22°

34°

fornovo

Treni soppressi: esplode la rabbia dei pendolari

«Siamo costretti a viaggiare in autobus: tanti disagi. E ci mettiamo più tempo»

La stazione di Fornovo

La stazione di Fornovo

0

 

Donatella Canali

FORNOVO - Nessun festeggiamento per il servizio ferroviario fornovese. L’anno in corso coincide con due importanti anniversari, ma nessuna festa di compleanno in vista. Anzi. La notizia di queste settimane è la soppressione di diversi collegamenti. Eppure la linea Parma-Fornovo ha compiuto, proprio nel 2013, 230 anni di vita: venne infatti inaugurata nell’estate del 1883.
Nel 1913, esattamente cento anni fa, con la costruzione del ponte sul Taro, la linea Parma-La Spezia venne collegata con la Milano-Bologna attraverso la tratta Fornovo- Fidenza. Fornovo era al centro di una ragnatela di strade ferrate. Non così adesso.
Dismissione. Sta tutta in questa parola l’atmosfera che circonda la stazione ferroviaria di Fornovo. Non sono ancora le sette del mattino di un giorno feriale, ora di punta per i trasporti. Ma non ci sono pendolari, lavoratori o studenti in giro. Mentre piazzale «Pellegrino Riccardi» detto «delle corriere» brulica di autobus e passeggeri, non c'è nessuno ad attendere sui binari, nessuno che corre per raggiungere un treno. Solo un orologio che avverte «guasto» e due senzatetto a dormire sulle dure panche della sala d’attesa. Da dicembre Fornovo è in un limbo: collegato a Fidenza e Parma da autobus che vedranno intensificare le corse dal nuovo anno, dal 7 gennaio. Tutti i viaggiatori arriveranno comunque a destinazione, mettendoci più tempo, forse con altri disagi. Comunque non in treno, come avevano scelto. In sostanza «l'importante snodo ferroviario» citato migliaia di volte su pagine e discorsi su Fornovo, sembra isolato. Di qui partono e si fermano i treni che proseguono o provengono da oltre Fornovo.
Questo incide non soltanto sul trasporto dei residenti di Collecchio e Fornovo ma anche per chi prosegue il viaggio verso la Toscana: saranno penalizzati, per fare un esempio, i viaggiatori che usano i treni Milano-Livorno. Ma la soppressione dei locali non sembra essere che l’ultima goccia di un lento smantellamento di questa come di altre stazioni storiche, iniziata con la cancellazione del servizio biglietteria, la riduzione del personale addetto e, ora dei treni locali. Al loro posto, l’autobus. Ma partire da Fornovo, attraversare Medesano, Noceto, raggiungere la Via Emilia e quindi Fidenza su strada, fa tanto «Via Francigena»: un salto nel passato, ad un soffio dal 2014, che stride con le parole «alta velocità», «innovazione», «mobilità sostenibile» tante volte ascoltate. «A parte i tempi di percorrenza - spiega uno dei viaggiatori - che sono ovviamente più lunghi, è anche una questione di principio. Io avevo scelto il treno. Sono anni che ci raccontano di voler potenziare i trasporti su rotaia, per diminuire l’inquinamento e il traffico e siamo penalizzati proprio noi che da anni li utilizziamo. Invece di migliorare il servizio e fare in modo che più persone lo scelgano, lo annullano. E’ la solita barzelletta italiana». L’umore dei pendolari mette insieme rassegnazione e rabbia. «E’ inconcepibile - spiega la madre di un studentessa che frequenta l’istituto alberghiero di Salsomaggiore - pagare 420 euro l’anno e ritrovarsi con un servizio del genere. I disagi ci sono già in condizioni “normali”: non era inconsueto arrivare in stazione il mattino presto, scoprire che il treno era stato soppresso e dover accompagnare a scuola mia figlia. Per non parlare di adesso, soprattutto al rientro pomeridiano. A Fidenza l’autobus che sostituisce il treno non sempre aspetta la coincidenza da Salsomaggiore. In tutti i casi i ragazzi devono correre per prenderlo. Altrimenti c’è da aspettare il successivo e tornare a casa alle 16». Il servizio autobus deposita i viaggiatori al Foro Boario di Fidenza, da lì devono raggiungere a piedi la stazione. Un disagio aggiuntivo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ferrara rovente: temperatura percepita 48 gradi

Non s'attenua l'allerta caldo

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

nuoto

Settecolli: Paltrinieri vince 1500 sl in 14'49"06

FORMULA 1

A Baku la Mercedes torna super. Le Ferrari inseguono

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse