-2°

RESTAURO

Torrechiara, ecco il «nuovo» castello dopo i restauri

Dalla cappella di corte ai camminamenti il maniero torna al suo originario splendore

Castello di Torrechiara

Castello di Torrechiara

Ricevi gratis le news
0

La cappella di San Nicomede e i camminamenti esterni del castello di Torrechiara si aggiungono all’ormai ricca lista delle meraviglie castellane che la Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici per le province di Parma e Piacenza ha sottoposto a restauro negli ultimi anni.
Gli ultimi interventi sono stati presentati ieri: la cappella di corte, vero e proprio spazio sacro all’interno del quale il duca Pier Maria Rossi assisteva alle celebrazioni, ha svelato i suoi segreti, le sue nuove affascinanti linee.
Progettati e diretti dall’architetto Luciano Serchia, che fino al 30 aprile 2013 ha ricoperto la carica di Soprintendente della sede parmense, i lavori sono stati interamente finanziati con i Fondi lotto (2008-2009).
La cappella, oggi priva degli originari arredi, (il coretto intagliato e dipinto e il Polittico di Benedetto Bembo del 1462, conservati al Museo del Castello Sforzesco di Milano), e il recuperato ambiente soprastante vengono ora nuovamente aperti al pubblico e inseriti nel percorso di visita del castello dopo i lavori di restauro. Prima di condurre il pubblico in visita alle nuove ali visitabili del maniero, Luciano Serchia ha illustrato i lavori con appassionata chiarezza. «Nel 1895 Corrado Ricci, che fu scrittore e storico dell’arte italiano, direttore generale delle antichità e delle belle arti e senatore, passando sotto il castello di Torrechiara disse: «Vi dev’essere egual misura tra l’altezza della collina e l’altezza della mole castellana». Si accorse dell’armonia delle proporzioni con un solo sguardo. Noi che ci lavoriamo da anni ne prendiamo atto ogni giorno: il castello è in totale e incantevole armonia con il paesaggio circostante. Quella cui assistiamo è una sinfonia armonica studiata nei minimi termini. Anche la cappella di San Nicomede incarna quest’armonia». La cappella di San Nicomede è situata al piano terra della torre di sud est. Questo ambiente, a seguito del crollo della sua originaria volta di copertura, presumibilmente avvenuto entro la prima metà del XIX secolo, aveva perso la sua originaria configurazione spaziale divisa su due livelli che in seguito al crollo si presentavano come un unico e alto ambiente. «Tra le cause dei rilevanti danni del sisma del 23 dicembre 2008 alle possenti mura perimetrali della torre e al sistema merlato di coronamento, va anche annoverata la mancanza della originaria struttura voltata che divideva il piano terra dal piano superiore - ha spiegato Luciano Serchia -. Oltre agli interventi di consolidamento strutturali effettuati nella zona sommitale della torre nel corso del 2009, le attente analisi e verifiche statico strutturali del palinsesto architettonico hanno determinato la necessità di ripristinare l’orizzontamento mancante, al fine di migliorare, nel suo complesso, la risposta sismica dell’imponente torre». Si è pertanto proceduto alla costruzione di un sistema orizzontale a solaio piano con ordito primario bidimensionale che ha reso anche possibile recuperare la configurazione spaziale della cappella di San Nicomede da un lato, e dell’ambiente superiore affrescato, dall’altro. I visitatori del castello potranno quindi tornare a percepire pienamente le caratteristiche quattro e cinquecentesche degli ambienti del primo piano nell’ala est del castello, percorrendo senza soluzione di continuità, l’infilata delle stanze affrescate, comunemente denominate dell’Aurora, del Meriggio, del Vespro fino a raggiungere la sala della Sera appena restaurata. Nel corso del restauro della sala della Sera è stata scoperta e recuperata la finestra che si affaccia sul prospetto est del castello e che ora è collegata al loggiato di sud est tramite un ambiente intermedio. La demolizione delle tamponature murarie ha infatti portato alla luce significativi brani delle decorazioni pittoriche cinquecentesche della finestra e parti della sua pavimentazione in cotto. Inoltre, si è anche ripristinato l’ampio camino situato sulla parete nord di questo stesso ambiente, tamponato nella seconda metà dell’Ottocento e che si presentava, prima del restauro, come un’ampia lacuna nella cinquecentesca superficie decorata della parete. Al termine della visita alla cappella e ai nuovi camminamenti, nel cortile del castello si è tenuto il concerto della soprano Irene Patta, al pianoforte il maestro Claudio Cirelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5