×
×
☰ MENU

Cinema, quanto mi costi?

Cinema, quanto mi costi?

di Filiberto Molossi

04 Febbraio 2017,10:54

Quanto costa andare al cinema? Dipende: dal giorno, dall'orario, dal film. E a volte persino dalla poltrona. Però una cosa è certa: se negli ultimi dieci anni il prezzo del biglietto dei cinema mono schermo, le sale storiche del circuito d'essai, è rimasto praticamente inalterato - con un aumento per Astra e D'Azeglio pari a soli 50 centesimi - il costo è invece lievitato per quanto riguarda i multiplex, peraltro passati di mano più volte (dalla Warner alla cordata Benetton-Mediaset che creò il colosso The Space per poi venderlo all’inglese Vue, il più qualificato gruppo di sale europeo) in questa decade. I conti sono presto fatti: se infatti per vedere un film l'ultimo venerdì di gennaio del 2007 al village del Barilla Center avreste pagato 7,50 euro, sedervi nella stessa sala l'ultimo venerdì di gennaio di dieci anni dopo vi è costato 9,30 euro. Quasi due euro in più.

Non solo: il biglietto ridotto dei The Space - pari a 7,50 euro - costa ormai quanto l'ingresso intero di Astra, D'Azeglio e Edison, le tre sale mono schermo della città. Con alcuni paradossi: ad esempio, assistere alla proiezione di «La La Land» (il film candidato a 14 Oscar) nei due The Space costa 1,80 euro in più che vedere lo stesso film nel rinnovato (ha appena cambiato, grazie a un investimento di oltre 100mila euro del Comune, le poltrone) cinema Astra.

Astra, D'Azeglio e Edison (passato dai 5,80 euro del 2007 ai 7,50 di oggi dopo avere però cambiato completamente pelle ed essersi trasformato in tutto per tutto in sala da prime visioni) seguono la politica dei prezzi bloccati: proponendo film di qualità (è la loro vocazione), eventi e incontri con registi e interpreti, a un costo, nel complesso, contenuto.

Differente la filosofia dei due, peraltro comodi, multisala cittadini (in tutto 19 schermi, 12 al Campus e 7 al Barilla Center) , che offrono però (dalla possibilità di scegliere il posto alla prenotazione online) anche servizi diversi. A partire da una grande quantità di promozioni: da quella riservata alle sempre più tartassate famiglie (due adulti più due bimbi fino ai 10 anni pagano 4 biglietti ridotti) a un film a 3,50 euro il lunedì e martedì, dal ridotto studenti (5,70 euro dal lunedì al giovedì) al mercoledì a 7,50 euro.

Previste anche numerose e convenienti forme di fidelizzazione: tra queste l'«Easy card», tessera prepagata con cui si va al cinema con 6 euro e la «The Space pass», con la quale, a 21 euro al mese, si può andare al cinema tutti i giorni, più volte al giorno, per qualunque film, in tutte le sale The Space e accedere a tutti i film in 2D e 3D, e a tutti i contenuti «Extra». Maggiorazioni invece per pellicole in 3d, poltrone vip e «top film». Ma le possibilità variano anche da un The Space e l'altro: al Barilla, ad esempio, la carta Più di Feltrinelli dà diritto a un ridotto, mentre al Campus no.

Offerte e convenzioni sono attive anche nei tre mono schermo, Astra, D'Azeglio e Edison. Tutte propongono «Chi fa d'essai fa per tre», con l'ingresso a 3 euro il venerdì per i giovani fino a 30 anni.

L'Edison mette sul piatto un abbonamento (valido sei mesi) a 5 ingressi a 22 euro e uno annuale, particolarmente conveniente per gli appassionati, denominato «Gold»: una tessera da 100 euro valida per 365 giorni di proiezioni. All'Astra il mercoledì non festivo costa 5,50 euro: stesso prezzo per il sabato pomeriggio, sempre se non festivo. In più, con la YoungERcard abbonamento da 27 euro a 6 proiezioni a scelta. Scontistica simile al D'Azeglio, dove tra l'altro le rassegne del giovedì sono gratuite.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI