20°

33°

tg parma

Pizzarotti ai sindacati: "Dialoghiamo ma aspetto proposte concrete"

Ricevi gratis le news
17

Il sindaco Federico Pizzarotti ha inviato una lettera aperta ai sindacati. Dopo le schermaglie dei giorni scorsi, c'è un'apertura del primo cittadino, che conferma la sua disponibilità al dialogo: ora si aspetta "proposte concrete". 

Ecco la lettera aperta del sindaco: 

Stimati dirigenti sindacali,
il 2 febbraio scorso scrissi a voi usando queste testuali parole: “L’amministrazione considera il tavolo di confronto un luogo di discussione. Pertanto siamo disponibili alla convocazione di un incontro, purché ci sia disponibilità a consolidare sin da subito un metodo di lavoro costruttivo, di utilità per l’intera città”.
Verba volant, scripta manent, dicevano i latini.
E, in effetti, il tavolo di confronto da settimane era fissato, di comune accordo, per mercoledì 1 aprile. Ora vi chiedo: ritenete costruttivo e rispondente ad un corretto metodo di confronto e di discussione scendere in piazza ancora prima di sedersi al tavolo? È questo, secondo voi, il metodo costruttivo che io avevo proposto, e che voi avete affermato di condividere accettando di fissare l’incontro? È agendo così che si instaura un metodo di lavoro che si fondi su un principio di reale utilità per la città e cittadini?
Di battaglie tra politica e sindacato ne è piena la storia. Io, al contrario, avevo ritenuto che fosse meglio tenderci la mano, convinto che le responsabilità che ci legano al futuro della città siano più importanti delle sterili posizioni ideologiche. Sia chiaro, scendere in piazza è legittimo, mai ho inteso affermare il contrario. Ma ritengo ingiustificato, incomprensibile e francamente un vero e proprio errore farlo quando era già stata espressa la disponibilità al dialogo. Siete soddisfatti della vostra condotta? Io penso che dovreste riflettere e riconsiderare profondamente il vostro metodo di approccio ai problemi e alla loro soluzione.
Questo non è più il tempo di chi urla più forte, né delle prove di forza. Non è qui, su questa nostra piazza, infatti, il terreno su cui si consuma la battaglia. Stiamo tutti subendo tagli che i sindaci, ed io personalmente, denunciamo da mesi. Colpiscono le scuole e gli asili, gli investimenti, il sociale e la cultura; colpiscono le istituzioni stesse, non solo i Comuni, ma anche le province e i tribunali. Sono gli effetti della politica romana di un governo che, anno dopo anno, mangia una fetta sempre più grande delle nostre risorse.
A noi, sindaci e amministrazioni, non rimane che il compito di cercare di limitare gli effetti, contenendo i tagli in modo tale da salvaguardare, per quanto possibile, le esigenze e le aspettative dei cittadini. Ogni giorno in sede Anci mi batto affinché i soldi dei parmigiani restino a Parma, per poter tornare a investire sulle nostre strade e sulle scuole, sui parchi e la mobilità pubblica, sulle infrastrutture e la cultura. Ma vorrei anche che i sindacati facessero la loro parte, perché qui ormai nessuno è esente. Lo dico con rispetto ma con estrema franchezza: non è manifestando contro il Comune, in tempi come questi, che si tutelano realmente gli interessi dei cittadini e dei lavoratori. Non ritenete che anche il sindacato debba fare una riflessione?
Confermo la mia disponibilità a dialogare, ma alla luce di quanto avvenuto, le parole non sono più sufficienti: occorrono fatti e proposte concrete. Voglio essere estremamente chiaro: noi produrremo le nostre proposte, e ci confronteremo. Ma se la pretesa è quella di ottenere gli stessi stanziamenti economici degli anni precedenti, con le risorse a disposizione del Comune drasticamente ridotte, dovete nel contempo fare proposte, concrete, non vuote parole e sterili slogan su quali parti o settori operare i tagli. Un diverso atteggiamento che pretenda di agire con le stesse risorse, significherebbe che non siete interessati a trattare, ma a fare demagogia a spese dei parmigiani e dello stesso sindacato.
A fronte delle proposte dell’amministrazione, che mai abbiamo considerato indiscutibili, ci attendiamo controproposte serie e concretamente realizzabili, e non più mere prese d’atto: è richiesta la compartecipazione, i tavoli devono condurre a un approdo comune, condiviso e concertato. Le porte sono sempre aperte per chi sa portare proposte concrete e commisurate alle risorse effettivamente disponibili: una città unita saprà difendersi meglio contro la crisi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MrBarnaby

    02 Aprile @ 13.37

    @Samuele aldilà dei tagli e non tagli ci sono parecchie cose che non vanno. Direzione del Regio affidata mediante incarico diretto (la meritocrazia inquadrata attraverso un concorso no?) Scuola europea: rescissione del contratto. Sai che vuol dire? Ne nascerà un contenzioso legale che di fatro bloccherà i lavori per anni. Scuola Racagni in ritardo mostruoso e la colpa viene scaricata sull'impresa (motivazioni?). Questa è la punta dell'iceberg. E ribadisco Trovo vergognoso non riscuotere gli affitti dal Parma Calcio per 4 anni.

    Rispondi

  • fabigio

    01 Aprile @ 20.43

    Aggiungo, uno che fa l'opposto di quanto scritto sul programma elettorale dovrebbe evitare di dire "Verba volant, scripta manent, dicevano i latin" per sbeffeggiare altri

    Rispondi

  • sabcarrera

    01 Aprile @ 15.50

    trano che il Parma Calcio con 200 milioni di debiti debba smettere di esistere mentre Parma città con 800 milioni di debiti debba continuare a spendere più di quello che entri in cassa

    Rispondi

  • Y

    01 Aprile @ 15.49

    Non crede signor sindaco che DUE mesi per convocare un tavolo siano un pochino troppi? considerando poi che i genitori avrebbero dovuto sapere prima dove e come iscrivere i propri figli? Lei tra l'indecisione di un asilo comunale, e la certezza di uno privato cosa farebbe? ovviamente non tutti se lo possono permettere e allora la mamma o il papà, magari, devono pure lasciare il lavoro, chi non ha parenti a cui appoggiarsi deve fare come può! Lei non crede che i genitori abbiano il diritto di sapere prima, e non per caso, dove i propri figli andranno all'asilo senza correre il rischio che qualcuno decida di chiuderlo, indipendentemente dal numero degli iscritti?Non crede che una famiglia si debba organizzare per gestire un figlio all'asilo. Le ricordo che gli asilo e le scuole dell'infanzia iniziano il 1 settembre, mancano 5 mesi e ancora non si sa di preciso nulla... come organizzazione lasciate parecchio a desiderare.

    Rispondi

  • MrBarnaby

    01 Aprile @ 15.35

    @Samuele io vorrei che il Sindaco attuasse il proprio programma elettorale tra i cui punti c'erano un sacco di riferimenti al sociale. Da cittadino questo mi aspetterei od in alternativa un mea culpa. Mi sono scocciato di amministratori che non si assumono mai la responsabilità dei propri atti. Io tutto questo nuovo che avanza proprio non lo vedo.

    Rispondi

    • Samuele

      01 Aprile @ 19.09

      caro luca pensi che il sindaco goda a dover litigare per cose che non si possono fare per mancanza di fondi tagliati da renzi ? O per servizi da ridurre ? o tasse da aumentare ? Pensi che non sia piu facile dare a tutti quel che vogliono e non sentirli piu lagnare ? Purtroppo dall'inizio del mandato ci sono stati dei cambiamenti spiacevoli. Il primo è renzi, poi altri imprevisti e calamità. Certo è molto piu bravo renzi che aumenta le tasse, umilia i diritti dei lavoratori e tanto fa crescere comunque il debito pubblico. Come forse puoi capire anche tu un sindaco non può comportarsi allo stesso modo e in piu è succube delle decisioni del governo centrale che si tiene quasi tutte le tasse dei cittadini..I miracoli coi soldi li sanno fare solo i piddini...

      Rispondi

      • Filippo

        02 Aprile @ 19.27

        la tua difesa ad oltranza dell'indifendibile, sempre riferendoti ad altri è patetica quanto quella del sindaco: chi sei, suo fratello?

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen

CINEMA

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen Video

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

Il caso

Sale e grassi: l'Onu dichiara "guerra" al Parmigiano. Poi la marcia indietro: "Solo una dichiarazione politica"

24commenti

parma

Portata con l'inganno in Italia e costretta a prostituirsi: minorenne salvata dai vigili

12 tg parma

Migranti, la nuova mappa dell'accoglienza Video

anteprima gazzetta

Parma e caso sms, il verdetto potrebbe arrivare venerdì Video

CALCIO

L'amministratore delegato del Parma Luca Carra: "Siamo fiduciosi e lavoriamo per la serie A" Video

Ecco l'intervista del 12 Tg Parma

Processo sms

La Procura picchia duro

14commenti

12Tg Parma

Ozono estivo, a Parma già 29 sforamenti Video

VIABILITA'

Lavori in corso: code sulla via Emilia a Parola. Problemi anche in tangenziale a Parma

SPACCIO

Affari d'oro con i ragazzini: condannati i baby pusher di piazzale Borri

5commenti

PARMA

"Sì al divertimento sicuro": l'alcoltest davanti a locali e ingressi di feste Video

Ecco il calendario delle uscite dal 20 luglio in poi

BORGOTARO

Si sente male dopo la puntura di un calabrone: paura per una 55enne

Soragna

E' morto il professor Demaldè, una vita per i campi e per l'Università

Funerale

A Collecchio l'ultimo saluto a Filippo, morto a 32 anni nell'incidente di Stradella

gazzareporter

Parco di via XXIV Maggio, i vandali spezzano i nuovi alberi Foto

mobilità

Piste ciclabili, in Emilia il top della crescita. Con Parma a metà classifica

scuola

Via libera al trasferimento di 4 presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

3commenti

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

di Chichibio

ITALIA/MONDO

venezia

Borseggiato scrive al ladro: "Sono malato terminale, ti perdono"

PALERMO

Pitbull stacca a morsi il braccio a una ragazza nel Palermitano

4commenti

SPORT

ciclismo

Tour: Thomas vince l'11ª tappa ed è la nuova maglia gialla

EDITORIALE

Va in scena «Il processo» di Kafka

SOCIETA'

curiosità

Spopola sul web il primo robot in cerca di un'anima

VERONA

Grave tamponamento in A4: ferite due donne, indagato l'attore Marco Paolini

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani