15°

29°

EDITORIALE

Vaccini: un errore abbassare la guardia

Vaccini: un erroreabbassare la guardia
Ricevi gratis le news
0
 

L'ultima è stata, il primo agosto, la ragazza di rientro dalla Giornata mondiale della gioventù, morta di meningite a Vienna. Ma il 14 giugno una 23enne era morta nel palermitano per il meningococco e l'8 luglio una ragazza di 22 anni, sempre a Palermo, è finita in coma. Oggi, per fortuna, sta meglio.

L'allarmismo è inutile e sbagliato (la meningite in Italia colpisce 0,25 abitanti ogni 100mila), la vigilanza e la prudenza no. Così l'Emilia-Romagna ha attivato il sistema di sorveglianza che impegna i servizi di Igiene e sanità pubblica delle Ausl ad eseguire le eventuali profilassi.

Quello che sta accadendo, come ripetono da tempo gli epidemiologi, è uno degli effetti del calo di vaccinazioni pediatriche registrato negli ultimi anni. Oltre alle vaccinazioni obbligatorie, infatti, sono in caduta libera anche le cosiddette vaccinazioni solo «raccomandate»: morbillo, parotite, rosolia, pneumococco, pertosse, antiemofilo e, appunto, meningococco. A Parma nel 2014 (fanalino di coda in Regione) le coperture si sono fermate poco sopra l'87%. «Sotto il 95%, certe malattie debellate ricompaiono», ha ammonito di recente Carlo Signorelli, docente di igiene all'Università di Parma e presidente della Società italiana di igiene.

La prevenzione - approccio che ha inaugurato la medicina moderna - è tanto più importante in un mondo globalizzato, percorso da grandi flussi migratori, dove sempre più persone (soprattutto giovani) si spostano per studio o lavoro. E assieme alle persone si muovono, invisibili, anche virus e batteri. Malattie da noi quasi scomparse sono ancora virulente altrove: nell'Africa subsahariana la meningite resta endemica (l'epidemia del 1996-1997 ha fatto 25 mila morti), e un terreno fertile per la malattia si è dimostrato l'annuale pellegrinaggio islamico alla Mecca, mentre in Brasile il tasso di meningite batterica è di 45 casi ogni 100 mila abitanti.

Se il dibattito sulle vaccinazioni resta agguerrito, con movimenti ferocemente contrari, bisogna ricordare che in medicina vale sempre la regola «costi-benefici». Ammesso che i vaccini non sono tutti innocui (le reazioni avverse in Emilia Romagna negli ultimi anni sono state di 4 casi ogni 10 mila fra i bambini, e meno di uno fra gli adulti), i benefici delle vaccinazioni di massa, spiegano gli epidemiologi, sono di gran lunga maggiori dei rischi. Il benessere conquistato dal mondo occidentale è anche frutto delle capillari campagne vaccinali dagli anni Sessanta in poi, e abbassare la guardia può dimostrarsi un errore. Come ha spiegato l'assessore regionale alla salute Sergio Venturi presentando, il primo luglio scorso, la legge regionale che rende obbligatorie le vaccinazioni anti difterite, tetano, poliomelite ed epatite B per l'iscrizione ai nidi pubblici, la vaccinazione è anche un atto di responsabilità sociale: un virus senza importanti conseguenze per un bimbo sano, può avere effetti gravi su un piccolo ammalato ed immunodepresso. Per non dire dei costi: la profilassi d'emergenza, ma soprattutto la cura delle complicanze di malattie altrimenti evitabili con i vaccini, pesa sulla sanità pubblica ben più delle campagne preventive. E pesano sulle aziende le ore di lavoro perse. Chiudere la stalla quando i buoi sono scappati non è né saggio, né efficace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti