15°

21°

tg parma

Calci e schiaffi all'asilo: il video

Ricevi gratis le news
27

Maltrattamenti all'asilo: maestra ai domiciliari . E nel servizio del Tg Parma, il video ripreso dalle telecamere con i maltrattamenti ai bambini

Le indagini - Strattonamenti, ingiurie, schiaffi e calci, affibbiati sistematicamente ai bambini a lei affidati, tutti di meno di tre anni. Sono le accuse che hanno portato agli arresti domiciliari un’educatrice cinquantacinquenne, che deve rispondere di maltrattamenti verso fanciulli dell’asilo nido «S. Allende» del Comune di Collecchio. Il Gip, su richiesta della procura di Parma dopo un’inchiesta dei carabinieri di Sala Baganza, ha portato i militari della compagnia di Salsomaggiore Terme a eseguire l’ordinanza di custodia cautelare.

Le indagini sono iniziate nel maggio 2015 a seguito di una denuncia e gli accertamenti, anche di natura tecnica, hanno permesso di documentare ingiurie e percosse

Genitori - La loro voce sulla Gazzetta di domenica 27

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    29 Settembre @ 11.01

    All'utente Bertozzi: mi auguro che prendano a calci,schiaffoni suo figlio....o suo nipote! calci,schiafofni,ingiurie e offese... come rovinare un bambino! ma perché sono morti i dinosauri????

    Rispondi

    • Filippo

      29 Settembre @ 13.17

      Le maestre dei miei figli hanno sempre avuto da parte mia l'esplicito consenso a dare anche qualche sberla, se serviva. Non è stato necessario e non l'hanno mai fatto, forse anche perché i miei figli evidentemente sapevano che non avrei preso aprioristicamente le loro difese, come fanno in tanti. Quanta aria fritta... E i dinosauri non si sono istinti a sberle...

      Rispondi

      • pimpinella

        29 Settembre @ 14.06

        Si tratta di opinioni diverse, i figli i genitori se li gestiscono come meglio credono... qui stiamo parlando di bimbi molto piccoli... Io di sberle ad un piccino così non ne darei...poi questa sono io ed è una mia opinione personale. Rispetto l'opinione ed il pensiero di ognuno di voi...senza voler giudicare nessuno e la metodologia di educazione applicata. Ripeto, questo è quello che io applico...sono per la non violenza a priori.

        Rispondi

      • Filippo

        29 Settembre @ 13.26

        Estinti...

        Rispondi

  • la rivolta di atlante

    29 Settembre @ 08.47

    la rivolta di atlante

    ARGOMENTO NEBULOSO, FORSE L'ERRORE DI BASE È LA PERDITA DI AUTOREVOLEZZA DEGLI ADULTI NEI CONFRONTI DEI BAMBINI E LE CONSEGUENZE DELLA DERESPONSABILIZZAZIONE DEI GENITORI ATTRAVERSO LA ACCETTAZIONE DI QUALSIASI BAMBINO CARATTERIALE. CHI VI SCRIVE È STATO DIMESSO DA UN ASILO NIDO CITTADINO NEGLI ANNI SESSANTA PER TROPPA VIVACITÀ. SEMPLICEMENTE CI VOLEVA UN CONTROLLO PIÙ SERRATO E MENO BLAMDO DOPO 60 ANNI IL BIMBO AGITATO È ANCORA CON LA FEDINA PENALE PULITA E SI È FATTO UNA FAMIGLIA. A VOLTE MI CHIEDO SE FOSSI STATO OBBLIGATO A FREQUENTARE QUELL ASILO, SE NON FOSSE QUELLA LA VERA VIOLENZA. FARE I GENITORI NON SIGNIFICA SCARICARE LA PROLE ALLA SOCIETÀ MA PRENDERE RESPONSABILI DECISIONI TUTTI I GIORNI, QUANTI VERI GENITORI SI VEDONO IN GIRO... POCHI, SOLO DEI SINDACALISTI SUI DIRITTI DEI PROPRI FIGLI.

    Rispondi

  • Filippo

    28 Settembre @ 23.34

    @jack, pimpinella, lisa: di figli ne ho tre, e capisco forse meglio di altri cosa vuol dire gestirli, anche nei momenti in cui fanno perdere qualsiasi pazienza. sicuramente quel che si vede nel video non deve esser ritenuto prassi educativa, ma neanche può giustificare provvedimenti cautelari, nè un isterico linciaggio mediatico, mi auguro quindi ci siano prove più serie e pesanti. intere generazioni hanno preso qualche sberla a casa come a scuola e non è morto nessuno: adesso, sono tutti bravi a fare gli educatori a parole, e quando i ragazzi crescono non hanno più rispetto per niente e per nessuno.

    Rispondi

  • Gigi

    28 Settembre @ 14.31

    Condivido perfettamente l'opinione del Sig . Bertozzi, da queste immagini vedo solo un'educatrice troppo nervosa...

    Rispondi

    • Jack

      28 Settembre @ 16.28

      Le indagini certo non consentono di pubblicare i video completi, stia tranquillo che se i magistrati fossero stati della sua opinione non avrebbero proceduto, in ogni caso queste mi sembrano più che sufficienti. Il fatto che poi lo faccia quando è sola parla da solo.

      Rispondi

    • pimpinella

      28 Settembre @ 16.25

      Il troppo nervosismo non giustifica, schiaffi, strattonamenti e ingiurie....MAI! Quando si lavora e si ha a che fare con dei bambini e per di più così piccoli chi è troppo nervoso non può e non deve stare a stretto contatto con loro...

      Rispondi

    • LISA

      28 Settembre @ 15.48

      Quindi, Sig Luigi, se il Suo titolare troppo nervoso La prendesse a pedate nel sedere e La strattonasse sul luogo di lavoro, Lei la giustificherebbe, giusto?

      Rispondi

  • Filippo

    27 Settembre @ 22.40

    So già che mi attirerò un miliardo di critiche, però spero sinceramente che ci siano filmati in cui si vedono cose più serie di quelle del servizio di TV Parma, per far prendere un provvedimento così grave e scatenare le reazioni scomposte di un paese. Se, come si legge nell'articolo del giornale dalle interviste agli stessi genitori, nessuno s'era accorto di niente perché neanche i bambini avevano segnalato disagi o riportato di esser stati maltrattati, forse qui si sta esagerando parecchio. Ripeto: spero ci siano prove più serie, perché di qualche scapaccione e leggero calcio nel sedere, come si vedono nel video, non è mai morto nessuno, mentre adesso i ragazzini (ovviamente più grandi) sono ingestibili proprio perché non hanno mai preso qualche sberla. Poi, gli stessi che qui si scagliano contro la maestra, domani grideranno allo scandalo quando quattro quindicenni insultano, picchiano e sputano all'autista di autobus che li riprende, ma magari sono anche i primi a difendere i propri figli dalle professoresse che ce l'hanno con loro, poverini...

    Rispondi

    • Jack

      28 Settembre @ 13.20

      Bertozzi, cosa vuole, il sangue? Fratture? Ematomi?. Sono bimbi della materna, mica quindicenni. Dove vive? Non è che attira critiche, è che le sue sono considerazioni scellerate. E sono stato gentile.

      Rispondi

    • pimpinella

      28 Settembre @ 10.52

      Sig. Bertozzi, lei è papà?

      Rispondi

    • LISA

      28 Settembre @ 10.40

      Sig Bertozzi, se permette, lo scapaccione a mia figlia, se lo ritengo opportuno, lo do io. Che già è difficile convincere i bimbi ad andare all'asilo (se non fossi costretta, io non la manderei, ma a fine mese i conti bisogna pagarli) se poi deve prendere dei calci del didietro da chi dovrebbe insegnare la reciproca tolleranza e l'amore per il vivere comune, siamo a posto.....

      Rispondi

      • Filippo

        28 Settembre @ 23.55

        qui casca l'asino...: non condivido ma posso capire chi nega qualsiasi forma di punizione corporale. lei invece ammette che magari può capitare, in determinate situazioni, di dover dare uno scapaccione a sua figlia. tipico atteggiamento del genitore italico: se lei l'affida ad un educatore che ritiene capace, dovrebbe anche ammettere che in qualche caso, lo scapaccione glielo possa dare lui. è facile usare concetti astratti come tolleranza e amore, poi però ogni tanto ci si trova in situazioni concrete, nelle quali da questo video non si conoscono gli antefatti, e magari si deve usare un comportamento energico per evitare che degenerino. è troppo semplice pontificare, senza mai essersi trovati a gestire determinate situazioni. e specifico: per quanto si vede dal video; se poi c'è dell'altro, il discorso potrebbe essere diverso.

        Rispondi

      • pimpinella

        28 Settembre @ 12.02

        concordo pienamente con Lisa, noi dobbiamo affidare i nostri figli a delle "educatrici" che, io credo, debbano fare il proprio mestiere molto più per vocazione che per altri motivi. una piccola creatura forse a quell'età non è in grado di comunicare uno stato d'animo o malessere...spesso ce ne si accorge da alcuni atteggiamenti.. sta a noi genitori capire se non sia un capriccio o un atteggiamento di "crescita" del proprio figlio...perché appunto, si spera, che affidandolo ad una struttura "fidata" non possano esserci episodi spiacevoli.

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Bomba esplosa in polveriera: era ordigno artigianale

A Noceto

Bomba esplosa in polveriera: era ordigno artigianale

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

4commenti

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

calcio

Parma, porta blindata

meteo

Sapore d'estate, nel weekend sole e punte di 30 gradi

Piogge e temporali fino a mercoledì, poi "rimonta" alta pressione

traffico

Tangenziale Nord, la pioggia allunga le code per lavori. Code "per fiera" in A1

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

1commento

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

3commenti

IL CASO

San Secondo: no ai cani nei parchi, protestano i padroni

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

10commenti

Fidenza

Camion perde una lastra di cemento a San Michele Campagna Video

Paura per una donna incinta, al volante dell'auto dietro al camion: è stata portata al pronto soccorso

PARMA

Da Forza Nuova un'intimidazione alla stampa

Il movimento minaccia presidi davanti le sedi delle testate parmigiane se non invieranno giornalisti alla loro manifestazione. La solidarietà di Fnsi, Aser e del sindaco Pizzarotti. La condanna del Cdr

PARMA

Grosso ramo cade in via XXII Luglio: strada chiusa, disagi anche sullo Stradone Foto

Problemi al traffico nel tardo pomeriggio anche in Strada Elevata a causa di un incidente

regione

Via libera alle fusioni Colorno-Torrile e Sorbolo-Mezzani. Entro l'anno il referendum

1commento

REGIONE

Borgotaro: è nato il tavolo di controllo ambientale sulle emissioni Laminam

Il Tavolo di garanzia sarà coordinato da Paola Gazzolo

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

4commenti

L'ESPERTO

Lavorare per una società straniera: ecco come muoversi

di Daniele Rubini e Davide Manzelli

ITALIA/MONDO

elezioni

Regionali in Val d'Aosta: exploit Lega, Pd fuori da Consiglio

ancona

Litiga con la moglie, le spara col fucile da caccia e la uccide

SPORT

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

2commenti

Motocross

Fontanesi seconda dietro all'imprendibile Duncan

SOCIETA'

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più