×
×
☰ MENU
☰ MENU

“Charles de Foucauld, fratello universale”

Lo spettacolo per la canonizzazione arriva a Parma

“Charles de Foucauld, fratello universale”

“Una persona di fede profonda che ha compiuto un cammino di trasformazione fino a sentirsi fratello di tutti. Papa Francesco, nell’ultima enciclica “Fratelli tutti”, usa queste parole riferendosi a Charles de Foucauld, che sarà proclamato Santo il prossimo 15 maggio a Roma. E proprio per ricordare la vita e il messaggio del futuro Santo alcune realtà di Parma hanno organizzato uno speciale spettacolo teatrale che andrà in scena mercoledì 11 maggio alle ore 21 presso la chiesa di San Francesco del Prato.

 

La rappresentazione è firmata da Francesco Agnello, regista e musicista di Parigi che ha anche ideato la celebre rappresentazione teatrale Pierre e Mohamed su Pierre Claverie, Vescovo di Orano, martire dei nostri giorni, (già portata anche a Parma) e che ha realizzato la rappresentazione teatrale sulla vita e la testimonianza di de Foucauld, fratello universale che da alcuni mesi viene proposta nelle chiese di S. Augustin (dove De Foucauld si convertì) e in S. Sulpice (la Chiesa gotica del quartiere Latino che ospita alcuni Santi e uomini di Francia).

 

La rappresentazione è semplice, lascia la parte principale alla parola e alla musica ed è basata principalmente sull’utilizzo di un Hang, strumento a percussione di origine svizzera a forma di sfera metallica. Questo proprio per ricordare la vita e l’esempio del futuro Santo francese. “Uno dei primi a dare il suo tempo, la sua persona – sottolinea il regista - per creare legami alla ricerca di ponti con gli altri, tra i musulmani e i cristiani”.

 

Importante è anche il luogo in cui si svolgerà lo spettacolo: San Francesco del Prato, infatti, è simbolo di ricostruzione, visto il suo riemergere alla sua funzione di chiesa dopo anni di abbandono. L’ingresso allo spettacolo è libero, fino ad esaurimento posti, e si potrà fare un’offerta per i restauri della chiesa.

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI