17°

30°

Arte-Cultura

Giovanna Bertòla, femminista ante litteram

Giovanna Bertòla, femminista ante litteram
0

Luca Molinari
La prima rivista femminista d’Italia nasce a Parma, ai tempi del Risorgimento. Si chiama «La voce delle donne» e viene fondata nel 1865 da Giovanna Bertòla, una insegnante piemontese sposata con il patriota garibaldino Antonio Garcèa. Stampata nella nostra città e scritta da sole donne, circola in tutta Italia, affrontando tematiche femministe ante litteram. La rivista nasce con il programma di «educare, istruire, consigliare, parlare di diritti e doveri» delle donne. Inizialmente riceve una buona accoglienza, soprattutto nei circoli femminili delle grandi città italiane, ma alcune polemiche sulla dottrina cristiana suscitano l’opposizione della Chiesa, soprattutto dell’allora vescovo di Parma Felice Cantimorri.  Il primo gennaio 1867 esce l’ultimo numero e da quel momento la fondatrice concentra i propri sforzi sull’istruzione delle donne, dedicandosi alla fondazione di scuole in tutta la penisola.
La storia di Giovanna Bertòla e Antonio Garcèa, due figure significative del Risorgimento, che hanno vissuto a Parma alcuni dei momenti più importanti della loro esistenza, è raccontata nel volume «Il patriota e la maestra» di Vito Teti (docente di Antropologia culturale all’Università della Calabria), edito da Quodlibet. Il maggiore Garcèa, ex garibaldino calabrese, nel 1861 sposa la piemontese Giovanna Bertòla e nel 1864 i due si trasferiscono a Parma. In un primo momento vivono in borgo dell’Asse e successivamente si spostano nella strada maestra di San Michele (l’attuale via Repubblica).
 Garcèa a Parma è l’ufficiale di più alto grado del Comando Militare dopo il comandante ed è un aderente di primo piano alla Massoneria. La moglie invece è impegnata nella sua «battaglia» femminista. Quando i due lasciano Parma nel 1867 iniziano un percorso nel sud Italia in cui Giovanna Bertòla si occupa di fondare nuovi istituti e pubblica una relazione con proposte pedagogiche sulla scuola. Garcèa muore nel 1878 e la moglie sposa un nipote, Giuseppe Sgrò, spostandosi a Bobbio, dove insegna alla Scuola normale inferiore e muore nel 1920.
«L’incontro tra un uomo d’azione meridionale e una donna colta del nord  -  spiega l’autore - è una sorta di metafora di una Italia che, al di là dei separatismi, trova una ragione di unità». La scelta di occuparsi di questa storia da parte di Teti «è legata alla tesi di laurea su Giovanna Bertòla della parmigiana Angela Malandri - dichiara - un’opera decisiva per la riscoperta di questa figura. Importante inoltre il lavoro del professor Gino Reggiani, che ha pubblicato una riedizione critica della raccolta della Voce delle donne, conservata in biblioteca Palatina». Teti lancia infine la proposta di intitolare alla coppia risorgimentale una via di Parma. «Queste due figure - afferma - meriterebbero di essere ricordate dalla città. Sarebbe bello che gli fosse intitolata una via».
Il volume verrà presentato il giorno di Santa Lucia alle 19 a Parma Lirica. L’iniziativa è promossa dal Comitato di promozione culturale calabrese di Parma. Per l’occasione, oltre all’autore, interverranno anche il presidente del comitato Raffaele d’Angelo, Angela Malandri, Gino Reggiani e Rocco Caccavari, che modererà l’incontro. E’ prevista anche l’esibizione di Gabriella Corsaro, cantante, accompagnata al pianoforte da Svetlana Kononenko. Saranno presenti i discendenti dei due protagonisti del libro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cher, a 71 anni look ose' a Billboard Music Awards

MUSICA

Cher, look osé. A 71 anni incanta ancora

1commento

Lealtrenotizie

Incendio all'ex scuola di Baganzola, in fumo l'archivio della Magnanini

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

LEGA PRO

Il Parma vuole la qualificazione

allarme

Sorbolo, non solo parkour. "Ora fingono di finire sotto le auto"

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

1commento

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

VIABILITA'

Industria 4.0 in fiera: code al casello di Parma

LANGHIRANO

Motorini, proteste per l'«invasione»

PERSONAGGIO

Picelli, il «vecio dei Capannoni» e la storia del quartiere Cristo

Volontariato

Sorbolo piange Lina, l'angelo degli anziani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Italiano rapito in Siria riappare in un nuovo video

MILANO

Fiamme al carcere minorile Beccaria: dramma sventato

SOCIETA'

CESENA

La triatleta Julia Viellehner è morta: donati gli organi

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

3commenti

SPORT

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare