teatro

Natura Dèi Teatri, vocazione internazionale e contemporanea

Presentata la 19ª edizione del Festival del Lenz in scena dal 5 al 14 dicembre

Natura Dèi Teatri, vocazione internazionale e contemporanea

Natura Dèi Teatri: il cartellone è stato presentato ieri mattina nella Sala di rappresentanza del Comune

0

Ribadisce la sua vocazione internazionale e lo sguardo alla contemporaneità la 19esima edizione di Natura Dèi Teatri, Festival Internazionale di arti performative, a cura di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto. Dieci creazioni ispirate alla «liberazione del pensiero» suggerita da Gilles Deleuze che andranno in scena negli spazi di Lenz di via Pasubio dal 5 al 14 dicembre con due sconfinamenti a Santa Maria del Quartiere.
La presentazione è stata salutata da un tavolo numeroso di istituzioni e personalità artistiche «che evidenzia la complessità dell’esperienza di Lenz – ha sottolineato l’Assessore Laura Maria Ferraris, ricordando la convenzione stipulata che garantirà contributi per i prossimi sei anni – e un lavoro intenso con attori sensibili che ne fa una proposta unica». Sul tema ancora aperto della sede si è soffermato il sindaco Pizzarotti: «La nostra volontà è di ridisegnare l’incubatore di tante idee, lì dove è adesso nel quartiere Pasubio – ha detto – dove Lenz tiene in vita un presidio che mette insieme sensibilità e visioni diverse».
Con Fondazione MonteParma, che ha ribadito il contributo per voce di Maurizio Dodi, anche Massimo Fabi, Direttore Generale Ausl di Parma e Rossella Cocconi, Responsabile progetti riabilitativi, che hanno sottolineato il valore di esperienze e relazioni cresciute nel tempo. «Il rapporto con Lenz è parte integrante dell’attività del nostro dipartimento – hanno detto – attraverso l’arte si valorizzano capacità e talenti di tutti. La presenza degli attori sensibili acquista il valore di piena normalità».
Il programma del Festival e la progettualità triennale 2015/2017 di Lenz Rifrazioni sono stati raccontati a volo libero dai direttori artistici Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, «perché si intersecano gli uni con gli altri – hanno detto – tutto è in collegamento e qui sta la chiave della nostra ostinata esistenza». Natura Dèi Teatri aprirà dando corpo al desiderio, mai compiuto di Verdi di realizzare un Re Lear e metterà in relazione il compositore elettronico inglese Robin Rimbaud con musicisti del Conservatorio di Parma. In programma anche la prima nazionale di Adelchi, che prosegue il progetto intorno ad Alessandro Manzoni, la danza di un “mostro sacro” come Maguy Marin e le coreografie di Pieter Ampe, il lavoro di Alessandro Berti sul mistico Maestro Eckhart e la musica elettronica di Paul Wirkus e di Andrea Azzali, il lavoro dirompente degli sloveni Via Negativa e la performance di arti visive dell’inglese Tim Spooner.
Dopo il Festival, il cui programma completo è sul sito www.lenzrifrazioni.it/natura, l’ensemble si concentrerà sul nuovo progetto dedicato all’Orlando Furioso e su una produzione dedicata ad Ifigenia oltre ai laboratori e all’attività con le scuole. «Lenz ha il merito di usare una scienza che passa attraverso l’arte – ha concluso Rocco Caccavari, Presidente di ND’T soffermandosi sulla specificità del lavoro della Compagnia – che recupera e libera tutta l’umanità degli attori sensibili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)