×
×
☰ MENU
☰ MENU

Chiara Gamberale incontra il pubblico e presenta "Il Grembo Paterno"

Il Grembo Paterno

Giovedì 13 gennaio, alle 16, al Ridotto del Teatro Regio 

Parma, 28 dicembre 2021. Giovedì 13 gennaio, alle 16, al Ridotto del Teatro Regio, la scrittrice Chiara Gamberale incontrerà il pubblico e presenterà il suo ultimo romanzo, “Il grembo paterno” (Feltrinelli Editore), in dialogo con la giornalista Alessandra Tedesco.

L’incontro è organizzato dall’assessorato alla Cultura e laFeltrinelli nell’ambito della rassegna “Racconti di Natale” a cura delle Biblioteche del Comune di Parma, con Fondazione Teatro Regio e in collaborazione con la Cooperativa Le Pagine. 

Per partecipare all’evento, organizzato in ottemperanza alle disposizioni vigenti ai fini del contenimento della diffusione del contagio del virus COVID-19, è obbligatoria la prenotazione su eventbrite.it, che sarà possibile a partire dal 3 gennaio 2022.

L’accesso all’evento è consentito esclusivamente agli spettatori muniti di Certificazione Verde da avvenuta vaccinazione o guarigione (Green Pass Rafforzato) in corso di validità. Inoltre i partecipanti dovranno indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.
 
Con “Il grembo paterno”, pubblicato nell’autunno 2021, Chiara Gamberale indaga l’origine delle domande sull’amore di ciascuno: Dov’è che impariamo ad amare? Com’è che ci si ammala dentro, com’è che si guarisce?

«Nel corso di una notte fatale, che segnerà per sempre il destino di tutti, Adele, abbracciata a Frida, sua figlia, torna come in un sogno al paese di provincia dove è nata, marchiata da un soprannome, Senzaniente, che è pesato sulla sua famiglia perfino dopo che il padre, Rocco, ha sfidato la miseria e conquistato il benessere. La storia fra Adele e Nicola, il pediatra di Frida - l’uomo di cui si è innamorata e con cui l’intesa inizia a vacillare - s’intreccia allora alla storia di Adele e suo padre, in una spola sempre più serrata fra passato e presente, dove quello che ci è stato tolto quand’eravamo bambini rischia di diventare l’unica misura di quello che chiederemo al mondo. Mentre nessuno dei personaggi indimenticabili di questo romanzo riesce a tenere stretto quello che è convinto di desiderare, l’intrinseca violenza delle relazioni si mescola alla loro intrinseca dolcezza. E una televisione sempre accesa si prende gioco dello sforzo di tutto di credere alla proprio esistenza».

Chiara Gamberale è nata nel 1977 a Roma, dove vive. Con Feltrinelli ha pubblicato Per dieci minuti (2013), Adesso (2015), le nuove edizioni de La zona cieca (premio Campiello Giuria dei letterati 2008) e dell’opera d’esordio Una vita sottile (1999; 2018), L’isola dell’abbandono (2019). Ha scritto, fra gli altri, Le luci nelle case degli altri (2010) e Qualcosa (2017). I suoi libri sono tradotti in sedici paesi. È autrice e conduttrice di programmi televisivi, radiofonici, come Io, Chiara e L’Oscuro, e del podcast Gli Slegati. Collabora con La Stampa, 7 Corriere della Sera e Donna Moderna. Ha ideato e dirige il Festival Procida Racconta.

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI