Sei in Rugby

Guinness pro14

Rugby, i Cardiff Blues battono le Zebre al Lanfranchi (6-16)

02 ottobre 2020, 21:48

Rugby, i Cardiff Blues battono le Zebre al Lanfranchi (6-16)

A distanza di appena venti giorni dalla conclusione dell’edizione 2019/20, una nuova stagione di Guinness PRO14 è pronta a ripartire. Il 1° turno del torneo celtico si è aperto allo Stadio Lanfranchi di Parma dove, in presenza dei 1.000 spettatori ammessi alla gara nel rispetto della sicurezza sanitaria di tutti, Zebre e Cardiff Blues si sono date battaglia.

Le Zebre ricevono il drop di inizio gara dal piede di Jarrod Evans e monopolizzano il possesso nei primi 5’ del match. La difesa dei Blues tiene botta, senza permettere al XV di coach Bradley di superare la linea di metà campo.

I giocatori in maglia multicolor provano ad impensierire la retroguardia gallese, ma si mostrano imprecisi e indisciplinati. Al 9° un placcaggio di Federico Mori su un difensore in ricezione aerea costerà il giallo al n° 14 delle Zebre.

Gli ospiti approfittano della situazione di superiorità e, dopo aver risalito il campo, ottengono un calcio di punizione che trasformano con Evans per i primi punti della sfida.

Al calcio di Evans seguirà quello del suo sostituto Tovey che al 70’ porterà i suoi oltre il break sul 6-16.

Nei minuti centrali del primo tempo cresce l’indisciplina dei Blues che vanno a commettere due pesanti penalità. Le Zebre si appoggiano prima in touche e successivamente scelgono di andare verso i pali, senza però concretizzare nessuna delle due occasioni.

I primi punti della partita per Bisegni e compagni arriveranno al 23’ e verranno siglati dal piede di Canna che questa volta non sbaglia il suo tentativo dalla piazzola. Tempo tre minuti e arriva però la risposta della formazione allenata dall’australiano Mulvhill: il n° 14 Adams è il più rapido a raccogliere il rimbalzo dell’ovale sull’incomprensione del triangolo allargato multicolor, schiacciando sotto i pali la meta che verrà trasformata da Evans.

Nei minuti finali del primo tempo le Zebre alzano i ritmi del motore e attaccano con convinzione, ma i rivali forzano un tenuto a terra e, dopo aver congelato il possesso nelle ultime fasi, calciano l’ovale in rimessa laterale a tempo rosso.

Accio shock di ripresa per i Gallesi che al 43’ scontano il cartellino rosso ai danni del n° 8 Turnbull, punito per un intervento pericoloso su Mbandà. Canna centra i pali e accorcia il punteggio sul 6-10, ma la franchigia federale fa ancora fatica ad imporsi sugli ospiti nella prima metà del primo tempo.

Nonostante l’uomo in meno, i Blues approfittano di una penalità dei multicolor al 57’ e allungano lo score sul 6-13 col solito Evans.

Coach Bradley prova a cambiare le pedine in campo: dopo aver rivoluzionato la prima linea, ecco entrare al 58’ anche Rizzi al posto di Canna.

L’inerzia del match non cambia e anzi sorride ai Gallesi che al 70’ congelano la partita col piazzato del neoentrato Tovey che porta i suoi oltre il break sul 6-16.

Il tempo scorre velocemente e le Zebre si portano in zona rossa nell’ultima azione del match, sfiorando la marcatura col guizzo di Laloifi. I Blues si salvano sul raccogli-e-vai successivo di Zilocchi, vincendo anche l’ingaggio nella mischia chiusa a ridosso dei 5 metri e aggiudicandosi il 1° turno del Guinness PRO14 sul 6-16.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 5 ottobre, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 2° turno del Guinness PRO14, in programma venerdì 9 ottobre alle 20:15 italiane al Rodney Parade di Newport contro i Dragons.

  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA