-2°

tv parma Agorà

Collecchio: sicurezza e viabilità a rischio. Le sfide del futuro stasera ad Agorà

Collecchio: sicurezza e viabilità a rischio. Le sfide del futuro stasera ad Agorà

Collecchio

0

Lavoro, sicurezza, ambiente, viabilità e scuola sono i temi che preoccupano di più i collecchiesi. Tradotto in parole povere significa minore ricchezza, riverbero sulla sicurezza delle situazioni di disagio sociale legate alla mancanza di un posto di lavoro, ma anche manutenzione ordinaria di strade, fossi e verde pubblico, controlli sulla velocità dei mezzi e più spazi per i giovani. Gianni Del Sante, pensionato, mette alla pari il tema della ricerca di un posto di lavoro e quello della sicurezza. Collecchio, nonostante la presenza di realtà imprenditoriali significative: da Parmalat a Cedacri, da Copador a Rodolfi, risente della situazione che contraddistingue il contesto nazionale. I posti di lavoro ci sono, ma non se ne creano di nuovi e così per il nipote di 25 anni di Edda, pensionata, non ci sono speranza né sbocchi in questo senso. Fabio Manferdini punta il dito sulla sicurezza e la necessità di aumentare la presenza della polizia municipale sul territorio. E sono in tanti a pensarla così, soprattutto Ugo Zanichelli, Luciano Ricchetti e Anna Pisi. «Non è più come 20 anni fa - spiega Carla Martinelli - quando un giovane poteva scegliere cosa fare, oggi si deve assolutamente adattare».
Per altri, invece, c’è bisogno di prestare attenzione alle problematiche ambientali, in particolare al dissesto idrogeologico, anche alla luce dell’alluvione che il 12 novembre ha visto le acque del rio Manubiola invadere il quartiere «I Prati» e parte del centro lungo la statale, tra la rotatoria del Giardinetto e via Moro. A dirlo è Romano Bertoli, 67 anni, pensionato che vive al civico 2 di via Rosselli dove l’acqua ha raggiunto, nel cortile della sua abitazione, il metro e mezzo. «I lavori nel rio sono stati fatti solo dopo l’evento calamitoso - dice -. Sarebbe stato meglio prevenire che curare. I danni sono stati ingenti e le speranze di essere risarciti, almeno in parte, sono quasi inesistenti».
Anche Claudio Storchi, 72 anni, pensionato la pensa allo stesso modo: «A Collecchio esiste un serio problema di gestione del territorio: canali, fossi e corsi d’acqua in genere hanno bisogno di manutenzioni ordinarie costanti che non sono state fatte. Il discorso vale anche per il verde pubblico e i parchi. E’ necessario formare le giovani generazioni, affinché abbiano più rispetto del prossimo attraverso prevenzione e informazione».
Michele Mabriani, 46 anni, lavoratore dipendente, mette in evidenza la necessità di investire su scuole e giovani. E se è vero che i lavori per la nuova scuola inizieranno nei primi mesi del 2015, Mabriani ripropone il problema della viabilità attorno al polo scolastico, oggi problematica. Antonella, 33 anni, è madre di due bambini di 2 e 7 anni: «Ci dovrebbe essere maggiore attenzione del Comune verso i più piccoli. Per questo ci sarebbe bisogno di rinnovare le aree giochi nella zona del quartiere di Collecchio nord, oltre che migliorare la pulizia delle aree verdi stesse e prevedere anche nuove aree per i bambini». Federica Guerci, 38 anni, madre di tre bambini, uno di 9 e due gemelli di 6, condivide il fatto che le aree verdi, compreso il Parco Nevicati, debbano essere oggetto di maggior cura da parte del Comune.

Se ne parla ad Agorà, martedì sera alle 21,15 su Tv Parma

COLLECCHIO: tutte le notizie di gazzettadiparma.it

Politica, economia, sicurezza, dissesto idrogeologico. Solo alcuni dei temi di cui si parlerà domani sera, in diretta dalle 21,15, nella nuova puntata di Agorà, il programma di approfondimento politico, sociale e culturale di Tv Parma. Al centro della discussione ci sarà Collecchio. Dopo quello riservato a Fidenza, si tratta del secondo appuntamento della trasmissione dedicato alle varie realtà del nostro territorio, la grande novità di questa edizione di Agorà. Spazio dunque a Collecchio, alle sue frazioni e a tutte le questioni calde di un fazzoletto di Parmense da sempre determinante per gli equilibri politici ed economici generali.
Si parlerà del futuro di Collecchio, delle conseguenze del dissesto idrogeologico (non vanno dimenticanti i recentissimi allagamenti, che hanno prodotto non pochi danni soprattutto per i privati), della sicurezza, delle prospettive economiche, della situazione e del ruolo delle frazioni. E del peso del calcio e del centro sportivo gialloblù, con il Parma Fc che ora vive un difficile momento.
Il talk-show, scritto insieme al direttore di «Gazzetta di Parma» e «RadioTvParma» Giuliano Molossi, sarà condotto da Giuseppe Milano. Ospiti in studio Paolo Bianchi, sindaco di Collecchio, confermato la scorsa primavera; Luigi Tanzi, esponente dell’opposizione in consiglio comunale; Mauro Bersanelli, storico commerciante del paese; e un importante rappresentante del mondo imprenditoriale collecchiese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti