13°

28°

Tg Parma

Nuova Provincia, a ottobre il presidente

Pizzarotti: "Si mettano da parte i colori di partito, serve un disegno comune"

Ricevi gratis le news
4

I sindaci della provincia di Parma si sono incontrati nella sede di piazzale della Pace, su invito del presidente Vincenzo Bernazzoli, per fissare la data delle elezioni degli organi di governo della "nuova Provincia", sulla base della normativa emanata dal ministero degli Interni (la riforma prevede che le Province diventino enti di secondo grado). 

Le elezioni del presidente e dei 12 consiglieri che amministreranno l’Ente di piazza della Pace, subentrando alla giunta Bernazzoli, si terranno il 9 ottobre.

Nel corso della riunione gli amministratori hanno anche fatto il punto sullo stato dell’arte, per quanto riguarda l’evoluzione del quadro normativo. Il presidente Bernazzoli ha riferito circa le persistenti incertezze in tema di attribuzioni e compiti del nuovo ente e si è soffermato sulla situazione economica che i più recenti tagli hanno determinato, rendendo di fatto impossibile per la Provincia adempiere alle proprie competenze fondamentali e corrispondere in tal modo alle esigenze dei cittadini. 

PIZZAROTTI: "SI METTANO DA PARTE I COLORI DI PARTITO". Dopo l'incontro in piazza della Pace, il sindaco Federico Pizzarotti invoca un disegno comune, mettendo da parte le divisioni di partito. 
Ecco il comunicato stampa del Comune: 

In Provincia presentato questa mattina il nuovo assetto dell’Ente che a ottobre andrà a elezioni, con illustrazione sullo stato dell’arte e su ciò che riguarda l’iter di presentazione dei candidati Presidenti e delle liste. Tra i sindaci era presente anche Pizzarotti, che al termine dell’incontro illustrativo ha richiesto un momento di dibattito e di confronto per discutere sul futuro del Consiglio Provinciale e della nuova Assemblea dei Sindaci.
“Il mio parere è che non importa chi sarà il futuro Presidente – ha spiegato a chiusura del dibattito -, ma che cosa vogliamo esprimere come Provincia, come territorio e come assemblea dei sindaci. Ai colleghi ho chiesto di non frazionarci sulle classiche logiche di partito, dividendoci in liste o spartendoci ruoli sulla base del nostro colore politico. Al contrario può essere fatta una lista unica in grado di rappresentare il territorio nel suo complesso, dalla montagna alla bassa, per valorizzare le specificità di ognuno, rilanciare il turismo salvaguardando i nostri prodotti tipici, la storia e la cultura. L’obiettivo non deve essere quello di mettere la bandierina di questo partito o di quel movimento sulla Provincia. Il periodo storico non è difficile soltanto per i Comuni ma anche per le Province: questa è l’occasione per dimostrare unità e competenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • annamaria

    08 Agosto @ 17.12

    Potrei essere d'accordo se Pizzarotti non fosse per primo sotto la bandiera di un movimento che in realtà è un partito personale di un milionario distruttore di tutto e tutti e solo per vendetta e per il proprio interesse e quello del suo folle Guru. Oltretutto il Pizza, purtroppo, è anche incompetente e pure la sua giunta (perfino sui rifiuti grande cavallo di battaglia). Così, ahimè, il quadro è completo. Bernazzoli proprio non mi piace, ma il Pizza neppure. Adesso non solo povera città ma anche povera Provincia.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    08 Agosto @ 16.23

    C' E' ANCORA QUALCUNO CHE CASCA GIU' DAL PERO ? Le "Province" restano, anche se potrebbero cambiare nome ( Area Vasta , Città Metropolitana , Consorzio di Comuni......) e potrebbero cambiare limiti territoriali . Dei Dipendenti non sarà licenziato neanche mezzo . Il Consiglio , invece di essere eletto direttamente dai Cittadini , sarà nominato dai Comuni del Territorio , e si eleggerà il Presidente nel suo contesto . A Pizzarotti piacerebbe , ma è una strada in salita......... I rappresentanti di ciascun Comune nel Consiglio saranno in numero proporzionale al numero degli abitanti , per cui se , per ipotesi , Parma , Fidenza e Salsomaggiore si mettessero d' accordo , tutti gli altri Comuni potrebbero andar per asprelle.

    Rispondi

  • Oberto

    08 Agosto @ 13.37

    nuova provincia? ma non si era detto di eliminare tutto sto palazzo inutile?

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    08 Agosto @ 10.32

    Serve un disegno comune. Sono d'accordo con Pizzarotti. Ma proprio perché serve un disegno comune Pizzarotti non è candidabile avendo ben poco in comune col tessuto provinciale. E i risultati del 25 maggio sono lì a dimostrarlo. Come può governare una provincia uno che è sodale di chi insulta, disprezza e dileggia continuamente i suoi colleghi degli altri comuni ? Tra i sindaci della provincia occorre comunione di intenti e solidarietà reciproca: tutte cose che Pizzarotti non è in grado di dare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno