-3°

PARMA

Quando i reggiani "rubarono" il pigiama di Guareschi... Dietro le quinte del Mondo Piccolo

La serata conclusiva di Mangia come scrivi è stata dedicata al papà del Mondo Piccolo

Ricevi gratis le news
0

Guareschi che sa vedere lontano e fa discorsi validi anche oggi, ma al costo di non essere compreso fino in fondo dai contemporanei. E' insomma un classico. Don Camillo che viene citato a modello da Papa Francesco, che in più occasioni parla del suo autore. E ancora: i set dei celeberrimi film tratti dai racconti del Mondo Piccolo girati a Brescello, in terra reggiana, nonostante le perplessità dello scrittore... La serata conclusiva della rassegna Mangia come scrivi è stata dedicata a Giovannino Guareschi. 
Venerdì 7 dicembre, alla trattoria I Du Matt di Parma, si è conclusa la rassegna creata e condotta dal giornalista Gianluigi Negri nel 2006. Il gran finale si è svolto all'insegna del grande scrittore, a cinquant'anni dalla morte (in questi anni, tra l'altro, la figlia Carlotta partecipò a una serata di Mangia come scrivi). Hanno parlato al pubblico Egidio Bandini, autore di Don Camillo, un pastore con l'odore delle pecore (Ancora), Alessandro Gnocchi, che ha scritto "Lettere ai posteri di Giovannino Guareschi" (Marsilio) e Andrea Setti con Ezio Aldoni, autori di "Guareschi buona la prima!" (Imprimatur). 
Si è parlato di “quello che ha dato a noi e quello che non smette mai di darci”, per dirla con una frase di Alessandro Gnocchi. "Guareschi - ha detto tra l'altro lo studioso - lo ritengo inarrivabile dal punto di vista professionale. Ha saputo dire così tante cose che non smette mai di parlarci. È così perché ha trovato la radice di tutto questo nella sua fede. È tutto legato a un genio che si trova in letteratura ogni 300-400 anni... e ciò gli ha reso la vita difficilissima". Gnocchi ha sviscerato nel suo libro gli anni fra il 1963 e il 1968, quando nei suoi articoli - sottolinea - vedeva lontano e scriveva cose contemporanee anche a noi ma soffriva perché era poco compreso nella sua epoca (video: l'intervento di Alessandro Gnocchi su Guareschi)

Egidio Bandini ha parlato del suo libro, con un parallelo, tutt'altro che agevole, fra Don Camillo e Papa Francesco (video). 

Setti e Aldoni spiegano cosa accadeva "dietro le quinte" dei film che hanno portato i personaggi guareschiani sul grande schermo. 
Il paese di Brescello fu scelto "per caso" come set dei film su Peppone e Don Camillo. Il regista Julien Duvivier e lo scrittore Giovannino Guareschi perlustrarono la Bassa parmense ma solo a Brescello, dopo aver visto la piazza, la chiesa del paese, la presenza della ferrovia e del fiume... Duvivier decise che era la location giusta. 
Lo raccontano Andrea Setti ed Ezio Aldoni, autori del libro "Guareschi buona la prima!", sui retroscena e i protagonisti dei film sul Mondo Piccolo interpretati da Gino Cervi-Peppone e Fernandel-Don Camillo. 
Nel volume si racconta, tra l'altro, di un aneddoto che vede protagonista Giovannino Guareschi. Tre goliardi reggiani volevano che Guareschi e Duvivier partecipassero a una festa danzante a Reggio chiamata Charleston e polmoni. I tre giovani "sequestrarono" il pigiama di Guareschi e gli fecero sapere che lo avrebbero restituito solo se lui avesse partecipato all'evento goliardico a Reggio. Lo scrittore si arrabbiò tantissimo per la bravata e non volle più avere a che fare con quei ragazzi. I giovani però riuscirono a vedere le scene del primo film girate alla Corte di San Giorgio a Lentigione. E riuscirono a farsi perdonare...
Nel video, Setti racconta l'aneddoto con tutti i particolari, mentre Aldoni spiega l'impatto che l'arrivo della troupe generava in un paesino negli anni '50 e rivela come fu scelto Brescello. 

 (le foto della serata)

La rassegna "Mangia come scrivi" si chiude qui. Ma qualcosa resta... Gianluigi Negri ha svelato che sta lavorando ad alcune serate targate Mangiamusica per i prossimi mesi. Rimarrà anche l'appuntamento a Compiano "sotto il cielo di Strela", in giugno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Fedez, il mio nuovo disco introspettivo e poco pop

MUSICA

Fedez: "Il mio nuovo disco introspettivo e poco pop"

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

1commento

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

ICT

Cedacri acquisisce Oasi da Nexi

s. leonardo

Materiale ferroso sulla strada: paura in tangenziale Nord

droga

Arrestato il pusher che stazionava davanti al Toschi e all'Università

2commenti

IMMIGRAZIONE

Oltre mille richiedenti asilo. Ma non tutti i comuni accolgono

2commenti

calciomercato

Parma, termina (anticipatamente) il prestito di Deiola che torna al Cagliari

12 tg parma

Rischio neve anche in città da domani sera Video

gazzareporter

Parcheggio off road allo Spip

1commento

VIA MICHELI

Senzatetto ucciso a pugni, assolto uno degli amici

Autobomba

Studenti parmigiani a Derry: «Ma noi ci sentiamo al sicuro»

COLORNO

Tibia e perone fratturati: don Seraphin verrà operato

Aveva 72 anni

Addio a Stefano Pavarani, l'avvocato che amava il calcio

Lutto

Addio ad Angelo Rossi, patriarca degli imprenditori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

1commento

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

POLITICA

Di Maio: "Lino Banfi nominato nella commissione Unesco". L'ironia di Salvini

SPORT

BASKET

Carpenedolo, i genitori ultrà insultano l'arbitro: l'allenatore ritira la squadra di 13enni

1commento

calcio

Il Milan espugna Marassi 2-0 e vola al 4° posto: curva Nord deserta per protesta Classifica

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»