Sei in Calciomercato

SERIE A

Inter, Fiorentina e Napoli le regine del mercato. Tutti i 'colpi' di gennaio

31 gennaio 2020, 20:45

Inter, Fiorentina e Napoli le regine del mercato. Tutti i 'colpi' di gennaio

Inter, Fiorentina e Napoli sono le regine del mercato invernale che chiude i battenti con operazioni di spessore. La Juve pensa al futuro, il Milan oltre a Ibra fa operazioni giovani, come la Roma. L’Atalanta inserisce volti per ora poco noti e monetizza alcune cessioni. Lazio e Torino non si muovono, come le pericolanti, salvo il solito tourbillon del Genoa. Questo il quadro dei principali movimenti in serie A.

ATALANTA: Gasperini si riprende Caldara per rilanciarlo, aggiunge Czyborra, Bellanova, Sutalo e Tameze. Soliti miracoli di bilancio: 44 mln futuri per Kulusevski e 10 per Ibanez. -BOLOGNA: pochi ritocchi modesti. In attacco parte Destro e arriva Barrow, a centrocampo esce Dzemaili ed ecco Dominguez.

BRESCIA: nonostante la classifica, movimenti minori, i centrocampisti Skrabb e Bjarnoson.

CAGLIARI: Gli uruguayani sono di casa in Sardegna. Maran può essere soddisfatto di Gaston Pereiro del Psv, preferito a Pjaca.

FIORENTINA: Super mercato di Commisso.In attacco, Dopo Cutrone, già in gol, c'è anche il funambolo Kouame, ora infortunato. Parte invece Boateng, destinazione Besiktas. IN difesa c'è il brasiliano Igor, a centrocampo via Dabo e 16 mln per Duncan. Per giugno preso l’emergente centrocampista Amrabat.

GENOA: solita rivoluzione alla Preziosi. Tornano gli ex Perin, Destro e l’ottimo Iago Falque, lo svincolato Behrami e l’esperto Masiello, lo svedese Eriksson, il giovane Parigini mentre sfuma Iturbe. Via Saponara e Kouame, ma rimontare non sarà facile.

INTER: I prolungati lamenti di Conte portano a super innesti. Arriva un campione come Eriksen, buoni gli innesti di Young e Moses. Interessante anche il mercato in uscita: Gabigol al Flamengo per 17 mln, mentre Politano è andato al Napoli e il poco utilizzato Lazaro al Newcastle.

JUVENTUS: la capolista guarda al futuro e per giugno acciuffa per 44 mln il talento Kulusevski. Troppo chiuso, Emre Can va in Germania e Perin prova a rilanciarsi al Genoa.

LAZIO: calma piatta dopo gli infruttuosi tentativi per Giroud. Via Durmisi e Berisha.

LECCE: arrivano due centrocampisti, il friulano Barak e soprattutto il genoano Saponara in cerca di riscatto.

MILAN: Ibra rivitalizza i rossoneri, ma è solo l’inizio di una mezza rivoluzione. In difesa al posto di Caldara c'è Kjaer, sulle fasce parte Rodriguez e arriva Robinson. Partenze pesanti in attacco: Piatek per 27 mln all’Hertha, Suso va al Siviglia, rimpiazzato dal giovane belga Saelemaekers.

NAPOLI: Gli innesti di Lobotka e Demme hanno già dato sostanza al centrocampo, come visto con Lazio e Juve. Poi è arrivato Politano per 22 mln. Per giugno è già stato preso il veronese Rrahmani, ma il colpo più interessante è Petagna che arriverà per 17 mln. Tutto ciò prelude a un robusto cambio di rosa.

PARMA: la squadra va col vento in poppa ma si ritrova senza Gervinho 'fuggito' in Qatar. Al suo posto inserito un jolly utile come Caprari, come si rinforza il centrocampo con Kurtic mentre Radu tampona in porta l’infortunio di Sepe. Dalla Samp in prestito il difensore centrale Vasco Regini.

ROMA: Petrachi al lavoro per ampliare una rosa falcidiata dagli infortuni con innesti giovani. A centrocampo arriva Villar, in attacco il talentuoso blaugrana Carles Perez, in difesa per il brasiliano Ibanez. Un sacrificio c'è, è quello di capitan Florenzi, che va al Valencia. Nzonzi trova casa a Rennes.

SAMPDORIA: parte Caprari e Ranieri abbraccia un rinforzo per ogni reparto: il difensore Tonelli, il centrocampista Askildsen e in avanti l’empolese La Gumina.

SASSUOLO: nessun arrivo, tutti confermati salvo Mazzitelli.

SPAL: tortuosa la strada per salvarsi, e allora investe per un difensore che conosce bene, Bonifazi che allarga la rosa con Zukanovic e Dabo. Resiste alle tentazioni e si tiene Petagna, ma solo fino a giugno. Andrà al Napoli

TORINO: nonostante le difficoltà il club opera in uscita con Iago Falque, Bonifazi e Pairigini.

UDINESE: la squadra va e i Pozzo sfoltiscono i rami secchi. Via Opoku, Barak, Vizeu mentre Pussetto viene dirottato al Watford.

VERONA: i veneti volano e si muovono poco, ma l’innesto di Borini si sta rilevando positivo. In prestito si aggrega l'interista Di Marco. A giugno Rrahmani andrà al Napoli e Amrabat alla Fiorentina.