10°

18°

RESTAURO

Torrechiara, ecco il «nuovo» castello dopo i restauri

Dalla cappella di corte ai camminamenti il maniero torna al suo originario splendore

Castello di Torrechiara

Castello di Torrechiara

0

La cappella di San Nicomede e i camminamenti esterni del castello di Torrechiara si aggiungono all’ormai ricca lista delle meraviglie castellane che la Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici per le province di Parma e Piacenza ha sottoposto a restauro negli ultimi anni.
Gli ultimi interventi sono stati presentati ieri: la cappella di corte, vero e proprio spazio sacro all’interno del quale il duca Pier Maria Rossi assisteva alle celebrazioni, ha svelato i suoi segreti, le sue nuove affascinanti linee.
Progettati e diretti dall’architetto Luciano Serchia, che fino al 30 aprile 2013 ha ricoperto la carica di Soprintendente della sede parmense, i lavori sono stati interamente finanziati con i Fondi lotto (2008-2009).
La cappella, oggi priva degli originari arredi, (il coretto intagliato e dipinto e il Polittico di Benedetto Bembo del 1462, conservati al Museo del Castello Sforzesco di Milano), e il recuperato ambiente soprastante vengono ora nuovamente aperti al pubblico e inseriti nel percorso di visita del castello dopo i lavori di restauro. Prima di condurre il pubblico in visita alle nuove ali visitabili del maniero, Luciano Serchia ha illustrato i lavori con appassionata chiarezza. «Nel 1895 Corrado Ricci, che fu scrittore e storico dell’arte italiano, direttore generale delle antichità e delle belle arti e senatore, passando sotto il castello di Torrechiara disse: «Vi dev’essere egual misura tra l’altezza della collina e l’altezza della mole castellana». Si accorse dell’armonia delle proporzioni con un solo sguardo. Noi che ci lavoriamo da anni ne prendiamo atto ogni giorno: il castello è in totale e incantevole armonia con il paesaggio circostante. Quella cui assistiamo è una sinfonia armonica studiata nei minimi termini. Anche la cappella di San Nicomede incarna quest’armonia». La cappella di San Nicomede è situata al piano terra della torre di sud est. Questo ambiente, a seguito del crollo della sua originaria volta di copertura, presumibilmente avvenuto entro la prima metà del XIX secolo, aveva perso la sua originaria configurazione spaziale divisa su due livelli che in seguito al crollo si presentavano come un unico e alto ambiente. «Tra le cause dei rilevanti danni del sisma del 23 dicembre 2008 alle possenti mura perimetrali della torre e al sistema merlato di coronamento, va anche annoverata la mancanza della originaria struttura voltata che divideva il piano terra dal piano superiore - ha spiegato Luciano Serchia -. Oltre agli interventi di consolidamento strutturali effettuati nella zona sommitale della torre nel corso del 2009, le attente analisi e verifiche statico strutturali del palinsesto architettonico hanno determinato la necessità di ripristinare l’orizzontamento mancante, al fine di migliorare, nel suo complesso, la risposta sismica dell’imponente torre». Si è pertanto proceduto alla costruzione di un sistema orizzontale a solaio piano con ordito primario bidimensionale che ha reso anche possibile recuperare la configurazione spaziale della cappella di San Nicomede da un lato, e dell’ambiente superiore affrescato, dall’altro. I visitatori del castello potranno quindi tornare a percepire pienamente le caratteristiche quattro e cinquecentesche degli ambienti del primo piano nell’ala est del castello, percorrendo senza soluzione di continuità, l’infilata delle stanze affrescate, comunemente denominate dell’Aurora, del Meriggio, del Vespro fino a raggiungere la sala della Sera appena restaurata. Nel corso del restauro della sala della Sera è stata scoperta e recuperata la finestra che si affaccia sul prospetto est del castello e che ora è collegata al loggiato di sud est tramite un ambiente intermedio. La demolizione delle tamponature murarie ha infatti portato alla luce significativi brani delle decorazioni pittoriche cinquecentesche della finestra e parti della sua pavimentazione in cotto. Inoltre, si è anche ripristinato l’ampio camino situato sulla parete nord di questo stesso ambiente, tamponato nella seconda metà dell’Ottocento e che si presentava, prima del restauro, come un’ampia lacuna nella cinquecentesca superficie decorata della parete. Al termine della visita alla cappella e ai nuovi camminamenti, nel cortile del castello si è tenuto il concerto della soprano Irene Patta, al pianoforte il maestro Claudio Cirelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery