13°

20°

12Tg Parma

Riparte il progetto Giocampus Scuola. E debuttano le Fiabe motorie Video

Ricevi gratis le news
1

Riparte lunedì 15 ottobre Giocampus Scuola che vede coinvolti oltre 8000 studenti della scuola primaria per un totale di 60 ore l’anno di educazione fisica e 20 ore di educazione alimentare in affiancamento alle attività curriculari. Nato come modello di riferimento - al momento, unico nel suo genere in Italia - di welfare community per promuovere il benessere delle future generazioni, Giocampus è attivo nella città di Parma e in 7 comuni della sua provincia (oltre 2.000 i bambini raggiunti) ed è il risultato di un’Alleanza educativa che unisce pubblico, a partire dal Comune di Parma insieme all’Università di Parma, al CUS Parma, all’Ufficio Scolastico Regionale, al CONI Emilia Romagna, al CIP Emilia Romagna, e privato.

Ne hanno parlato, questa mattina, durante la conferenza stampa di presentazione, nella sala del Consiglio Comunale, in Municipio, il Vicesindaco con delega allo Sport, Marco Bosi; Elio Volta, Responsabile del Progetto; Maurizio Bocedi, Dirigente dell'Ambito Territoriale Scolastico di Parma e Piacenza; Roberto Ciati – Direttore Scientific Relations & Sustainability Barilla G&R; Federico Germi, CEO – ilger.com.

Roberto Ciati, Direttore Scientific Relations & Sustainability Barilla G&R, ha ricordato come “Giocampus Scuola” sia giunto alla sua 18ma edizione e come si confermi un progetto di qualità che ha precorso i tempi.

Federico Germi, CEO – ilger.com, ha rimarcato il ruolo dell'alleanza educativa che è alla base del progetto ed ha auspicato che altre aziende del territorio partecipino a “Giocampus Scuola”.

“Quest’anno ripartiamo con la consapevolezza che questo progetto è unico nel suo genere e non solo a livello nazionale, come dimostrato dal premio ricevuto dal Milan Urban Food Policy Pact – sostiene Marco Bosi, Vice Sindaco Comune di Parma – “Anche quest’anno offriremo ai nostri ragazzi un percorso educativo che mette al centro il benessere della persona. Il successo di Giocampus, ancora una volta, è reso possibile da un’alleanza pubblico-privato che cresce ogni anno e rafforza la nostra comunità. Con l’auspicio che da Roma qualcuno si accorga della necessità di inserire nelle scuole elementari delle figure preparate sul tema della motricità e dell’alimentazione.”

“Giocampus Scuola cresce ogni anno e ad oggi sono quasi 10.000 i bambini coinvolti nelle scuole primarie di Parma e in alcuni comuni della provincia. Il progetto ha radici profonde che si basano su una scuola che mette al centro l’alunno, pensa alle sue esigenze e promuove esperienze e ambienti di apprendimento favorevoli che facilitino la conoscenza, l’esperienza e l’acquisizione di competenze, agevolando il suo processo di apprendimento e sviluppando attorno a questo l’intera progettazione” – afferma Maurizio Bocedi, Dirigente dell'Ufficio IX Ambito Territoriale di Parma e Piacenza – “L’approccio interdisciplinare di Giocampus presuppone necessariamente un lavoro di team che si realizza attraverso proposte, confronto, condivisione e vede il coinvolgimento degli alunni e di più attori: insegnanti di classe, le figure educative del progetto (maestri del movimento, dell’inclusione e del gusto), esperti in vari ambiti che condividono oltre alle competenze specifiche dei singoli, una pluralità di professionalità”.

Novità di quest’anno sono le Fiabe Motorie, progetto ideato per gli alunni di quarta e quinta elementare. Si tratta di un concorso di storytelling declinato su quattro temi: movimento, alimentazione, sostenibilità e inclusione. Gli alunni, insieme ai maestri curriculari e ai Maestri del Gusto e del Movimento, dovranno costruire una fiaba originale, scritta o messa in scena, partendo dai temi individuati. Le Fiabe Motorie uniscono professionalità diverse (maestri e specialisti) e coinvolgono la sfera della personalità dell’alunno sia a livello emotivo, sia cognitivo. Cardine del progetto è l’avviamento di un percorso formativo partendo da fantasia e creatività - elementi distintivi del bambino - sempre nell’ottica dell’inclusione scolastica: con Giocampus Insieme, per tutta la durata dell’anno scolastico, un’ora alla settimana è dedicata alle attività motorie con lo scopo di implementare modelli pedagogici che puntano tutto sull’inclusione dell’alunno con diverse abilità o problematiche nella classe, a beneficio della comunità.

“Le Fiabe Motorie dimostrano come Giocampus sia un progetto strutturato per coinvolgere in maniera attiva a tutti i livelli - dagli insegnanti fino agli studenti - in uno spirito di co-progettazione” – afferma Elio Volta, Responsabile del progetto – “E ancora, l’introduzione alla conoscenza della Piramide Alimentare a partire dalla prima elementare è un passaggio fondamentale per avviare un percorso educativo che avvicini da subito i bambini all’importanza di uno stile di vita sano, che inizia da una corretta alimentazione”.

Dall’anno scolastico 2018/2019, inoltre, il progetto di educazione alimentare viene esteso anche alle classi prima e seconda andando così a coprire tutto il ciclo dell’istruzione primaria. Il percorso didattico, che viene affrontato insieme ai Maestri del Gusto, alle insegnanti di classe e con il supporto di apposite schede didattiche, mette in evidenza come l’adozione di corrette scelte alimentari abbia un impatto positivo non solo sulla salute e sul benessere dei ragazzi, ma anche sull’ambiente e sul pianeta.

Guarda il servizio di 12Tg Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Miky

    12 Ottobre @ 19.39

    Peccato che tutto questo dovrebbero gia' farlo gli insegnanti delle elementari pagati dallo stato. In pratica paghiamo 2 volte lo stesso servizio.... in barba alla crisi.. In una azienda "sana" si appaltano fuori attività non internalizzabili o quantomeno si prendono esperti una tantum per formare poi i propri dipendenti. In una azienda "non sana" si appaltano fuori le attività che potrebbero fare i propri dipendenti con lo scopo di dimostrare che appaltando si ha un prodotto migliore e a minor costo, e quindi alla lunga disfarsi del personale. Ma quando l' ho detto agli insegnanti hanno fatto spallucce pensando che loro arriveranno prima alla pensione... e ai nuovi assunti chi ci pensa? In altre parole e' un bello esempio per fortuna "unico" per affidare insegnamenti a personale non della scuola...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

L'architetto della luce

Spettacolo

L'architetto della luce

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Glaxosmithkline, da Parma innovazione per il mondo

TV PARMA

Glaxosmithkline, da Parma innovazione per il mondo

Lealtrenotizie

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

ALLARME DROGA

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

Lutto

San Leonardo piange Nazaria Vecchi, medico di base del quartiere

1commento

GOVERNO

Numero chiuso a Medicina? Il governo riapre il dibattito

CULTURA

Edoardo Tresoldi, l'arte della materia assente. E il legame speciale con Parma

TRIBUNALE

Picchia il figlio sotto casa, ma un passante lo denuncia: condannato a 3 mesi

1commento

IL CASO

Corale Verdi, Iren stacca la luce

1commento

CALCIO PARMA

Un Inglese da Nazionale

CALESTANO

Addio alla madre della Mariella di Fragno

12 tg parma

Smog, un'altra giornata nera. E c'è rischio concreto di blocco del traffico Video

1commento

Bassa

Sissa Trecasali, sì alla pista ciclopedonale

12Tg Parma

Disagi in via Europa, gli esercenti: "Incassi dimezzati" Video

1commento

il caso

"Dati falsificati o inventati": Harvard chiede il ritiro di 31 studi del parmigiano Anversa

12Tg Parma

Sedici pattuglie per una notte di controlli straordinari: si ripeterà ogni settimana Video

2commenti

Furto

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

7commenti

università

Il governo cancella "non subito" il numero chiuso a Medicina. L'Ordine: "Ci ripensi". I rettori: "Un equivoco" I numeri

1commento

il fatto del giorno

Droga, in un anno oltre 180 parmigiani in più in cura al Sert Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non si può pensare solo agli impegni elettorali

di Domenico Cacopardo

WORLD CAT

Ecco la Top10 dei gatti più votati. Mandate le vostre foto

ITALIA/MONDO

sarzana

Spray urticante spruzzato a scuola: in 1.500 allontanati, 20 finiscono all'ospedale

USA

Un miliardo di ostriche per ripulire il porto di New York Video

SPORT

sport

Conosciamo Alessandro Magnani, un parmigiano ai Mondiali juniores di judo Video

volley

Mondiali donne; primo ko (irrilevante) dell'Italia, la Serbia vince 3-1

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Biscotti di castagne e cioccolato

hi-tech

YouTube ko per oltre un'ora in tutto il mondo: mistero sulle cause

MOTORI

NOVITA'

Nuova Kia Ceed: 5 porte e wagon lanciano la sfida

moto

Suzuki Katana, il ritorno