13°

24°

crac Parma Fc

Leonardi in tv per la "sua verità": "Mia figlia minacciata a Parma"

La figlia scrisse: "la gente lasciamola pure parlare, tu resti l'unico vero in un mondo di falsi"

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Ricevi gratis le news
6

Leonardi era scomparso. Se non per la sua esperienza al Latina come dg. Poi la preclusione e le dimissioni (leggi), il ricorso respinto (leggi). E il "suo" Latina? La società in questi giorni aderisce all'istanza: si va quindi al fallimento pilotato. Ora l'ex plenipotenziario del Parma pare un fiume in piena. L' "antipasto" in un'intervista pochi giorni fa (leggi) con tanto di "scaricabarile" a Ghirardi che ha replicato a sua volta (leggi). Insomma pare che qualcuno abbia trovato le motivazioni, ora, per parlare a ruota libera. Leonardi, ieri sera è intervenuto di nuovo. Lo ha fatto a Sportitalia: "Non siamo in un'aula di tribunale, non sono queste le sedi in cui si deve decidere il responsabile del fallimento del Parma. Ognuno avrà una sua opinione. Io voglio dire la mia dopo due anni di silenzio, voglio raccontare la mia verità. Non ho detto che sono innocente, ma sto raccontando la mia verità. Chi è preposto a giudicare è giusto che lo faccia. Come ho accettato la radiazione della Federazione senza parlare, mi si deve riconoscere la possibilità di parlare adesso". Quindi, chi è il responsabile del fallimento del Parma? "Io avevo la firma fino a centomila euro, non sono io che devo dire chi è il responsabile. C'è un organo competente".  Si entra nel vivo: "Quando sono arrivato al Parma, la situazione debitoria era di 105 milioni di euro. Dopo 6 stagioni con me la posizione è rimasta tale: vuol dire che la società ha gestito il tutto senza aggravare la posizione, che era già grave nel 2009. La mia gestione era impostata sull'autogestione. Gli acquisti li abbiamo sempre fatti, abbiamo scelto la quantità: per azzeccarne uno buono come Sansone dovevo prenderne cinque". Il punto cruciale: "Nel 2007-08 la situazione è peggiorata: la retrocessione in B ha aggravato tutto". I giornalisti lo incalzano, lui a tratti si innervosisce e risponde in modo risentito. Ma c'è chi gli chiede anche come mai il Parma avesse 137 giocatori tesserati: "Sembrava un numero esorbitante, ma anche ora se guardate ci sono dei club che hanno tanti calciatori a disposizione". Nei fatti  "avevamo costruito una collaborazione col Nova Gorica e col Gubbio, grazie a queste collaborazioni c'erano tanti calciatori che avevano un valore patrimoniale non indifferente. Possiamo parlare di Mario Rui, Defrel e Lapadula". Poi, altre questioni, le accuse di avere ricevuto pagamenti da alcune famiglie per far giocare i figli: "Se c'è qualcuno che ha pagato, mi denunci. Sono a disposizione". Un concetto, il "rinvio" alle autorità giudiziarie, lanciato in più occasioni, come quando si parla delle accuse di avere messo a bilancio due plusvalenze, in modo retrodatato: "L'irregolarità, da questo punto di vista, non esiste. Le vendite di Parolo e Rosi sono state concretizzate. Se ho commesso degli errori, è chi di dovere che deve giudicare". Ma possibile che lui non si sia accorto di quello che stava succedendo? "Fino a maggio, quando poi emerse la questione "iscrizione all'Europa League", ho temuto che la situazione non potesse più andare avanti. Il Parma comunque aveva pagato sempre tutto con regolarità. Ma proprio in quel momento emersero dei dubbi. Ghirardi si dimise, anche se non in modo ufficiale. In quel momento, però, le persone intorno ci sostenevano. Poi arrivò la trattativa tra Ghirardi e Taçi che venne fatta in modo normale e autonomo. Personalmente ho conosciuto Taçi solo dopo l'accordo tra lui e Ghirardi. La cena tra noi di cui tanto si parla,  venne organizzata da altri. Se tornassi indietro, dinnanzi a questo fatto, andrei via. Ma l'ambiente mi chiese di restare, di non andarmene". Qualcuno chiede come mai non si è dimesso: "Infatti mi dimisi". Poi sono emerse minacce alla figlia, sola a Parma per la maturità: "Se ho sbagliato devo pagare, ma la famiglia però non c'entra nulla ed è stata "toccata" dalla vicenda. Mia figlia, infatti, è rimasta a Parma fino a giugno per finire la scuola, dopo aver pubblicato delle foto ha ricevuto insulti e minacce. Una cosa sono io, un'altra è la sfera personale. La famiglia deve restarne fuori". Sembra strano che ora si sia messo a parlare, proprio ora: "Non parlare prima è stata una mia scelta, era giusto. Dopo i giudizi della FIGC e del Tribunale di Bologna, non posso aspettare il processo di Parma per parlare. Quindi, per questo ho deciso di tornare a parlare adesso".

Ecco il post della figlia che scatenò polemiche e le minacce menzionate da Leonardi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    18 Febbraio @ 01.44

    Whahhahahah...tu rimani l'unico vero???? Ma l'ha passato l'esame di maturità ? Ma Per favore!

    Rispondi

  • Enzo

    17 Febbraio @ 23.24

    Quindi ci sono persone FALSE rimaste sul lastrico per l'operato di persone VERE... ho capito bene?

    Rispondi

  • Michele

    17 Febbraio @ 18.52

    mandra_sala@libero.it

    Non esageriamo.... non faccia la vittima !!! Ha lasciato un buco di 2 milioni di euro nelle casse del comune... denari che Pizzarotti ha lasciato nelle mani di Ghirardi per non aver riscosso servizi erogati e affitti dello stadio. Soldi che stanno pagando i parmigiani.... cosa pretende questo qua ? Che gli si dica anche grazie ? Va a vedere che ha ragione lui !!!! Ed il sindaco che gli ha lasciato i soldi.... per poi tagliare i servizi ai disabili !!!

    Rispondi

  • Michela

    17 Febbraio @ 16.05

    Se io fossi innocente, parlarei subito, cercherei in ogni modo di difendre la mia onestà. non dopo 2 anni. Ma mi faccia il piacere.

    Rispondi

  • Enzo

    17 Febbraio @ 15.50

    La figlia (che io di certo non ho minacciato, lo dico a scanso di equivoci) aveva pubblicato sui social accuse a tutti e assoluzione al padre: una cosa del tipo "sei l'unico vero in un mondo di falsi". Credo che sia questo "outing" ad aver scatenato l'ira di gente comune, fornitori del Parma, che magari non arrivavano alla fine del mese perché il sig. Leonardi, era (secondo lui - poi lo dirà la magistratura) responsabile del fatto che non gli veniva pagata una lira da 2 anni. Quindi la colpa non era essere sua figlia, ma averlo difeso pubblicamente e soprattutto aver detto che tutti gli altri sono FALSI. Come dire che io che non arrivo alla fine del mese perché da 24 mesi non becco una lira e ho moglie e figli da mantenere sono un FALSO e lui invece è un VERO. Posso capire chi si è adirato...

    Rispondi

    • Enzo

      17 Febbraio @ 16.25

      a scanso di equivoci dico anche che non volevo indicare i fornitori del parma quali minacciatori della figlia di Leonardi. peraltro che sia stata minacciata è tutto da dimostrare, e visto che il personaggio già in passato ha detto cose non vere, da qui a dire che quello che dice è vero ce ne passa...

      Rispondi

Lealtrenotizie

Cade in bici, è grave

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

fauna selvatica

Trasporto di animali feriti, affidato l'incarico

Il responsabile del servizio è il dr.Giovanni Maria Pisani

2commenti

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery