19°

29°

fornovo

Treni soppressi: esplode la rabbia dei pendolari

«Siamo costretti a viaggiare in autobus: tanti disagi. E ci mettiamo più tempo»

La stazione di Fornovo

La stazione di Fornovo

Ricevi gratis le news
0

 

Donatella Canali

FORNOVO - Nessun festeggiamento per il servizio ferroviario fornovese. L’anno in corso coincide con due importanti anniversari, ma nessuna festa di compleanno in vista. Anzi. La notizia di queste settimane è la soppressione di diversi collegamenti. Eppure la linea Parma-Fornovo ha compiuto, proprio nel 2013, 230 anni di vita: venne infatti inaugurata nell’estate del 1883.
Nel 1913, esattamente cento anni fa, con la costruzione del ponte sul Taro, la linea Parma-La Spezia venne collegata con la Milano-Bologna attraverso la tratta Fornovo- Fidenza. Fornovo era al centro di una ragnatela di strade ferrate. Non così adesso.
Dismissione. Sta tutta in questa parola l’atmosfera che circonda la stazione ferroviaria di Fornovo. Non sono ancora le sette del mattino di un giorno feriale, ora di punta per i trasporti. Ma non ci sono pendolari, lavoratori o studenti in giro. Mentre piazzale «Pellegrino Riccardi» detto «delle corriere» brulica di autobus e passeggeri, non c'è nessuno ad attendere sui binari, nessuno che corre per raggiungere un treno. Solo un orologio che avverte «guasto» e due senzatetto a dormire sulle dure panche della sala d’attesa. Da dicembre Fornovo è in un limbo: collegato a Fidenza e Parma da autobus che vedranno intensificare le corse dal nuovo anno, dal 7 gennaio. Tutti i viaggiatori arriveranno comunque a destinazione, mettendoci più tempo, forse con altri disagi. Comunque non in treno, come avevano scelto. In sostanza «l'importante snodo ferroviario» citato migliaia di volte su pagine e discorsi su Fornovo, sembra isolato. Di qui partono e si fermano i treni che proseguono o provengono da oltre Fornovo.
Questo incide non soltanto sul trasporto dei residenti di Collecchio e Fornovo ma anche per chi prosegue il viaggio verso la Toscana: saranno penalizzati, per fare un esempio, i viaggiatori che usano i treni Milano-Livorno. Ma la soppressione dei locali non sembra essere che l’ultima goccia di un lento smantellamento di questa come di altre stazioni storiche, iniziata con la cancellazione del servizio biglietteria, la riduzione del personale addetto e, ora dei treni locali. Al loro posto, l’autobus. Ma partire da Fornovo, attraversare Medesano, Noceto, raggiungere la Via Emilia e quindi Fidenza su strada, fa tanto «Via Francigena»: un salto nel passato, ad un soffio dal 2014, che stride con le parole «alta velocità», «innovazione», «mobilità sostenibile» tante volte ascoltate. «A parte i tempi di percorrenza - spiega uno dei viaggiatori - che sono ovviamente più lunghi, è anche una questione di principio. Io avevo scelto il treno. Sono anni che ci raccontano di voler potenziare i trasporti su rotaia, per diminuire l’inquinamento e il traffico e siamo penalizzati proprio noi che da anni li utilizziamo. Invece di migliorare il servizio e fare in modo che più persone lo scelgano, lo annullano. E’ la solita barzelletta italiana». L’umore dei pendolari mette insieme rassegnazione e rabbia. «E’ inconcepibile - spiega la madre di un studentessa che frequenta l’istituto alberghiero di Salsomaggiore - pagare 420 euro l’anno e ritrovarsi con un servizio del genere. I disagi ci sono già in condizioni “normali”: non era inconsueto arrivare in stazione il mattino presto, scoprire che il treno era stato soppresso e dover accompagnare a scuola mia figlia. Per non parlare di adesso, soprattutto al rientro pomeridiano. A Fidenza l’autobus che sostituisce il treno non sempre aspetta la coincidenza da Salsomaggiore. In tutti i casi i ragazzi devono correre per prenderlo. Altrimenti c’è da aspettare il successivo e tornare a casa alle 16». Il servizio autobus deposita i viaggiatori al Foro Boario di Fidenza, da lì devono raggiungere a piedi la stazione. Un disagio aggiuntivo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti