22°

tg parma

Permesso per motivi familiari a coppia gay

Ricevi gratis le news
16

Hanno ottenuto il permesso di soggiorno per motivi familiari come accaduto per tante altre coppie. Nei tempi previsti in questi casi. Loro però sono due uomini, sposati in Argentina. In Italia, secondo la legislazione attuale, non avrebbero potuto farlo.
Pablo e Ruben hanno raccontato il loro caso in municipio, nel corso di una conferenza stampa in Comune cui hanno partecipato il sindaco Federico Pizzarotti, il vicesindaco Nicoletta Paci e l'assessore al Welfare Laura Rossi.
Pablo Torlaschi e Ruben Quiroga sono coniugi, in Argentina, da un anno e da una decina di mesi vivono a Parma. In conferenza stampa è stata sottolineata la discrepanza fra la legislazione, che non ammette il matrimonio omosessuale, e la concessione del permesso di soggiorno nel giro di un paio di mesi.


Il comunicato del Comune: 

Il sindaco Federico Pizzarotti, insieme al vicesindaco Nicoletta Paci e all'assessore Laura Rossi, ha incontrato oggi i signori Pablo e Ruben che hanno ottenuto il permesso di soggiorno per famiglia.
Pablo e Ruben hanno deciso di raccontare la loro storia a lieto fine in una conferenza stampa, perché convinti che possa servire anche ad altre persone nella loro stessa condizione.
“Quando si forma una famiglia – ha detto Pizzarotti – si fa una cosa importante. I tempi sono maturi perché anche in Italia si riconosca l'esistenza di coppie dello stesso sesso. E' una questione di civiltà e di affermazione dei diritti. Ringrazio la Questura di Parma – ha concluso il sindaco – e vi sono grato - ha detto rivolto ai due giovani - perché avete accettato di raccontare la vostra storia e per la gioia che si legge sui vostri volti”.
L'assessore Laura Rossi, che ha seguito da vicino la vicenda, ha evidenziato la contraddizione palese fra lo Stato che nega ancora il riconoscimento delle coppie omosessuali e non permette la trascrizione di matrimoni celebrati all'estero, e lo stesso Stato che, tramite i suoi organi periferici, riconosce di fatto lo status di famiglia ad una coppia gay, certificando il ricongiungimento familiare.
“Anche questa vicenda – ha invece sottolineato Nicoletta Paci – si inserisce nelle tante iniziative intraprese dal Comune di Parma , quali ad esempio il registro delle unioni civili, per l'affermazione e il riconoscimento dei diritti”.
Quello di cui si è dato conto oggi è dunque l’esito positivo di un’azione che ha visto protagonista il Comune, ed è stata condotta in stretta collaborazione tra l’Assessorato al Welfare e quello alle Pari Opportunità nell’ambito del Laboratorio Omofobia.
Si tratta di una richiesta di permesso di soggiorno “per motivi familiari”, inoltrata attraverso il Comune alla Questura di Parma, per la coppia gay coniugata in Argentina.
Pablo era già in possesso della cittadinanza italiana perché aveva nonni nati qui.
La Questura di Parma ha rilasciato il permesso di soggiorno a Ruben, riconoscendo loro a tutti gli effetti lo status di famiglia.
Il rilascio del documento è avvenuto in un clima di assoluta “normalità”, una pratica come un’altra, sbrigata in meno di due mesi.
La rilevanza è data fondamentalmente dal motivo del permesso - “motivi familiari” - e dal rilascio avvenuto per la prima volta (perlomeno a Parma) senza la necessità di interventi di tipo legale .
È un’operazione che mette in luce tutte le contraddizioni del nostro sistema che da un lato vieta il matrimonio tra persone dello stesso sesso ma che poi, non potendo non riconoscere un pubblico atto di uno Stato da noi riconosciuto come tale, di fatto lo legittima.

“Ci siamo sposati un anno fa a Buenos Aires e questo permesso di soggiorno arrivato senza problemi per noi è stata una piacevole sorpresa – ha affermato Pablo, 37 anni, che a Parma lavora come cuoco e come artista da circa dieci mesi – abbiamo scelto Parma perchè io ho una sorella che vive qui e mi ha fatto le pratiche per la cittadinanza”.
“Cercavamo un posto tranquillo – ha sottolineato Ruben, 32 anni - a Parma l'abbiamo trovato contiamo di costruire qui il nostro futuro. Avevo una Galleria d'Arte a Buenios Aires, l'ho chiusa per raggiungere mio marito in Italia, e sto già lavorando per l'allestimento di mostre”. 

La vicenda dei due giovani argentini è la dimostrazione che il Comune di Parma continua a lavorare concretamente per l’affermazione dei diritti, proponendo azioni come questa che a volte cambiano radicalmente e in positivo la vita delle persone coinvolte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Elena

    08 Settembre @ 14.54

    Ben fatto. Pizzarotti non mi piace, non l'ho votato e mi guarderò bene dal farlo alle prossime elezioni. Ma ho sufficiente onestà intellettuale da riconoscere un lavoro ben fatto a prescindere da chi lo fa. Un atto di civiltà.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    07 Settembre @ 19.42

    Non dovrebbe fare notizia: dovrebbe essere la normalità di un paese civile.

    Rispondi

    • SILENZIOSO

      07 Settembre @ 21.06

      La normalità sarebbe un signore con la barba di nome Ruben che chiama "mio marito" il suo compagno ? La normalità è un sindaco che sfrutta una situazione paradossale per farsi pubblicità elettorale nel bacino dei gay ? La normalità è un sindaco che nega i diritti delle famiglie con disabili per inventarsi motivi di ricongiungimento che meriterebbero l'attenzione quanto meno del prefetto ?

      Rispondi

      • salamandra

        08 Settembre @ 21.17

        La normalità è che due persone possano seguire le loro inclinazioni senza tener conto di acidi benpensanti come te.

        Rispondi

  • filippo

    07 Settembre @ 19.29

    Pizzarotti quando ti dimetti?

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    07 Settembre @ 18.47

    giannicesari

    Il Sindaco non l'ha fatto per loro, ma per il futuro dei loro figli!

    Rispondi

  • gigiprimo

    07 Settembre @ 18.46

    vignolipierluigi@alice.it

    Giusto Oberto! Ma è meglio in Italia perché sono nei pensieri di tutti e afesso avranno tante possibilità. Però rimangono quel che sono...... a voi lardua semtenza!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»