Sei in Calcio

ARGENTINA

Audio shock, il medico di Maradona: "Il grassone sta morendo"

31 gennaio 2021, 21:30

Audio shock, il medico di Maradona: "Il grassone sta morendo"

‌BUENOS AIRES (ARGENTINA) (ITALPRESS) - Nuove rivelazioni sulla morte di Diego Armando Maradona del 25 novembre scorso. Il portale argentino "Infobae" ha diffuso degli audio Whatsapp scambiati tra il dottor Leopoldo Luque, medico personale dell’ex Pibe de Oro, e altre persone, tra cui Augustina Cosachov, la psichiatra di Maradona. I due sono sotto indagine con l’accusa di omicidio colposo.

Dagli audio trapelati viene fuori un atteggiamento singolare, considerato che un loro assistito stava per morire. Gli audio di cui si parla si riferiscono infatti agli ultimi minuti di vita di Maradona. In particolare ne spicca uno in cui Luque dice: "Pare che abbia avuto un arresto cardiorespiratorio e che stia per morire il grassone - avrebbe detto Luque a un contatto che gli chiedeva informazioni dopo le prime notizie apparse in tv - Non ho idea di cosa abbia fatto. Ci sto andando".

Luque ha poi scambiato degli audio e dei messaggi di testo con la Cosachov, già a casa di Maradona: "Ora è con i sanitari dell’ambulanza, lo stanno rianimando e lo intubano - raccontava la psichiatra -. Ma lo stavamo facendo da dieci, quindici minuti noi perchè l’ambulanza non arrivava. Siamo entrati nella stanza ed era molto freddo. Abbiamo iniziato a rianimarlo e lui si è ripreso un pò e, diciamo, ha recuperato un pò la temperatura corporea. Non ci dicono come è la situazione. Me ne sono andata e non mi hanno detto niente".

E Luque risponde: "Così è. Abbiamo fatto quello che dovevamo, Agustina. La famiglia era a conoscenza di tutto. Sono pazienti così, molto difficili. Niente, ti chiedo solo che tu mi faccia sapere se vanno via, così io vado direttamente. Ovviamente, se sopravvive. Perchè la situazione è complicata". Luque è anche il neurochirurgo che aveva operato Maradona qualche settimana prima della morte per un edema cerebrale. La Procura di San Isidro continua intanto ad analizzare il materiale sequestrato e nei prossimi giorni sia Luque che la Cosachov potrebbero essere risentiti. (ITALPRESS).‌