20°

30°

viabilità

Corsie dei bus, il Comune pensa a moratoria multe?

Pagamenti in forma riduttiva e ricorsi: una nota del Comune

Ricevi gratis le news
26

Corsie preferenziali dei bus, il Comune pensa a una moratoria multe? Guarda il servizio del Tg Parma.

Il comunicato del Comune:

Con riferimento a quanto riportato dalla stampa in queste ore in merito alle contravvenzioni per i passaggi non autorizzati all'interno dei varchi installati sulle corsie preferenziali dei bus, l'Amministrazione comunale interviene con questa nota ufficiale:

Facendo seguito alle dichiarazioni rilasciate dell'associazione Federconsumatori in occasione della trasmissione Agorà, circa le multe seriali e la possibilità di transare le stesse" in forma riduttiva", avvalendosi dell'applicativo dell'articolo 198 cds si ritiene opportuno precisare quanto segue.
L'articolo in esame recita:
1. Salvo che sia diversamente stabilito dalla legge, chi con una azione od omissione vìola diverse disposizioni che prevedono sanzioni amministrative pecuniarie, o commette più violazioni della stessa disposizione, soggiace alla sanzione prevista per la violazione più grave aumentata fino al triplo.

2. In deroga a quanto disposto nel comma 1, nell'ambito delle aree pedonali urbane e nelle zone a traffico limitato, il trasgressore ai divieti di accesso e agli altri singoli obblighi e divieti o limitazioni soggiace alle sanzioni previste per ogni singola violazione.
Ma l'applicazione dell'art. 1 non è demandata alla volontà dell accertatore ( il Comune in questo caso) ma soltanto all'autorità giudiziaria alla quale ci di può rivolgere con proposta di ricorso.
Si ricorda infatti che nel caso di accertamenti da remoto, come sono i varchi o le corsie bus in questione, la violazione si perfeziona all'atto stesso del transito, e quella che la polizia municipale fa in un secondo tempo con la visione dei dati e la verbalizzazione, è solo l'attività formale di contestazione dell'accertamento, appunto già perfezionato.
Questo, una volta notificato al responsabile della violazione, individuato in base ai dettami dell'articolo 196 cds, potrà essere impugnato nei modi e nei tempi previsti dalla legge innanzi al Prefetto di Parma o in alternativa al Giudice di pace, così come disposto dagli articoli 203 e 204 del cds che per chiarezza si riportano sotto.
Art. 203
Ricorso al prefetto [1]
1. Il trasgressore o gli altri soggetti indicati nell'art. 196, nel termine di giorni sessanta dalla contestazione o dalla notificazione, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi in cui é consentito, possono proporre ricorso al prefetto del luogo della commessa violazione, da presentarsi all'ufficio o comando cui appartiene l'organo accertatore ovvero da inviarsi agli stessi con raccomandata con ricevuta di ritorno. Con il ricorso possono essere presentati i documenti ritenuti idonei e può essere richiesta l'audizione personale.
1bis. Il ricorso di cui al comma 1 può essere presentato direttamente al prefetto mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento. In tale caso, per la necessaria istruttoria, il prefetto trasmette all'ufficio o comando cui appartiene l'organo accertatore il ricorso, corredato dei documenti allegati dal ricorrente, nel termine di trenta giorni dalla sua ricezione.

Art. 204-bis
[1] Ricorso al giudice di pace
1. Alternativamente alla proposizione del ricorso di cui all'articolo 203, il trasgressore o gli altri soggetti indicati nell'articolo 196, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi in cui è consentito, possono proporre opposizione davanti all'autorità giudiziaria ordinaria. L'opposizione è regolata dall'articolo 7 del decreto legislativo 1° settembre 2011, n. 150.

In conclusione è importante ribadire che l'attuale legislazione in materia sanzionatoria del codice della strada non prevede una forma transattiva alternativa alle forme di contestazione sopra riportate

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Midel

    05 Novembre @ 08.58

    povera italia.... povera Parma... poveri NOI! Ci sono leggi? ci sono divieti?... ma è cosi difficile rispettare il tutto???? io il quadruplo le farei pagare.... cavoli loro! la prossima volta si scantano e rispettano le leggi.FURBONI!

    Rispondi

  • siamo messi male

    04 Novembre @ 20.28

    assurdo....questa gente che ha preso un sacco di multe vuol dire che quando non c'erano le telecamere ma solo.. e dico solo... la segnaletica verticale e orizzontale sono passati uno stramiliardo di volte. E ora vogliono la moratoria??? Ma io non ci credo....allora quelli che hanno avuto la sfiga di prendere la multa tempo addietro direttamente dai vigili... doppiamente mazziati. Imbarazzante tutto.

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    04 Novembre @ 19.22

    la rivolta di atlante

    CI DEVE ESSERE UN MASSIMO LOGICO AL MULTABILE NON POSSIAMO PENSARE CHE SIA GIUSTO E DIGNITOSO MANDARE IN ROVINA UNA FAMIGLIA A SUON DI MULTE PER DELLE REGOLE ASSURDE .... TELECAMERE ACCESE TUTTA NOTTE COME SNIPER ELETTRONICI IN CERCA DI VITTIME... 30 - 40 PASSAGGI VUOLE DIRE CHE O ERA FUORI PARMA O E' STATO RICOVERATO O NON LO SAPEVA PROPRIO ... LI FACCIAMO INTERDIRE TUTTI .... FIGLI SCEMI E ANZIANI IPOVEDENTI .. O LI MANDIAMO TUTTI A PIEDI E SULL'AUTOBUS A FARSI BORSEGGIARE E ACCOLTELLARE .... 40 MULTE X 80 EURO FA' 3.200,00 EURO IN UN MESE ... VORREI VEDERE SE VS FIGLIO ARRIVASSE A CASA CON IL MOTORINO E NON ESSENDO IPERINFORMATO PERCHE' SI GODE LA SUA ETA' VI PORTASSE A CASA QUESTA SORPRESA .... UN MINIMO DI 3-4 MULTE MENSILI PER PERSONA E PER TIPO O LUOGO DI INFRAZIONE E' UNA COSA UMANA E CIVILE , ANCHE PERCHE' SE LO FA' ANCHE TUTTI I MESI LA COMUNITA' LO RINGRAZIA COME BENEFATTORE E IL PERICOLO NON C'E' SE CI PASSA UN AUTOBUS , UN TAXI E LE AUTO BLU DELLA CASTA E QUELLE BIANCHE DEI VIGILI.

    Rispondi

    • fabe

      05 Novembre @ 00.55

      Una sorta di abbonamento mensile per potersene sbattere di norme e divieti di circolazione. Complimenti!!! Allora mettiamo un abbonamento per qualsiasi tipo di infrazione. Io voglio un abbonamento per poter circolare di notte con i fari spenti (con l'auto, perché le bici già lo fanno). Oppure uno per lanciare l'immondizia dalla finestra in mezzo alla strada.

      Rispondi

  • sabcarrera

    04 Novembre @ 18.17

    Sarebbe ora di multare quei maleducati che sorpassano la fila sulla corsia della volta a sinistra mentre gli altri aspettano in coda al semaforo per andare a diritto.

    Rispondi

    • gigiprimo

      05 Novembre @ 08.52

      vignolipierluigi@alice.it

      ? a quale semaforo?

      Rispondi

      • sabcarrera

        05 Novembre @ 09.45

        A qualsiasi semaforo dove c'è il filtro a sinistra c'è il furbastro di turno.

        Rispondi

  • Filippo

    04 Novembre @ 18.08

    La riprova che non sanno fare una O con un bicchiere, e non riescono neanche a mantenere le loro posizioni, quando per una volta, dovrebbero difendere chi le regole le rispetta. Buffoni: andate a ritirare dei premi nelle altre città, e restateci.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino

Sport

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La favola di Natale dei Pogues

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Nuovo violento temporale: due alberi caduti, "acqua alta" nei sottopassi

PARMA

Nuovo violento temporale: due alberi caduti, "acqua alta" nei sottopassi  Video

Nel video, il momento più forte del temporale a Coloreto

2commenti

MARTORANO

Spara alla moglie e si getta nel vuoto: lei è salva per miracolo, lui è in Rianimazione

Testimonianza

«Negli ultimi tempi era cupo e nervoso»

Gazzetta domani

Parma a processo, lo stillicidio delle indiscrezioni sulle richieste dell'accusa

PARMA CALCIO

Caso sms, promozione a rischio: Calaiò lascia il ritiro per partecipare al processo

Secondo indiscrezioni, sarà chiesta una dura sanzione per il Parma. Anche per il Chievo è a rischio la serie A

23commenti

APPENNINO

Grandine e vento, l'assessore regionale: "Entro pochi giorni la prima stima dei danni" Video

L'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha visitato Bardi, Calestano e Neviano

COLLECCHIO

Violento scontro in tangenziale: furgone sventrato da un autoarticolato Foto

Paura e contusioni per il conducente del furgone

FELINO

Le piadine di Igor fanno furore in Australia

AUTOSTRADA

Scontro fra 5 auto tra Fidenza e Parma: un ferito. Veicolo in avaria: 6 km di coda

Inchiesta

Violenza sulle donne, il centro che recupera gli «orchi»

1commento

RIMPATRIATA

Quei «ragazzi» della mitica 3ªG sessant'anni dopo

Federconsumatori

Polizze vita, il raggiro porta in Irlanda

Lutto

Bersellini, il macellaio innamorato della Cittadella

Viabilità

Tangenziale di Parma: asfaltatura al via fra le uscite 4 e 3 verso Reggio

1commento

GAZZAREPORTER

Allagamenti e vento forte: un albero cade su un'auto a Salso Foto

SERVIZI

Dal 16 luglio carta di identità elettronica rilasciata solo su appuntamento Come fare

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

CASSAZIONE

La vittima di stupro è ubriaca: esclusa l'aggravante

Milano

Rapinano una donna in hotel ma fuggono con soldi falsi: la vittima era una truffatrice

SPORT

CALCIO

E' finita per la Reggiana: salta la vendita, niente iscrizione al campionato

3commenti

Serie A

Gazzola, il Parma nel cuore

SOCIETA'

SALUTE

Due studi universitari: niente fumo e più sesso per un cuore sano

1commento

GAZZAFUN

Le scuole sono chiuse ma gli esami non finiscono mai: oggi quiz di geografia

MOTORI

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery