Sei in Rugby

rugby

La nazionale femminile a Parma in vista del Sei Nazioni

07 gennaio 2020, 10:48

di Tommaso Villani 

Si è chiuso a Parma il raduno della nazionale femminile di rugby condotto dall'allenatore Andrea Di Giandomenico in vista del 6 Nazioni 2020 che prenderà avvio il prossimo 2 febbraio contro le padrone di casa del Galles a Cardiff. Due gli appuntamenti interni contro Scozia e Inghilterra rispettivamente il 23 febbraio e il 15 marzo.
La nazionale che come di consueto utilizza per i propri collegiali le strutture sportive dello stadio Lanfranchi di Parma, ha effettuato doppia seduta allenamento nei giorni del 3, 4, 5 gennaio ed uno solo nella mattina del 6 prima di annunciare il rompete le righe.

“Il 2019” stando alle parole del tecnico “è stato un anno sicuramente da ricordare per le numerose vittorie in particolare quella assi prestigiosa conseguita contro la nazionale Transalpina per 31 a 12, e il secondo posto all’ultimo 6 Nazioni. Il 2020 sarà un anno particolarmente lungo ed impegnativo” ha proseguito Di Giandomenico, all'undicesimo anno come tecnico dell’Italrugby women, “ma solo confrontandoci con le nazionali più forti dell’Emisfero Nord, possiamo continuare il nostro processo di crescita”. E conclude così “La competitività della squadra cresce di anno in anno anche grazie al supporto che ci viene fornito dal Campionato di Serie A; se nel recente passato squadre come Valsugana, Villorba e Colorno, fornivano atlete pronte ad indossare la maglia Azzurra, ora altri club ne forniscono a riprova che un po’ in tutta Italia ci sono tecnici capaci e che la Federazione sta ben lavorando nello sviluppo dell’alto livello femminile”.

Va ricordato che Andrea Di Giandomenico è stato decretato lo scorso dicembre quale “Best Women’s World Coach 2019” dal sito ScrumQueens.com. Il portale, sito web di riferimento mondiale per il rugby femminile, ha nominato il tecnico azzurro quale miglio allenatore al mondo del 2019, per avere guidato le Azzurre verso lo storico secondo posto al Women’s Six Nations 2019 con 3 vittorie, un pareggio e una sconfitta contro l’Inghilterra, vincitrice del torneo.

 

Di seguito la lista completa delle atlete selezionate e presenti al raduno di Parma.

Silvia ARPANO (CUS MILANO RUGBY, esordiente)
Ilaria ARRIGHETTI (STADE RENNAIS RUGBY CLUB - Francia, 43 caps)
Sara BARATTIN (ARREDISSIMA VILLORBA RUGBY, 91 caps)                         
Lucia CAMMARANO (RUGBY BELVE NEROVERDI, 23 caps)
Beatrice CAPOMAGGI (UNIONE RUGBY CAPITOLINA, 1 cap)
Giulia CAVINA (CUS MILANO RUGBY, 5 caps)
Giulia CERATO (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 2 caps)
Giordana DUCA (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 14 caps)
Valeria FEDRIGHI (STADE TOULOUSAIN – Francia, 18 caps)
Giada FRANCO (HARLEQUINS LADIES – Inghilterra, 13 caps)
Lucia GAI (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 66 caps)
Elisa GIORDANO (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 39 caps)
Maria MAGATTI (CUS MILANO RUGBY, 30 caps)
Benedetta MANCINI (UNIONE RUGBY CAPITOLINA, 1 cap)
Michela MERLO (RUGBY MANTOVA, 5 caps)
Vittoria OSTUNI MINUZZI (VALSUGANA RUGBY PADOVA, esordiente)
Laura PAGANINI (CUS MILANO RUGBY, 2 caps)
Beatrice RIGONI (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 39 caps)
Camilla SARASSO (CUS TORINO, 6 caps)                                                         
Francesca SBERNA (GLOUCESTER CLUB – Inghilterra, 4 caps)
Francesca SGORBINI (RUGBY COLORNO, 2 caps)
Michela SILLARI (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 53 caps)
Erika SKOFCA (VALSUGANA RUGBY PADOVA, esordiente)
Sofia STEFAN (VALSUGANA RUGBY PADOVA, 52 caps)
Rosanna TIZZANO (AMATORI NAPOLI RUGBY, esordiente)
Sara TOUNESI (RUGBY COLORNO, 12 caps )
Silvia TURANI (RUGBY COLORNO, 12 caps)
Elena VITADELLO (VALSUGANA RUGBY PADOVA, esordiente)