10°

22°

Parma

Migranti, sindaci divisi fra accoglienza e blocco navale

Ricevi gratis le news
2

Il filo rosso, quello che li unisce tutti, è che il tema dell’immigrazione preoccupa - e non poco - i propri concittadini. Per il resto, su come affrontare la questione migranti ognuno dei sindaci - di centrodestra o di centrosinistra - riuniti a Parma dal primo cittadino emiliano Federico Pizzarotti per il convegno 'L'Italia dei sindacì, sembra avere la propria ricetta. Diversa. Tra chi vorrebbe incentivi per spingere i comuni all’accoglienza, così da vincere la ritrosia di quelle città che non vorrebbero vedere arrivare migranti nei loro confini, e chi, invece, valuta l’idea di un blocco navale umanitario nelle acque del Mediterraneo.
«Il tema - osserva il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in Emilia, tra gli altri, insieme al collega di Venezia, Luigi Brugnaro, a quello di Bergamo, Giorgio Gori, a quello di Verona, Flavio Tosi, a quello di Valdengo, Roberto Pella, a quello di Malegno, Paolo Erba, e al padrone di casa, Pizzarotti - «è che i sindaci leghisti dicono "non ne prendiamo neanche uno". Quella dell’immigrazione non è una emergenza, è un problema che avremo anche nei prossimi anni: non è pensabile che sindaci leghisti dicano di no. Evidentemente - argomenta - possono dirlo, perchè lo fanno, però credo che ci debbano essere gli stessi diritti e gli stessi doveri: si dovrebbero trovare strumenti affinchè tutti facciano la loro parte. Così oggi non è: questo - ha concluso - riguarda tutta l’Italia».
Strumenti, come «incentivi» economici, adombrati, ad esempio, dal sindaco di Bergamo, esponente Pd al pari di Sala. «Non sono d’accordo sull'imposizione» dell’accoglienza ai comuni, spiega. «Per imporre ci vuole la proclamazione dello stato di emergenza e io non voglio lo stato di emergenza. Ora sono 2mila i comuni su 8mila che non accolgono, non solo della Lega Nord, sono anche del Pd, del centrosinistra: ci vogliono degli incentivi, occorre mettere sul tavolo incentivi veri».
Parole differenti dal sindaco di Verona, l’ex leghista Tosi che, oltre a credere nell’imposizione di quote da parte dello Stato, giudica rendere «obbligatorio», in capo ai migranti, «il lavoro a favore della comunità. Quando uno arriva è ospitato e lavora 8 ore al giorno obbligatoriamente, non in maniera volontaria. Poi - aggiunge - lo Stato non può sperare che i sindaci accolgano il 2-3 per mille: lo Stato lo deve imporre, se non vuole piccoli centri che alzino le barricate».
Ricetta diversa da quella di un altro veneto, dell’area di centrodestra come il primo cittadino di Venezia, Brugnaro, secondo cui per risolvere la questione si dovrebbe fare, nel Mediterraneo, «un blocco navale umanitario». Di fatto, chiarisce, «sarebbe meglio trovare accordi diplomatici» con Paesi come la Libia, «ma oggi non abbiamo questa possibilità. Siamo diventati un traghetto. Ci vorrebbe un blocco navale umanitario: i barconi vanno intercettati, bloccati gli scafisti e salvate, aiutate e rifocillate le persone. Sulle navi - argomenta - ci dovrebbero essere dei funzionari che valutano e decidono chi possa entrare: tempo sei mesi e i barconi non partono più». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    20 Novembre @ 11.09

    Ho già detto che è stato avviato un piano dell' Unione Europea denominato " Eunavfor Med Sophia" , che prevede l' equipaggiamento e l' addestramento della Marina Militare libica ad intercettare , soccorrere se necessario , e riportare indietro i barconi in partenza dalle loro coste . Dovrebbe cominciare ad essere operativo dall' estate 2017 , per andare a regime nel 2018. C' è il problema che , in Libia , attualmente , ci sono tre governi , nessuno dei quali riconosce gli altri due. Poi c' è il problema della gran massa di migranti che ci ha già invaso , per i quali bisogna rendere efficienti e rapidi i rimpatri.

    Rispondi

    • filippo

      20 Novembre @ 12.40

      tranquillo che sia ALFANO CHE RENZI hanno fatto capire che di espulsioni non se ne parla, mancano i fondi....in compenso ci sono molti più soldi per cooperative e alberghi

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»