19°

AEMILIA

'Ndrangheta: nuovi arresti e sequestri per 35 milioni a Parma e in altre province

A Riccione, sigilli a società riconducibili a Michele e Francesco Bolognino

'Ndrangheta: nuovi arresti e sequestri per 35 milioni a Parma e in altre province

Michele Bolognino

Ricevi gratis le news
3

Tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, chieste dalla Dda di Bologna e disposte dal Gip Alberto Ziroldi sono state eseguite dai carabinieri, nell’ambito dell'indagine "Aemilia". Si tratta degli esiti di un supplemento investigativo sul versante patrimoniale, scattato dopo i 117 arresti di gennaio. La misura è stata eseguita nei confronti di Michele Bolognino, ritenuto uno dei capi dell’associazione di 'Ndrangheta e dei fratelli imprenditori Palmo e Giuseppe Vertinelli, residenti a Montecchio Emilia. Bolognino abitava a Parma ed è attualmente in carcere a L'Aquila.
Michele e Francesco Bolognino avevano interessi anche in Romagna: la Guardia di Finanza di Rimini ha sequestrato società riconducibili a Bolognino che gestivano bar e pasticcerie a Riccione. 

I SEQUESTRI DEI CARABINIERI A PARMA, REGGIO E IN ALTRE PROVINCE. Le misure sono state eseguite da cento carabinieri del comando provinciale di Modena e del Ros, supportati dal Comando provinciale di Reggio Emilia, contestualmente ad un sequestro di beni per oltre 35 milioni di euro: 9 beni immobili, 16 autoveicoli e 21 tra rapporti bancari e finanziari, 16 società di capitali. L’operazione è stata condotta nelle province di Reggio Emilia, Parma, Aosta, Bologna e Crotone.
I provvedimenti nascono dall’indagine sull'infiltrazione della 'Ndrangheta in Emilia, coordinata dai pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi, nell’ambito della quale a fine gennaio erano scattati 117 arresti e che è stata chiusa nei giorni scorsi con 219 richieste di rinvio a giudizio: si tratta di un seguito "cautelare", su imputazioni già contestate.
Gli approfondimenti hanno confermato l’ingerenza nella gestione e controllo di attività imprenditoriali, formalmente intestate a prestanome, nonché l’accumulo illecito di significativi patrimoni personali. E’ emersa una gestione occulta di imprese, in parte già sottoposte a sequestro nell’ambito di precedenti provvedimenti, eseguiti con l'operazione Aemilia bis di luglio, che aveva portato ad altri nove arresti: il sequestro delle società del gruppo Save di Giovanni Vecchi e Patrizia Patricelli, riconducibili ad Alfonso Diletto, e sequestro della Dueaenne S.A.S. di Bruna Braga, moglie di Augusto Bianchini.

Ai fratelli Vertinelli, destinatari di ordinanza di custodia cautelare a gennaio e poi scarcerati, e a Bolognino le indagini hanno ricondotto una serie di imprese attive nel settore dell’edilizia, come il Consorzio Stabile Gecoval di Aosta, la S.I.C.E. Srl., l’Impresa Vertinelli Srl., l’Edilizia Costruzioni Generali Srl., di Montecchio Emilia, la Top Service Srl. di Parma e la Opera Srl. di Crotone.
Sono state poi trovati riscontri sulla riconducibilità agli indagati delle società (pertanto sottoposte a sequestro) Touch Srl. di Crotone, (autotrasporti), la Tangenziale Nord Est Sas., la Mille Fiori Service Srl. e la Achilli & Schianchi Snc., con sede a Montecchio Emilia e attive nel settore della ristorazione e bar. 

'NDRANGHETA, LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA SOCIETA' A RICCIONE. Sequestri anche nella riviera romagnola, nell’ambito di un filone collegato all’inchiesta Aemilia. Li ha eseguiti la Guardia di Finanza di Rimini all’esito di un’indagine autonoma, i cui risultati sono stati condivisi dalla Dda di Bologna, con i Pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi. Le Fiamme gialle hanno "messo i sigilli" a due società, 'Cu.gi.ra Sas' e 'Magu Srl', che gestivano bar e pasticcerie nel centro di Riccione.
E’ stata accertata la riconducibilità delle società ai fratelli Michele e Francesco Bolognino, nomi emersi nell’operazione dei carabinieri contro la 'ndrangheta che a gennaio ha portato a 117 arresti, sgominando un’associazione di tipo mafioso con epicentro nel Reggiano. Il sequestro è stato disposto dal tribunale di Bologna.
L’indagine riminese è stata sviluppata quest’anno, con analisi e accertamenti economici, patrimoniali e reddituali, che hanno fatto seguito a precedenti attività della polizia tributaria, nei confronti dei Bolognino e di altre persone, per il reato di trasferimento fraudolento di beni. E’ stata così accertata la titolarità delle attività commerciali ai Bolognino e sono stati identificati prestanome, così come sono stati individuati patrimoni e disponibilità che non trovano giustificazioni lecite, sproporzionati rispetto ai redditi dichiarati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    04 Settembre @ 09.05

    Questa gentaglia ed i loro patrimoni milionari escono dalla porta, con sequestri a spizzichi e bocconi, e rientrano dalla finestra, maggiorati, attraverso manovre di prestanome. In seguito, tremende vendette contro chi ha osato ostacolarli.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    03 Settembre @ 17.54

    QUESTA E' LA "RIPRESA" DI SQUINZI E DI RENZI ! I lavoratori stanno sempre peggio !

    Rispondi

  • federicot

    03 Settembre @ 16.22

    federicot

    dai pur!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro