Sei in Rugby

RUGBY

La bandiera delle Zebre George Biagi lascia il rugby giocato

14 luglio 2020, 13:08

La bandiera delle Zebre George Biagi lascia il rugby giocato

L’estate 2020 sta facendo registrare un cambio generazionale nella nazionale italiana di rugby. con una serie di ritiri. Così dopo Zanni, Cittadini, Budd e Rizzo è la volta di uno degli 'eroì di Firenze 2016, protagonista della storica vittoria sul Sudafrica: lascia infatti l’attività agonistica George Biagi, 34enne seconda linea delle Zebre, che passa dietro alla scrivania e diventa 'Rugby Operations Manager' della franchigia di stanza a Parma. 
L’azzurro ritiene che sia arrivato il momento di mettere a frutto la laurea in Economia all’Università 'Luigi Bocconì di Milano dopo oltre cento presenze nelle Zebre, 23 con la maglia dell’Italia e prima ancora con quelle di Fettes College, a Edimburgo, Amatori Milano, Cavalieri, Aironi e Bristol. «Sono fiero della mia carriera, non ho rimpianti - spiega Biagi -, lascio al momento giusto e spero di poter contribuire allo sviluppo della franchigia a cui ho dedicato gli ultimi sette anni della mia carriera, e dalla quale ho avuto molto in cambio, come atleta e come uomo».