×
×
☰ MENU

Giostre, luci e  zucchero filato:  luna park e ritorno alla normalità a Bedonia

Giostre, luci e  zucchero filato:  luna park e ritorno alla normalità a Bedonia

di Monica Rossi

29 Giugno 2021,09:04

 Il sindaco Serpagli: «Anche se in forma ridotta, ci saranno e la fiera e le giostre»

Bedonia Bambini con il naso nello zucchero filato mentre avanzano, tra gli adulti, con le dita appiccicaticce. Nell’aria, profumo di tiglio, croccantino e mandorle tostate e poi il sottofondo rassicurante dei generatori per illuminare i banchi lungo il viale che dal centro di Bedonia sale al Santuario. Ovunque, lo sfavillio delle luci, il richiamo della lotteria, il sentore del fieno appena tagliato per far posto, nei campi, alle macchine che da qualche parte devono pur parcheggiare. Quanto è mancata questa dolce normalità, nell’estate 2020.

E proprio quando si pensava che anche per il 2021 la Madonna di San Marco avrebbe dovuto rinunciare, causa norme anti-contagio, alle amate giostre, ecco la sorpresa annunciata via social dal sindaco di Bedonia Gianpaolo Serpagli. «Abbiamo corso tanto, ma ci siamo riusciti - ha infatti scritto -. Seppur in forma ridotta, sia la parte fieristica che le giostre, ci saranno. Grazie alla volontà dell’amministrazione coadiuvata dallo staff dei dipendenti comunali, siamo riusciti a trovare la forma migliore per garantire un’esecuzione della fiera e del luna park in sicurezza, benché abbia voluto dire stravolgere le planimetrie storiche per garantire maggiori spazi». 


Qualche rinuncia infatti è stata doverosa ma necessaria per poter fare la festa. «Non ci sarà la fiera il sabato mattina lungo via Aldo Moro (copertura sul Pelpirana, ndr), mentre è confermata quella di via Trento e via Raffi, dove i banchi però non saranno disposti su entrambi i lati ma solo su uno. Anche le giostre saranno riposizionate per garantire un “corridoio” ed evitare così assembramenti: interesserà la parte sotto il cedro monumentale». Confermate le luminarie «seppur in tono minore per rispetto di chi non ce l’ha fatta causa Covid», il concerto della Glenn Miller e la lotteria. Purtroppo, come fa sapere Don Lino, non ci saranno i fuochi d’artificio. Per fiera e luna park, l'amministrazione ha previsto un servizio di guardie giurate, per garantire che non si verifichino assembramenti. 


«La ripartenza è reale ma la prudenza deve essere sempre tenuta a mente. Se è vero che negli spazi aperti la mascherina può essere “messa in tasca”, dove c’è possibilità di affollamento va indossata regolarmente. Festeggiamo senza dimenticarci che l’emergenza non è finita», conclude Serpagli. Insomma, a pochi giorni dalle celebrazioni della Madonna di San Marco, da venerdì 9 al lunedì 12 luglio Bedonia si prepara alla festa più attesa. E poiché si pensava non ci sarebbe stata, la notizia è ancora più dolce. 
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI