20°

36°

rifiuti

Differenziata a Parma: ora a Renzi scrive Ghiretti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Ricevi gratis le news
23

Qualche settimana fa il sindaco Pizzarotti scrisse a Matteo Renzi indicando Parma come modello sul tema dei rifiuti. Ora, a scrivere al premier (con toni ovviamente diversi) è Roberto Ghiretti:

Egregio Signor Presidente, nell'agosto 2015 Lei ha ricevuto una nota dal Sindaco di Parma Federico Pizzarotti nella quale, tra le altre, si diceva: “Se tutti i Comuni dell’Emilia Romagna attuassero il modello virtuoso di Parma, entro il 2020 in Regione si potrebbero chiudere sette inceneritori sugli otto presenti”.
Lungi da me il desiderio di denigrare la nostra bella città, che anzi la invito a visitare ogni qualvolta ne avrà l'occasione, ma sento il dovere di ristabilire la verità storica di quanto sta accadendo a Parma. Con Federico Pizzarotti al governo del Comune è stato imposto un modello di raccolta differenziata spinto che sta creando non pochi problemi e disagi ai cittadini.

Le strade sono sporche, i rifiuti abbandonati in molti angoli caratteristici del centro storico e le famiglie di fatto sono schiave di un sistema che da subito si è rivelato poco duttile, farraginoso e, sostanzialmente, inapplicabile.
Da non sottovalutare inoltre il fatto che da più parti vengono segnalati consistenti rischi per la salute legati al fatto che i rifiuti stanno in strada troppo tempo e, quando non sono in strada, giacciono in qualche modo all'interno delle case dei parmigiani.
Memore di quanto ho visto in altre città italiane ed europee, non ultima la “Sua” Firenze, ho chiesto invano per oltre un anno che si prendesse in considerazione la possibilità di integrare metodo di raccolta con l'introduzione di cassonetti intelligenti e, ove possibile, interrati.

Di fronte al netto rifiuto di prendere in considerazione la proposta da parte dell'amministrazione comunale, il dieci settembre scorso ho promosso una raccolta firme tra i cittadini per sostenere una petizione che impegnasse il Consiglio comunale ad avviare una discussione pubblica. In meno di quaranta giorni abbiamo raccolto 6.518 firme, pari al 3,25% della popolazione residente e, forti di questo risultato, ci aspettiamo presto di poter finalmente rimettere in discussione il “modello” Pizzarotti.
Parma è una città meravigliosa, ricca di arte e di cultura e non merita l'assedio di rifiuti che oggi sta vivendo. Se mai Lei avesse idea di considerare la nostra città un modello non lo faccia certo per la raccolta differenziata che un manipolo di talebani sordi a qualunque dialogo ci ha imposto creando così le condizioni per uno spettacolo indecente che ogni giorno viene offerto non solo ai cittadini ma anche ai turisti che visitano la nostra città.
La ringrazio per l'attenzione ricevuta e, a puro titolo esemplificativo, le allego alcuni scatti fotografici che i cittadini ci hanno inviato in questi ultimi giorni. Credo in realtà possano parlare da soli!

Roberto Ghiretti - Consigliere comunale Parma Unita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    30 Ottobre @ 11.03

    ma che interrati!ma che isole ecologiche...ma vi pare che uno per portare fuori il rudo,debba prendere la macchina? ma siete un residuo della lobotomia,quando ancora era legale? o lo è ancora? servono i cassonetti dislocati esattamente come prima....ma differenziati! le isole ecologiche! ma robe dell'altro mondo! "amore porti giù l'immondizia?" "si subito....dove sono le chiavi dell'auto?" e poi magari un bel blocco del giovedì! dei platelminti,farebbero meglio!

    Rispondi

    • 30 Ottobre @ 11.08

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Egregio anonimo lettore, come forse avrà visto i suoi commenti si interrompono non appena trovo un insulto. Quindi o cambia linguaggio o perde buona parte del suo tempo. Grazie

      Rispondi

  • Maurizio

    22 Ottobre @ 22.35

    Verità storica è che questo modello di differenziata è voluto dall'azienda che raccoglie i rifiuti, prova ne è che in quasi tutta la provincia è così, piano piano iren sta sostituendo i bidoni con i sacchi, solo che lo capisco ghiretti, oltre panocchia non è andato... Verità storica è che in campanga elettorale ghiretti voleva questo tipo di raccolta....

    Rispondi

  • Asterix

    22 Ottobre @ 18.11

    Ghiretti è questo il modello cassonetti con chiavetta (nel caso specifico Firenze) che identifica come risoluzione del problema abbandono rifiuti http://www.nove.firenze.it/cassonetti-interrati-a-campo-di-marte-serve-la-chiavetta-ed-e-gia-polemica.htm.

    Rispondi

  • Alpino Italiano 66

    22 Ottobre @ 17.41

    Vediamo se PizzaFolli, alla luce delle numerose firme raccolte che testimoniano in modo innegabile il pensiero di tanti cittadini, ascolteranno le proposte. Caratteristica dei cinque stelle dovrebbe proprio essere la democrazia, il rispetto della volontà popolare.

    Rispondi

    • Monco

      23 Ottobre @ 09.26

      6.518 firme, a fronte di 190.000 abitanti, dicono che alla LARGA maggioranza dei cittadini sta bene l'attuale sistema di raccolta....

      Rispondi

      • GUALO

        23 Ottobre @ 13.35

        @monco non sono d'accordo....credo che il malcontento sia molto molto diffuso. Perché non si indice un bel referendum e vediamo se davvero ai cittadini sta bene questo sistema di raccolta? In ogni caso si vedrà chiaramente alle prossime elezioni....

        Rispondi

  • jumbler

    22 Ottobre @ 17.00

    I cassonetti "intelligenti" ovunque li hanno messi hanno creato enormi disagi, aumento dei costi e calo della raccolta differenziata. Molti comuni li stanno togliendo e passano al porta a porta. Ghiretti ma co' diiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiit!!!???

    Rispondi

    • la rivolta di atlante

      22 Ottobre @ 18.35

      la rivolta di atlante

      CHISSA' PERCHE' SI INCONTRANO SEMPRE PIU' CASSONETTI CON PARATIE INTORNO O INTERRATI NELLE CITTA' BEN ORGANIZZATE CHE SACCHETTI BUTTATI AI LATI DELLA STRADA .... AAOO ... JUMBLER NUN E' CHE TE SE DE ROMA ... O NU PAISANO NAPULITANO ?? PERCHE' SE E' COSI' MI DIFFERENZIO IO .... DAGLI INCENERITORI A CIELO APERTO DELLA TERRA DEI FUOCHI O DAI GUARDRAIL DI PATTUME DEL GRA. P.S. PER L'AUMENTO DEI COSTI NE HANNO ARRESTATI ALTRI 35 OGGI .... ANAS ROMA SAI COME LIEVITAVANO I COSTI .... UUEE''.

      Rispondi

      • 23 Ottobre @ 07.58

        REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Tanto per essere sicuri che il lettore non abbia qualche venatura etnica di troppo, ci sono stati arresti anche più su: a Sanremo.....Emblematico: perchè quello di illegalità a costi falsati è proprio un...Festival nazionale. E anche a Parma abbiamo le nostre belle "medaglie" di bancarotte ed altro. Magari certi problemi fossero circoscritti solo a una zona d'Italia.....

        Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti