×
×
☰ MENU
☰ MENU

Mangiapalloni, un gol segnato dalla creatività

Mangiapalloni, un gol segnato dalla creatività

 

Un tifo senza frontiere. Così il «Mangiapalloni», progettato e realizzato interamente dai ragazzi de «La Bula», approda al Corpus Domini del quartiere Cittadella. Per la gioia di grandi, piccini e supporter del Parma. I complimenti vanno soprattutto a loro: ai venti ragazzi speciali signori della falegnameria. Ma è una storia bella e che coinvolge tante persone e realtà quella che andrà in scena oggi pomeriggio alle 17,30, nell’oratorio di via De Giovanni. A cominciare da Corrado Di Taranto, direttore operativo crociato, che ha scelto personalmente di acquistare il gioco e donarlo alla parrocchia del quartiere.
Occorre fare un passo indietro nel tempo: per capire il valore di quest’iniziativa è doveroso tornare al via del progetto Giocabulando. Si tratta di una proposta che «La Bula» ha rivolto a famiglie, ragazzi delle scuole e ai tanti bambini che abitano in città, «per mettere in comune idee, creatività, voglia di fare qualcosa di utile e bello, che resti per tutti» chiariscono gli operatori.
Così, dopo progetti a quattro, otto, dieci mani, i nuovi giochi di legno hanno preso forma e sono il gioiello del parco pubblico in strada Quarta. Insieme a «Pianeta Verde» sono stati attivati laboratori con scuole, associazioni e parrocchie durante i quali sono stati ideati, disegnati, realizzati e collaudati i nuovi strumenti. «Tutto il processo creativo e di realizzazione concreta è stato dunque partecipato e ha visto i nostri ragazzi al centro delle attività in qualità di esperti della lavorazione del legno» chiosano gli operatori con un pizzico di orgoglio.
Le giostre hanno riscosso molto successo, in primis il Mangiapalloni, al punto che il ParmaCalcio ne ha ordinati due personalizzati con scudetto e colori gialloblù per festeggiare il Centenario. Inoltre, il gioco è stato presentato al Tardini in occasione di Parma-Cagliari lo scorso 15 dicembre. Oggi andrà in scena una nuova grande puntata del gioco a misura di tutti, che non conosce pregiudizi o barriere. Tutta la città è invitata a partecipare.

 

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI