×
×
☰ MENU

Filippo, 14 anni, studia per diventare una star

Filippo, 14 anni, studia per diventare una star

di Maria Chiara Pezzani

04 Marzo 2021,10:36

È stato ammesso al liceo coreutico Matilde di Canossa di Reggio, l’unico corso attivato a livello regionale per aspiranti ballerini

Un altro traversetolese è stato ammesso al liceo coreutico Matilde di Canossa di Reggio Emilia, l’unico corso attivato a livello regionale per aspiranti ballerini. Per la seconda volta in 2 anni il Palagym di Traversetolo ha visto uno dei suoi allievi superare l’esame di ammissione. Dopo Evelyn Rosati, quest’anno è stata la volta di un ragazzo, il 14enne Filippo Gioia, che grazie alla sua determinazione e al duro allenamento ha visto aprirsi le porte del prestigioso liceo. «Sono due anni che si allena per l’esame – racconta la mamma Paola Papa -. Una passione trasmessa a Filippo dalla sorella. I primi approcci con la danza li ha avuti a 6 anni, in un’altra scuola, ma essendo di Traversetolo abbiamo cercato un posto più vicino e mi hanno parlato bene di Simona, con cui lavora da 4 anni. Lei gli ha sistemato la struttura, l’impostazione».


Filippo non ha mai avuto timore di fronte alla dedizione che questa disciplina richiede, non si è mai fatto abbattere da quella mentalità difficile da scardinare secondo cui la danza non è per i maschi. Si è fatto guidare dalla sua passione, che lo ha portato a ridefinire il proprio fisico, allenamento dopo allenamento, ad affinare la tecnica. «Lui ha sempre tenuto duro – continua la mamma -, consapevole della sua scelta anticonvenzionale, fatta di sacrificio e impegno. E noi lo abbiamo sempre appoggiato». Un risultato che alla luce di quest’ultimo anno assume ancora più valore. Nonostante la chiusura delle palestre e la conseguente impossibilità di allenarsi con costanza, Filippo, grazie alla disponibilità della sua insegnante Simona Ravazzoni, ha continuato in videochiamata le lezioni per arrivare pronto all’appuntamento con l’esame. Uno stop di cui la forma fisica un po’ ha risentito, ma non la determinazione.

«Da giugno ha recuperato, si è allenato tutta estate, ogni giorno per essere pronto» continua la mamma. «Filippo ha studiato tantissimo nonostante il Covid – spiega Ravazzoni -. Il professor Mauro Bernardi, presidente di Palagym, ed io siamo orgogliosi del risultato che ha ottenuto. Seguiamo i programmi dell’Accademia nazionale di danza di Roma per preparare danzatori di ottimo livello. Siamo una piccola scuola, ma riusciamo lo stesso a fare grandi cose». Il sogno di Filippo? «Vuole fare il ballerino, entrare in una compagnia. - conclude la Papa -. Gli auguro che possa realizzare il suo sogno. Ringraziamo Simona che ha da subito creduto in lui. È stata una sfida per entrambi e l’hanno vinta».
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI