-7°

Parma

Migranti, sindaci divisi fra accoglienza e blocco navale

2

Il filo rosso, quello che li unisce tutti, è che il tema dell’immigrazione preoccupa - e non poco - i propri concittadini. Per il resto, su come affrontare la questione migranti ognuno dei sindaci - di centrodestra o di centrosinistra - riuniti a Parma dal primo cittadino emiliano Federico Pizzarotti per il convegno 'L'Italia dei sindacì, sembra avere la propria ricetta. Diversa. Tra chi vorrebbe incentivi per spingere i comuni all’accoglienza, così da vincere la ritrosia di quelle città che non vorrebbero vedere arrivare migranti nei loro confini, e chi, invece, valuta l’idea di un blocco navale umanitario nelle acque del Mediterraneo.
«Il tema - osserva il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in Emilia, tra gli altri, insieme al collega di Venezia, Luigi Brugnaro, a quello di Bergamo, Giorgio Gori, a quello di Verona, Flavio Tosi, a quello di Valdengo, Roberto Pella, a quello di Malegno, Paolo Erba, e al padrone di casa, Pizzarotti - «è che i sindaci leghisti dicono "non ne prendiamo neanche uno". Quella dell’immigrazione non è una emergenza, è un problema che avremo anche nei prossimi anni: non è pensabile che sindaci leghisti dicano di no. Evidentemente - argomenta - possono dirlo, perchè lo fanno, però credo che ci debbano essere gli stessi diritti e gli stessi doveri: si dovrebbero trovare strumenti affinchè tutti facciano la loro parte. Così oggi non è: questo - ha concluso - riguarda tutta l’Italia».
Strumenti, come «incentivi» economici, adombrati, ad esempio, dal sindaco di Bergamo, esponente Pd al pari di Sala. «Non sono d’accordo sull'imposizione» dell’accoglienza ai comuni, spiega. «Per imporre ci vuole la proclamazione dello stato di emergenza e io non voglio lo stato di emergenza. Ora sono 2mila i comuni su 8mila che non accolgono, non solo della Lega Nord, sono anche del Pd, del centrosinistra: ci vogliono degli incentivi, occorre mettere sul tavolo incentivi veri».
Parole differenti dal sindaco di Verona, l’ex leghista Tosi che, oltre a credere nell’imposizione di quote da parte dello Stato, giudica rendere «obbligatorio», in capo ai migranti, «il lavoro a favore della comunità. Quando uno arriva è ospitato e lavora 8 ore al giorno obbligatoriamente, non in maniera volontaria. Poi - aggiunge - lo Stato non può sperare che i sindaci accolgano il 2-3 per mille: lo Stato lo deve imporre, se non vuole piccoli centri che alzino le barricate».
Ricetta diversa da quella di un altro veneto, dell’area di centrodestra come il primo cittadino di Venezia, Brugnaro, secondo cui per risolvere la questione si dovrebbe fare, nel Mediterraneo, «un blocco navale umanitario». Di fatto, chiarisce, «sarebbe meglio trovare accordi diplomatici» con Paesi come la Libia, «ma oggi non abbiamo questa possibilità. Siamo diventati un traghetto. Ci vorrebbe un blocco navale umanitario: i barconi vanno intercettati, bloccati gli scafisti e salvate, aiutate e rifocillate le persone. Sulle navi - argomenta - ci dovrebbero essere dei funzionari che valutano e decidono chi possa entrare: tempo sei mesi e i barconi non partono più». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    20 Novembre @ 11.09

    Ho già detto che è stato avviato un piano dell' Unione Europea denominato " Eunavfor Med Sophia" , che prevede l' equipaggiamento e l' addestramento della Marina Militare libica ad intercettare , soccorrere se necessario , e riportare indietro i barconi in partenza dalle loro coste . Dovrebbe cominciare ad essere operativo dall' estate 2017 , per andare a regime nel 2018. C' è il problema che , in Libia , attualmente , ci sono tre governi , nessuno dei quali riconosce gli altri due. Poi c' è il problema della gran massa di migranti che ci ha già invaso , per i quali bisogna rendere efficienti e rapidi i rimpatri.

    Rispondi

    • filippo

      20 Novembre @ 12.40

      tranquillo che sia ALFANO CHE RENZI hanno fatto capire che di espulsioni non se ne parla, mancano i fondi....in compenso ci sono molti più soldi per cooperative e alberghi

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

29commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Parma

Ancora una settimana di gelo, possibili nuove nevicate in Appennino Video

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

Senzatetto

Tante iniziative per i senzatetto. E' polemica fra il Comune e la Diocesi

3commenti

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

18commenti

musica

Giulia, una stella del jazz pronta a brillare

La felinese è in finale al Concorso Bettinardi

Gazzareporter

Il Mondo di Flo

Gazzareporter

Pulire la Parma con temperature sotto zero...

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

6commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

L'Fmi taglia il pil dell'Italia: +0,7% nel 2017, +0,8% nel 2018

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video