editoriale

"La nostra Gazzetta in una terra speciale"

Michele Brambilla

Michele Brambilla

2

Da molti anni conservo, tra le cose più care, una vecchia prima pagina della Gazzetta di Parma. È datata 23 marzo 1991. Di taglio centrale c'è un pezzo siglato «m.» e interamente dedicato a un mio libro, allora fresco di stampa. Sapevo bene che dietro a quella «m.» c'era il direttore, Baldassarre Molossi. Un maestro, per noi giovani. Il fatto che si occupasse di me - uno sconosciuto - mi emozionò. Gli scrissi per ringraziare e lui mi rispose con una lettera che, come la prima pagina, ho poi voluto incorniciare.
La mia storia con la Gazzetta di Parma, il giornale che da oggi ho l'onore di dirigere, comincia in quel giorno lontano di un quarto di secolo fa; o forse ancor prima, quando - bambino - decisi di fare questo mestiere perché stregato da un altro grande giornalista parmigiano, Luca Goldoni, che proprio su questo quotidiano ha scritto il suo primo articolo. Ci sono, nella vita, coincidenze misteriose. Fatto sta che a un certo punto ho preso a frequentare questa terra, e a sentirne il fascino speciale.
So perfettamente che, negli ultimi anni, Parma e la sua provincia hanno subìto molte ferite. Inutile che vi dica quali: le conoscete meglio di me. Sto incontrando molti parmigiani e parmensi che mi esprimono la nostalgia per uno splendore passato, la preoccupazione per un presente incerto, il rammarico per le occasioni perdute. Conosco bene, insomma, le angustie attuali.
Ma conosco bene anche i talenti di una terra e di un popolo che, ripeto, sono speciali. Guai a darli per scontati, questi talenti. Permettetemi di farveli ricordare da uno che viene da fuori e che si stupisce per la bellezza di questa città, della Bassa, dei colli; e per la genialità di chi vi abita. Da quando hanno saputo che sarei venuto a lavorare qui, tutti i miei colleghi e amici non fanno che ripetermi: «Ti invidio: città magnifica, gente meravigliosa». Non ce n'è stato uno che non mi abbia detto così. Non sto cercando di blandire nessuno, e d'altra parte lo sapete benissimo: anche i giornali stranieri indicano Parma come una delle città più vivibili (e godibili) del mondo.
Credo che si debba ripartire da questo, dall'orgoglio di vivere in un luogo in cui molti vorrebbero vivere. Parma e la sua provincia risentono di un momento che è difficile per tutti: ma hanno le risorse per ripartire come e più del resto d'Italia. Ne sono certo.
La Gazzetta ha 280 anni di storia e quando un giornale ha 280 anni di storia vuol dire che è un grande giornale. Ne assumo dunque la guida con una certa soggezione, ma anche con un fermo proposito: voglio che questo giornale non si limiti a raccontare Parma e la sua provincia, ma contribuisca anche alla sua crescita. Non ci basterà denunciare quello che non va: sarebbe troppo facile. Noi cercheremo di proporre soluzioni. Daremo spazio a chiunque saprà dare suggerimenti, idee, opinioni costruttive: nessuna parte sarà esclusa dal dibattito. Poi, avremo certamente anche le nostre, di opinioni, e le esprimeremo con forza, perché un giornale deve avere un'identità chiara.
Vi chiedo, cari lettori, di darci un po' di tempo e tanta fiducia. Poi, saprete giudicarci.
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    24 Novembre @ 17.41

    federicot

    Sarebbe già tanto la denuncia di quello che non va. Beh "in bocca al lupo" è doveroso, anzi....Avguri.

    Rispondi

  • StekkoPardo

    24 Novembre @ 09.52

    Personalmente, se penso alla (mia amata) gazza cartacea degli ultimi 20 anni, mi auguro che vi sia una vera un'inversione di tendenza. Buon lavoro, Direttore

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery