×
×
☰ MENU

Cartelli stradali caduti: pericolo in città

04 Giugno 2018,13:21

GIAN LUCA ZURLINI

La segnaletica stradale è importante, sia per la sicurezza della circolazione che per le indicazioni che può fornire agli automobilisti. Ma purtroppo spesso nella nostra città è poco curata e sono decine i casi di cartelli caduti e lasciati a margine delle strade per settimane o mesi, così come quelli che invece vengono «dimenticati» dopo lavori o sistemazioni delle strade, segnalando situazioni che di fatto non esistono più. A fare un piccolo censimento di questo «campionario degli orrori» è stato il nostro lettore Giuseppe Pattini, che ci ha inviato in redazione diverse foto che documentano le numerose «dimenticanze» collegate alla segnaletica stradale cui si potrebbe porre rimedio in alcuni casi semplicemente rimuovendo i pali abbandonati o abbattuti mentre in altri ci vorrebbe anche il ripristino del segnale.

Non va dimenticato, certo, che in diverse occasioni sono atti teppistici a provocare queste situazioni, ma è evidente da diverse delle immagini scattate da Giuseppe Pattini che si tratta di un abbandono protratto nel tempo. Le zone colpite, ovviamente, sono soprattutto quelle di periferia, e così in via Versailles, proprio davanti all'inceneritore c'è la targa stradale a terra. E poi nel quartiere artigianale Paradigna quasi tutti i cartelli verticali sono piegati o caduti a terra. Altri casi ci sono in viale Europa, in via fratelli Lumière e ancora in via Borsari. Molti sono poi i casi dei cartelli che segnalano aiuole e spartitraffico rialzati in cemento piegati o caduti e dunque non più visibili e che sono pericolosi per gli automobilisti, soprattutto nelle ore notturne.

Sarebbe dunque il caso, come sottolinea Pattini, che «il Comune intervenga con un controllo a tappeto della situazione, almeno per rimuovere i cartelli che sono per terra e sostituire quelli che sono più necessari per la sicurezza stradale e per le indicazioni. Da parmigiano, devo dire che questa non è una bella immagine per la nostra città e credo che ci si dovrebbe porre attenzione, anche perché molti sono i casi in cui i cartelli mancano o sono danneggiati da mesi senza che nessuno sia mai intervenuto». Una segnalazione che giriamo agli uffici competenti auspicando che possa venire raccolta, almeno per le situazioni più vistose che danno un'immagine di incuria oppure creano potenziali pericoli alla circolazione.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI