-1°

protesta

Poste: lunedi lo sciopero dei dipendenti

Poste italiane
0

Le organizzazioni sindacali provinciali di categoria di SLC CGIL, SLP CISL e UILPOSTE UIL di Parma fanno sapere che il prossimo lunedì 27 giugno si terrà uno sciopero per l'intera giornata di lavoro di tutti i dipendenti postali dell'Emilia Romagna con manifestazione a Bologna. Un corteo partirà alle ore 9 da Piazza XX Settembre fino a Piazza Roosevelt, davanti alla Prefettura, dove si terranno gli interventi di rappresentanti di lavoratori di Poste e le conclusioni del Segretario Generale Regionale della Cgil Emilia Romagna Vincenzo Colla. Per Bologna partiranno pullman da Borgotaro, Fornovo, Collecchio, Fidenza e Parma.
La mobilitazione, già preceduta dallo sciopero degli straordinari, si è resa necessaria per denunciare le inadempienze aziendali sulla riorganizzazione del recapito e della logistica che ha comportato l'impossibilità di garantire la regolare consegna della corrispondenza, per la mancanza di investimenti previsti dal piano industriale, per le carenze di organico negli uffici postali e conseguenti disservizi, contro il ricorso indiscriminato a sanzioni disciplinari nei confronti dei portalettere e i licenziamenti negli appalti postali ed, in particolare, per le conseguenze devastanti che comporterà, contro l'ulteriore privatizzazione di Poste.
Infatti, in questi giorni, il Governo, al solo scopo di fare cassa per arginare la voragine del debito pubblico, ha deciso di privatizzare quello che resta della più grande azienda pubblica del nostro Paese.
Il 35% di Poste Italiane passerà sotto il controllo di Cassa Depositi e Prestiti, il 29,7% resterà per ora al MEF (Ministero Economia e Finanze) ma destinato a breve ad una ulteriore vendita in borsa, il restante 35,3% già era stato svenduto lo scorso ottobre.
Nella totale indifferenza, e in solo un colpo, il Governo smantellerà un servizio pubblico che interessa milioni di cittadini italiani.
Poste Italiane effettua ancora un servizio sociale per la capillare presenza in tutti i centri del nostro Paese, la totale privatizzazione e quotazione risponderà solo alle logiche del profitto, quindi avrà scarso interesse verso i settori deboli che Poste a oggi copre.
Questo nonostante Poste abbia subito notevoli ristrutturazioni e cambiamenti dal 1994 ad oggi: passando da Azienda Autonoma di Stato, ad Ente Pubblico ed infine a S.p.A. con bilanci in attivo ed utili di centinaia di milioni di euro erogati ogni anno a favore del Governo.
È un grave errore per il Paese svendere un’azienda che ogni anno porta denaro fresco alle casse dello stato, che dà lavoro a 140.000 dipendenti e che garantisce servizi ai cittadini, specie alle categorie più deboli e situate nelle zone disagiate.
L’intenzione del Governo di limitare la propria partecipazione al 35% di CDP, che comunque è già privata (all’interno sono presenti le fondazioni bancarie, competitor di Poste) fa sorgere molti dubbi sul futuro per quanto riguarda l’unicità aziendale: settori come il recapito già interessati dall’ennesima ristrutturazione (vedi la consegna della posta a giorni alterni, che in Emilia Romagna sta causando molteplici problematiche) saranno smantellati in breve tempo, ci si troverà di fronte ad uno "spezzatino" aziendale che metterà a rischio il servizio universale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

2commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

5commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

26commenti

anteprima

Come saranno utilizzati i vostri aiuti per i terremotati Video

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

4commenti

Piovani

"Cura D'Aversa efficace. E da confermare a Venezia" Video

Questa sera Bar Sport (Tv Parma 20.30): mercato, big match, Evacuo e tanto altro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto