×
×
☰ MENU

Protezione civile

Castione, presto un campo macerie per addestrare alla ricerca le unità cinofile

Realizzato dalla Pizzarotti e dalla Danesi grazie a fondi della Regione

Castione, presto un campo  macerie per addestrare alla ricerca le unità cinofile

21 Maggio 2022,22:52

A Castione Marchesi con un fondo della Regione si sta costruendo il primo campo macerie certificato dai vigili del fuoco della Regione Emilia Romagna, un progetto lungo, impegnativo ed estremamente costoso che grazie alla Regione, all’amministrazione comunale di Fidenza, all’impresa Pizzarotti e alla ditta Danesi sta andando avanti.


«Piano piano sta prendendo forma – ha aggiunto Matteo Baistrocchi, istruttore dal 2012 del gruppo cinofilo da soccorso e attuale presidente - e un domani sarà un grande vanto per la nostra associazione che potrà continuare a formare unità cinofile per dispersi travolti da macerie e ospitare gruppi proventi da tutta Italia per i loro addestramenti».
In questi anni, il Nucleo cinofilo da soccorso Fidenza odv è intervenuto in svariate ricerche reali nella provincia di Parma, ma ha partecipato anche a diverse calamità sul territorio nazionale come il terremoto di Amatrice, Mirandola e quindi anche Sarno, dopo la drammatica alluvione.


Il Nucleo cinofilo da soccorso Fidenza è nato nel giugno del 1993, originariamente con sede in via Coduro, per poi spostare la sua sede a Castione Marchesi , in via Cacalupo 254. «Dalla sua fondazione il Nucleo – ha spiegato Matteo Baistrocchi - svolge in ambito di protezione civile interventi con l’ausilio del cane, forma e addestra unità cinofile (binomio composto da cane e conduttore uomo) nella ricerca di persone disperse in superficie e travolte da macerie».


«La nostra associazione - ha sottolineato - è composta da dodici unità cinofile, otto delle quali a ottobre 2021, hanno conseguito il brevetto regionale per la ricerca dispersi in superficie. Le nostre unità cinofile sono composte da cani di razze diverse, infatti ogni razza può essere impiegata nella ricerca di persone disperse. Per diventare un'unità cinofila, servono passione, sacrificio, dedizione e allenamento con il cane. E in qualsiasi condizione atmosferica». «Se il Nucleo cinofilo Fidenza odv può vantare su otto unità cinofile operative - ha concluso - buona parte del merito è la costante partecipazione dei volontari alle sessioni di addestramento. Il gruppo si trova mediamente due volte a settimana per l'addestramento».  s.l.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI