14°

editoriale

"La nostra Gazzetta in una terra speciale"

Michele Brambilla

Michele Brambilla

2

Da molti anni conservo, tra le cose più care, una vecchia prima pagina della Gazzetta di Parma. È datata 23 marzo 1991. Di taglio centrale c'è un pezzo siglato «m.» e interamente dedicato a un mio libro, allora fresco di stampa. Sapevo bene che dietro a quella «m.» c'era il direttore, Baldassarre Molossi. Un maestro, per noi giovani. Il fatto che si occupasse di me - uno sconosciuto - mi emozionò. Gli scrissi per ringraziare e lui mi rispose con una lettera che, come la prima pagina, ho poi voluto incorniciare.
La mia storia con la Gazzetta di Parma, il giornale che da oggi ho l'onore di dirigere, comincia in quel giorno lontano di un quarto di secolo fa; o forse ancor prima, quando - bambino - decisi di fare questo mestiere perché stregato da un altro grande giornalista parmigiano, Luca Goldoni, che proprio su questo quotidiano ha scritto il suo primo articolo. Ci sono, nella vita, coincidenze misteriose. Fatto sta che a un certo punto ho preso a frequentare questa terra, e a sentirne il fascino speciale.
So perfettamente che, negli ultimi anni, Parma e la sua provincia hanno subìto molte ferite. Inutile che vi dica quali: le conoscete meglio di me. Sto incontrando molti parmigiani e parmensi che mi esprimono la nostalgia per uno splendore passato, la preoccupazione per un presente incerto, il rammarico per le occasioni perdute. Conosco bene, insomma, le angustie attuali.
Ma conosco bene anche i talenti di una terra e di un popolo che, ripeto, sono speciali. Guai a darli per scontati, questi talenti. Permettetemi di farveli ricordare da uno che viene da fuori e che si stupisce per la bellezza di questa città, della Bassa, dei colli; e per la genialità di chi vi abita. Da quando hanno saputo che sarei venuto a lavorare qui, tutti i miei colleghi e amici non fanno che ripetermi: «Ti invidio: città magnifica, gente meravigliosa». Non ce n'è stato uno che non mi abbia detto così. Non sto cercando di blandire nessuno, e d'altra parte lo sapete benissimo: anche i giornali stranieri indicano Parma come una delle città più vivibili (e godibili) del mondo.
Credo che si debba ripartire da questo, dall'orgoglio di vivere in un luogo in cui molti vorrebbero vivere. Parma e la sua provincia risentono di un momento che è difficile per tutti: ma hanno le risorse per ripartire come e più del resto d'Italia. Ne sono certo.
La Gazzetta ha 280 anni di storia e quando un giornale ha 280 anni di storia vuol dire che è un grande giornale. Ne assumo dunque la guida con una certa soggezione, ma anche con un fermo proposito: voglio che questo giornale non si limiti a raccontare Parma e la sua provincia, ma contribuisca anche alla sua crescita. Non ci basterà denunciare quello che non va: sarebbe troppo facile. Noi cercheremo di proporre soluzioni. Daremo spazio a chiunque saprà dare suggerimenti, idee, opinioni costruttive: nessuna parte sarà esclusa dal dibattito. Poi, avremo certamente anche le nostre, di opinioni, e le esprimeremo con forza, perché un giornale deve avere un'identità chiara.
Vi chiedo, cari lettori, di darci un po' di tempo e tanta fiducia. Poi, saprete giudicarci.
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    24 Novembre @ 17.41

    federicot

    Sarebbe già tanto la denuncia di quello che non va. Beh "in bocca al lupo" è doveroso, anzi....Avguri.

    Rispondi

  • StekkoPardo

    24 Novembre @ 09.52

    Personalmente, se penso alla (mia amata) gazza cartacea degli ultimi 20 anni, mi auguro che vi sia una vera un'inversione di tendenza. Buon lavoro, Direttore

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

1commento

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Parma espugna 1-0  Salò

lega pro

Basta un gol: il Parma espugna Salò (1-0) e risponde al Venezia Gallery Video: il gol

Mazzocchi e Corapi: "Partita rognosa, ma aabiamo portato a casa i tre punti" (Video)La squadra saluta gli oltre ottocento tifosi (Video)Il Venezia schiaccia la Samb 3-1. Anche il Padova vince (Risultati e classifica)

pacciani commenta

"Parma poco brillante: ma contano i tre punti" Video

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

9commenti

gazzareporter

Il soffitto della palestra "Del Chicca" perde i pezzi

Carabinieri

Legna e pellet non pagati: commerciante di Parma raggirato nel Reggiano

Bagnolo in Piano: denunciato un 52enne di Crotone, la nipote e il suo compagno

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

8commenti

ITALIA/MONDO

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia