×
×
☰ MENU

Elezioni, candidati a confronto

25 Settembre 2021,09:54

LE DOMANDE
1. Quali i progetti per sostenere imprese e commercio? 
2. Sicurezza: quali  le azioni da compiere  sul territorio?
3. Centro storico, come valorizzarlo? Pedonalizzazione  sì o no? 
4. Quali sono i progetti per i giovani del territorio?
5. Eventi e promozione della cultura: quali le iniziative?

 

 

 Simone Dall'Orto  Competenza e continuità per Traversetolo
«Rafforzeremo la Polizia locale  e ripenseremo le piazze Fanfulla, Vittorio Veneto e Mazzini»

1. Traversetolo sarà sempre più attrattivo per gli imprenditori: adotteremo una politica di sgravi fiscali e burocratici per le aziende che si localizzano nel nostro comune, consolidando, ad esempio, le agevolazioni Tari introdotte dalla nostra amministrazione per le nuove attività. Gli imprenditori piccoli o grandi potranno creare posti di lavoro e di ciò beneficeranno anche i nostri commercianti al dettaglio.
2. Continueremo a rafforzare la Polizia locale e a potenziare la rete di videosorveglianza ed illuminazione pubblica. Organizzeremo incontri per informare i cittadini sugli stratagemmi messi in atto dai delinquenti. Procederemo alla riqualificazione della Caserma dei carabinieri.
3. Elimineremo le barriere architettoniche  nei percorsi pedonali e potenzieremo la rete wi-fi gratuita. Ripenseremo le piazze Vittorio Veneto,  Fanfulla e Mazzini rimediando agli errori del passato, inserendo spazi verdi e punti di aggregazione. Non dimenticandoci che stiamo parlando del nostro centro commerciale dove si svolge il mercato, quindi non pedonalizzeremo il centro storico ma lo riqualificheremo in modo condiviso.
4. Concluderemo il progetto di riqualificazione dell’area Lido Valtermina, che porterà entro il 2023 alla realizzazione di nuovi campi da Padel, di un tracciato ciclabile “pump track” e finalmente di nuova piscina con copertura mobile utilizzabile tutto l’anno. L’entrata di Traversetolo in «Parma Città Universitaria» consentirà, attraverso la convenzione siglata, di realizzare attività con i giovani e per i giovani. 
5. Continueremo nell’opera di inserimento nei percorsi turistici delle nostre eccellenze (Magnani Rocca, Museo Brozzi, Cronovilla e collina di Guardasone). Ci impegneremo per assicurare la ripresa di«Cinema a Corte». Realizzeremo progetti ed eventi culturali per far conoscere i nostri illustri personaggi affinché l'identità traversetolese possa distinguersi anche a livello nazionale ed internazionale.
 

 

Gianfranco Tosi  Officina Traversetolo 
«Riqualificheremo il centro storico e investiremo anche sullo sport e sulla lotta al disagio giovanile»

1. Tre grandi progetti: uno per la connessione tra i consumatori, i produttori locali e i commercianti; un portale web insieme ad un’organizzazione logistica di consegne veloci a basso costo. Uno per la riqualificazione del centro storico: più bello, più confortevole, con più iniziative, a tutto vantaggio del commercio tradizionale. Il terzo, che interesserà agricoltura, servizi al turismo e industrie della Food Valley, ruota intorno alla biodiversità. 
2. Tornare a investire sulla lotta al disagio giovanile. Il nostro «progetto giovani» prevede coinvolgimento a tutto campo, opportunità di socializzazione e crescita culturale, riempiendo cioè il tempo della noia con iniziative di crescita attraenti. Poi, promuovere la legalità con un utilizzo più intenso della Polizia locale e attivando, finalmente, il Controllo di vicinato. Siamo gli unici a non averlo!
3. Nessuna pedonalizzazione. Non un posto auto di meno, nel complesso. Solo un equilibrio diverso tra spazi per le auto e spazi per i pedoni. Oltre a un deciso incremento in estetica e comfort, da realizzare con un percorso di progettazione urbanistica partecipata.
4. Abbiamo comunicato da tempo al sindaco un nostro progetto, finanziabile con un bando in corso, che mette l’ex Teatrino Cesari e l’area limitrofa al centro di iniziative per la creatività, la formazione, l’esperienza culturale, l’aggregazione e l’avviamento al mondo del lavoro. Investiremo sullo sport come fattore aggregante e di crescita, rinnovando e migliorando le strutture esistenti, aggiungendone di nuove.
5. Rilanciare il concerto rock del Primo Maggio e il Cinema a Corte. Ridare spazio alla cultura della partecipazione, praticamente azzerata in questi anni, con progetti premianti per coinvolgere attivamente i cittadini e legando tra loro realtà culturali esistenti affinché possano lavorare insieme. Immaginiamo poli culturali che non siano teche polverose, ma luoghi vivi dove la cultura si trasferisce insieme alle emozioni.
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI