19°

29°

Tg Parma

Al via "Progetto Paradigna" nuova linfa per lo Csac e la Certosa

Ricevi gratis le news
3

Nuova vita per lo Csac.

L'annuncio ufficiale è venuto nel pomeriggio, dopo una visita a quella che comunemente (sbagliando) \ si definisce la "Certosa" di Paradigna.

Nel servizio del Tg Parma le immagini e le dichiarazioni dei rappresentanti dell'Università.

.............................................

Più di 1.700 dipinti, 300 sculture, 2 milioni e 500mila disegni di architettura e design, 7.000 bozzetti di manifesti, 2.000 manifesti cinematografici, oltre 4 milioni e 700mila negativi su lastra e su pellicola, 1 milione e 700mila stampe. Sono solo alcuni dei numeri del Centro Studi e Archivio della Comunicazione (CSAC) dell’Università di Parma, che sabato 4 ottobre all’Abbazia di Valserena ha presentato il suo piano di sviluppo. Un piano di ampio respiro e di grandi ambizioni, intitolato “Progetto Paradigna”, nel quale l’Ateneo crede molto, come ha confermato nella sua introduzione il Rettore Loris Borghi.

All’appuntamento hanno presenziato oltre un centinaio di invitati, tra i quali autorità istituzionali e realtà imprenditoriali del territorio. Oltre al Rettore Loris Borghi sono intervenuti il Presidente dello Csac Luigi Allegri e i professori Carlo Quintelli, Francesca Zanella e Isabella Mozzoni, componenti del Consiglio dello CSAC. 

L’Archivio, che non ha eguali al mondo in ambito accademico ma che teme pochi confronti anche in ambito extra accademico, vive oggi un’innovativa fase del proprio percorso. Creato da Arturo Carlo Quintavalle e gestito per venticinque anni da Gloria Bianchino, lo CSAC ha oggi nuovi organi di governo e di gestione, recentemente nominati, cui è stato assegnato il compito di riordinare e promuovere le collezioni, di ristrutturare gli spazi dotandoli di servizi adeguati e alla fine di aprire la splendida Abbazia di Valserena anche a una fruizione pubblica.

Il “Progetto Paradigna” prevede un intervento architettonico articolato e volto alla valorizzazione sia del complesso storico dell’Abbazia cistercense e del paesaggio agricolo circostante sia delle attrezzature dedicate alle funzioni dello CSAC. È prevista una generale riorganizzazione degli spazi di archivio e in futuro di una nuova ala di deposito, adeguati spazi per attività di laboratorio, didattica, restauro, atelier e workshop, l’attrezzamento museale della chiesa e delle sale colonnate, la valorizzazione della corte delle sculture, il completamento e la piena attivazione della stalla-caffetteria con piccola ristorazione e della foresteria nelle ex celle monacali. Sarà un sistema di ambienti e attrezzature in grado di reinterpretare in chiave scientifica e culturale la dimensione laboratoriale dell’antica abbazia, rispondente ai più avanzati criteri di accoglienza del pubblico e di fruizione culturale. 

Un nuovo progetto espositivo, pensato per gli spazi della chiesa e di altri luoghi nevralgici della Abbazia di Paradigna, si propone di offrire al pubblico dei visitatori e degli studiosi un saggio emblematico delle straordinarie collezioni dell’Archivio, il senso di un pluridecennale lavoro di raccolta e di studio, e un percorso che intende essere complementare e propedeutico alla consultazione dei documenti. 

Tra i nuovi servizi a disposizione degli utenti ci sarà anche il sito web totalmente rinnovato, con tutte le informazioni sulle attività del centro e con l'accesso al catalogo online dei fondi.

Il progetto intende trasformare lo CSAC in un elemento qualificante sia per l’Ateneo sia per il contesto locale. In questo senso l’idea è quella di intensificare la relazione tra il Centro e gli stakeholders attraverso la creazione di un’Associazione di sostenitori, lo sviluppo di una rete di relazioni a supporto delle diverse attività e la definizione di partnership specifiche con i soggetti istituzionali. 

I numeri dello CSAC

· 5 Sezioni (Arte, Media, Progetto, Fotografia, Spettacolo)

· più di 1700 dipinti

· 300 sculture

· 17.000 disegni di oltre 100 artisti

· 7.000 bozzetti di manifesti e 2.000 manifesti cinematografici oltre ad archivi (circa 100.000 pezzi) di grafici

· 11.000 disegni di satira e fumetto

· oltre 3.000 disegni per illustrazione e di satira

· 2.500.000 disegni di architettura e design

· 800 maquettes

· 2.000 oggetti

· 70.000 disegni designer di moda italiani

· 2.500.000 di negativi su lastre

· oltre 2.200.000 negativi su pellicola

· 1.700.000 stampe

· 150 apparecchi fotografici

· 100 film originali

· 4.000 video-tape e numerosi apparecchi antichi.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    05 Ottobre @ 18.50

    Una collezione d'arte immensa e semi-sconosciuta alla maggioranza dei Parmigiani. Luogo favoloso ma totalmente inadatto data la lontananza dal centro. Invece di restituire San Francesco al demanio era meglio usare quella per esporre.

    Rispondi

  • Annalisa

    04 Ottobre @ 23.21

    Ottima idea, ma non si possono più tollerare gli spacciatori di droga di colore fissi sotto la Pilotta davanti all'ingresso dell'università'!!! Speriamo che il rettore faccia pressioni sul sindaco!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse