×
×
☰ MENU

Riprese le ricerche del 52enne disperso sul Monte Caio. Meteo di nuovo inclemente: l'elicottero costretto a rinunciare al sorvolo

30 Dicembre 2020,12:51

Secondo giorno di ricerche e di nuovo il meteo sembra non aiutare i soccorritori impegnati a ritrovare uno scialpinista di 52 anni, parmigiano, che era salito sul monte Caio e che non ha più fatto ritorno a casa.

Alle 7.30 il cielo era coperto e la visibilità scarsa, ma nel proseguo della mattinata le schiarite hanno permesso all'elicottero dei vigili del fuoco  di avere il via libera per decollare da Bologna ed effettuare il sorvolo della zona: operazione preziosa ma a cui ieri si era dovuto rinunciare proprio per le condizioni di visibilità avverse. Tentativo tramontato dopo poco: il peggioramento del meteo non permette di operare in sicurezza.

Sin da ieri sul Caio operano diverse squadre del Soccorso Alpino, Carabinieri e Vigili del Fuoco, che hanno scandagliato le piste del comprensorio sciistico di Schia,i  boschi e i pendii. Presenti anche squadre cinofile del Saer e dei Vigili del Fuoco. Le ricerche, interrotte ieri sera dopo una giornata di condizioni meteo impossibili, sono ripartire appunto alle 7.30 dal campo base allestito ad hoc. 

 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI