Sei in Calcio

Calcio

Champions, la Juve straccia il Malmoe. Pari tra Atalanta e Villarreal

14 settembre 2021, 22:54

Champions, la Juve straccia il Malmoe. Pari tra Atalanta e Villarreal

La Juventus ha finalmente trovato la prima vittoria stagionale. All’Eleda Stadion di Malmoe, in Svezia, i bianconeri hanno superato per 3-0 il Malmoe dell’ex milanista Jon Dahl Tomasson nella prima giornata del Gruppo H di Champions League. Ancora all’asciutto di successi dopo le prime tre giornate di campionato (1 pareggio e 2 sconfitte), gli uomini di Massimiliano Allegri sono partiti con il piede giusto nella corsa alla qualificazione alla seconda fase, uno degli obiettivi primari della stagione come lo stesso allenatore aveva indicato ieri in conferenza stampa. Dopo i primi 20 minuti e rotti abbastanza anonimi, la Juventus ha alzato il ritmo e ha sbloccato la gara al 23' con un’azione iniziata da Bentancur per Cuadrado, il colombiano ha crossato dalla destra per lo stesso Bentancur che ha ha sfiorato sul primo palo, la palla è arrivata ad Alex Sandro che in mezzo all’area è riuscito a colpire di testa sdraiandosi quasi a terra e infilando nel sacco alla destra di Diawara.

Il numero 12 bianconero ha sfiorato il raddoppio cinque minuti più tardi quando da sinistra si è infilato in area e ha battuto con il mancino verso il secondo palo, ma la sfera è finita di poco a lato. Allungo bianconero decisivo in conclusione di primo tempo, prima con Dybala al 45' e poi con Morata un minuto più tardi: il primo ha trasformato scivolando un rigore centrale che il portiere aveva toccato con i piedi e che lo stesso Morata si era procurato su fallo di Nielsen, mentre lo spagnolo ha sfruttato un assist di Rabiot sul quale Dybala ha fatto un velo involontario e ha insaccato di destro scavalcando con un pallonetto Diawara in uscita. Messo in ghiaccio il risultato nei primi 45 minuti, la Juventus ha gestito alla perfezione la ripresa, trovando anche la rete del poker con Kean subentrato a Morata, ma la segnatura è stata annullata su segnalazione VAR.

Per l'Atalanta un punto in trasferta

L’Atalanta conquista un punto in trasferta all’esordio stagionale in Champions League. Nella prima giornata del gruppo F, la squadra di Gasperini pareggia 2-2 contro il Villarreal con le reti di Freuler e Gosens. La formazione bergamasca è un’altra rispetto a quella vista in campionato contro la Fiorentina. Ma non è nemmeno la squadra dominante che travolse il Valencia nel febbraio del 2020. Stavolta in Spagna arriva un punto prezioso considerando il ko del Manchester United contro lo Young Boys. Ma non è nemmeno la squadra dominante che travolse il Valencia nel febbraio del 2020. Stavolta in Spagna arriva un punto prezioso considerando il ko del Manchester United contro lo Young Boys. Squalificato in Serie A, Gasperini ritrova de Roon. L’olandese offre più equilibrio e dinamismo in mezzo al campo all’Atalanta che dopo 6' è già in vantaggio: Malinovskyi avvia l’azione, serve in area Zapata che controlla e scarica per il tiro vincente col destro di Freuler. L’Atalanta in avvio è arrembante, lontana parente della squadra spenta vista in campionato nelle prime tre giornate. Ma è poco precisa sotto porta: al 17' Pessina guida un ribaltamento di fronte ma sbaglia tutto al momento della conclusione. Al 26' è Zapata (in posizione dubbia) a sprecare un lancio in profondità di Malinovskyi.


Al 35' però serve l’intervento di Musso: sinistro velenoso di Gerard Moreno e grande risposta col piede dell’ex Udinese che al 39' non può nulla per evitare il pareggio. De Roon regala palla agli avversari, Pedraza crossa e pesca in area Trigueros che da due passi mette in rete. Stesso copione nella ripresa: l’Atalanta parte fortissimo e sfiora il gol prima con Malinovskyi (tiro dalla distanza deviato da Rulli) e poi con Zapata che di testa scheggia la traversa da calcio d’angolo. Ma stavolta la rete del vantaggio è del Villarreal e al 73' l’Atalanta subisce di nuovo gol da una palla in uscita: Freuler perde palla, Gerard Moreno libera Groeneveld che batte Musso. L’Atalanta reagisce coi cambi: dentro Ilicic e Miranchuk che, all’83', confezionano la rete di Gosens che da pochi passi firma il 2-2. Cambia la partita e anche la disposizione in campo: Coquelin si fa espellere per doppio giallo e regala un finale all’assalto per i bergamaschi. Ma oltre il 2-2 non si va e l’ultima chance è del Villarreal: colpo di testa di Moreno e miracolo di Musso. Un punto a testa all’Estadio de la Ceramica.