Sei in Formula 1

MOTORI

F1, causa covid cambia il calendario 2021. Si parte dal Bahrein, gara a Imola il 18 aprile

Bonaccini: "Se i contagi calano, qualche spettatore a Imola"

12 gennaio 2021, 09:47

F1, causa covid cambia il calendario 2021. Si parte dal Bahrein, gara a Imola il 18 aprile

Cambia il calendario di F1 per l’anno in corso causa covid. La stagione non partirà più come di consueto dal gp d’Australia, ma dal Bahrein il 28 marzo. Torna il gran premio di Imola il 18 aprile, confermata Monza il 12 settembre. In tutto saranno 23 gare. Lo ha ufficializzato la Fia.

 La pandemia ha reso impossibile iniziare la stagione a Melbourne, il Gran Premio d’Australia si svolgerà il 21 novembre, e sarà la terz'ultima corsa della stagione anzichè la prima come da tradizione consolidata. «A causa delle restrizioni in materia di viaggi, fa sapere la Fia, anche il gran premio di Cina non si svolgerà nella data prevista», anche se non ne è stata ancora indicata una nuova. Imola torna nel calendario della Formula 1, si correrà il 18 aprile. Il numero di gare per il 2021 rimarrà a 23, che è il più alto di sempre in Formula 1. La stagione comincerà una settimana più tardi del previsto e terminerà il 12 dicembre ad Abu Dhabi. 

 

Il nuovo calendario della stagione 2021 di F1:
28 marzo gp del Bahrein
18 aprile gp dell’Emilia Romagna
9 maggio gp di Spagna
23 maggio gp di Monaco
6 giugno gp dell’Azerbaigian
13 giugno gp del Canada
27 giugno gp di Francia
4 luglio gp d’Austria
18 luglio gp di Gran Bretagna
1 agosto gp d’Ungheria
29 agosto gp del Belgio
5 settembre gp d’Olanda
12 settembre gp d’Italia
26 settembre gp di Russia
3 ottobre gp di Singapore
10 ottobre gp del Giappone
24 ottobre gp degli Usa
31 ottobre gp del Messico
7 novembre gp del Brasile
21 novembre gp d’Australia
5 dicembre gp dell’Arabia Saudita
12 dicembre gp di Abu Dhabi
Resta da definire la data del gp di Cina, inizialmente prevista per il 2 maggio. 

'Speriamo che entro metà aprile almeno timida ripresa ingressì 
 «Visto il grande successo di promozione dello scorso anno, abbiamo lavorato per riportare il Gran premio a Imola indipendentemente dalla possibilità o meno di aprire le porte al pubblico. La speranza è che si possa invertire la curva dei contagi tra qualche settimana e sperare che possa persino entrare qualche persona a vedere il Gran premio». Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini presentando il Gp di Imola del 18 aprile. 
«Attraverso lo sport - ha aggiunto - vogliamo usare quel linguaggio universale, che arriva in tutto il mondo, e che può promuovere l’Emilia-Romagna, oggi segnata come altri territori dalla pandemia che ha fermato settori come il turismo o le manifestazioni sportive dove non può entrare il pubblico. Ci auguriamo che entro metà aprile ci possa essere almeno una timida ripresa anche degli ingressi, ma in questo momento la cosa importante è potere dire che abbiamo vinto la sfida».