17°

50 anni

Buon compleanno Michael Schumacher! (Da parte di tutti)

Ricevi gratis le news
0

Buon compleanno Michael Schumacher! I tifosi e gli appassionati non dimenticano che il 3 gennaio il campionissimo compie 50 anni. Una cifra importante nella vita di un uomo, particolare se quell'uomo è costretto indigente a seguito di un grave incidente. Era il 29 dicembre 2013 Michael sciava sulle nevi di Maribel, in Francia. Era con la sua famiglia, i figli, la moglie. Una idea improvvisa, cambiare pista e passare a quella a fianco. Un sasso nascosto dalla neve, la caduta e la telecamerina sul casco, per immortalare i ricordi di quella vacanza, che provoca danni gravissimi al cervello. Poi il lungo calvario in ospedale, la terapia intensiva, la stabilizzazione e il ritorno a casa, in Svizzera, accudito dalla moglie Corinne, dai figli e da uno staff di fisioterapisti e medici che con lunghi esercizi quotidiani cercano di strapparlo da quel torpore seguito all'incidente. Per celebrare Michael e i suoi 50 anni, i tifosi si daranno appuntamento a Maranello, presso la galleria Ferrari, e a Brisighella dove l'artista Filippo Di Mario, che con Schumacher ha diviso ogni momento in autodromo quando correva con la Ferrari, al punto da fare una raccolta denominata "Passione Rossa", ha raccolto 50 opere per ricordarlo. Una per ogni anno. Sarà visibile presso Palazzo Frontoli con inaugurazione ufficiale alle 15. Ricordare Schumacher, al di là dell'infortunio, vuol dire ricordare il pilota più vincente della F.1. Che Michael Schumacher sia tale lo dicono i numeri, 7 titoli mondiali, 91 gran premi vinti, e lo dicono gli avversari, da Alonso "E' stato il più grande rivale incontrato in pista", al 5 volte campione del mondo Lewis Hamilton: "Lui è il più grande, una leggenda inarrivabile" per finire a Sebastian Vettel "vorrei vincere la metà di quello che ha vinto lui in F.1". Schumacher è stato importante per la F.1 per aver imposto un nuovo standard professionale. Era un uomo azienda, capace di fatturare centinaia di milioni di euro. Aveva una sua collezione privata, la Michael Schumacher Collection, con oggetti di memorabilia venduti in tutto il mondo. Celebre il suo cappellino, in un solo GP al Nurburgring, ne furono venduti 150 mila, quasi uno ogni spettatore presente. Ha spaziato in campi commerciali come nessun altro pilota prima di lui. Solo Ayrton Senna aveva cominciato a impostare la sua attività professionale con quel taglio. Schumacher ha fatto meglio, diventando un simbolo e un esempio, tanto che pure Jackie Stewart, il primo a tutti gli effetti, negli anni 70 tracciò a malapena quella strada che con Schumacher è diventata un esempio per tanti. Al punto che oggi forse solo Hamilton e in parte Alonso stanno seguendo le sue orme. Sulle sue condizioni attuali di salute, silenzio totale. Dai riflettori mondiali della celebrità, al vuoto attuale: "Rispettiamo il volere di Michael" ha detto di recente la moglie Corinne. Uno potrebbe pensare che Michael sia lucido al punto tale da aver impartito precise indicazioni dopo il drammatico incidente sulla neve a Maribel, in Francia. In realtà, per uno sportivo come lui, che ha vissuto rischiando la vita ad ogni curva, l'infermità, a seguito di un infortunio, è un argomento trattato spesso con i famigliari, da qui le precise indicazioni in caso di incidente particolarmente grave. Quindi nessuna volontà attuale, ma una precisa via da seguire nel caso in cui ciò fosse avvenuto. Come purtroppo è accaduto. E non su una pista a 300 all'ora, bensì in un giorno di vacanza spensierata, sugli sci con la famiglia. Dopo 5 anni dalla caduta, le terapie riguardano essenzialmente l'attività motoria, coadiuvata da personale specializzato che nella sua casa in Svizzera lavorano sul tono muscolare. Il presidente della FIA, Jean Todt, ha rivelato di aver visto un GP insieme a Michael. Questo non vuol dire che Schumacher sia cosciente e partecipi alla vita quotidiana, ma è un segnale di speranza che fa presagire una lunga lotta, una battaglia, cui

Michael non demorde. Infatti le uniche indiscrezioni che trapelano sono sempre quelle di un combattente: "Schumy continua a lottare" dice la portavoce Sabine Kehm, la stessa che segue la carriera del figlio Mick impegnato in F.2 nella prossima stagione. Se l'affetto e l'amore della famiglia possono essere la medicina migliore, il ricordo dei tifosi è altrettanto forte. Perché di Michael Schumacher 7 volte campione del mondo, primo pilota uomo azienda promotore del suo marchio, quello che rimane nel cuore di tutti è la sua umanità, il suo essere padre, marito. Semplicemente uomo, bisognoso di cure e affetto. Quello che tanti gli tributeranno il 3 gennaio, giorno del suo 50 compleanno. Tanti auguri Michael.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Galaxy Fold

Galaxy Fold

HI-TECH

Galaxy fold: ecco lo smartphone pieghevole di Samsung

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" - Ecco chi c'era: foto

teatro

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" Ecco chi c'era: foto

Happy Days, coriandoli d'America

C'ERA UNA VOLTA

Happy Days, coriandoli d'America

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Mulino di casa Sforza" Tanta tecnica e ottima qualità in cucina

CHICHIBIO

"Mulino di Casa Sforza": tanta tecnica e ottima qualità in cucina

Lealtrenotizie

Sequestro dell'Aqualena, tutti i retroscena. E le parole choc di un pentito di 'ndrangheta

INCHIESTA

Sequestro dell'Aqualena, tutti i retroscena. E le parole choc di un pentito di 'ndrangheta

OLTRETORRENTE

"Spara a Salvini" sui muri a Parma, il ministro: "Indignato per l'istigazione alla violenza, non mi fanno paura" Foto 

Vigatto

Addio alla marchesa Maria Luisa Meli Lupi

INDAGINE

Truffa dei diamanti, le associazioni chiedono garanzie per le vittime

Unicredit: "Già iniziato il rimborso dei clienti con il riacquisto delle pietre"

PARMA

Nuova illuminazione in via Mazzini: lavori dal 4 marzo 

Verrà riproporzionata l’altezza in alcuni tratti dei portici con la realizzazione di una parte a controsoffitto con luci a led

AUTOSTRADE

Nebbia e incidenti: è di Parma la vittima dello schianto sull'Autobrennero. Ferito l'amico

A1 chiusa ieri fra Milano sud e il Lodigiano per diverse ore. Autobrennero dopo il blocco da Carpi a Nogarole Rocca

I GESTI CHE FERISCONO

Quando nel calcio è il corpo a parlare

Lutto

E' morto il maresciallo Marsicano, «papà» dei boat people in fuga dal Vietnam

ARTISTA

Addio a Cecilia Maria Chiari, la poetessa che amava la natura

MEZZANI

Oggi l'ultimo saluto al partigiano Primo Rosati

Inchiesta

Quote per la musica italiana nelle radio? Meglio di no

libri

Biblioteca Venturini: annullato l'incontro con Barbara Camilli

PARMA

“Gran Casinò”: al Paganini uno spettacolo per dire no al gioco d'azzardo

Montecchio

Esce di strada, sfonda la recinzione e va a sbattere contro l'albero di un giardino: un ferito

LE NOSTRE IMPRESE

Laterlite, innovazione e sostenibilità Video

Intervista flash a Corrado Beldì, vicepresidente della società, nonché vicepresidente di Confindustria Emilia Romagna

12 tg parma

Via Duca Alessandro: blitz in una casa di spacciatori nigeriani Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tecnologia, scuola e nuovi mestieri

di Marco Magnani

1commento

NOVITA'

"Breaking News": ora puoi riceverle anche via WhatsApp. Ecco come Video

ITALIA/MONDO

UMBRIA

Commento sessista contro la cantante Emma: consigliere della Lega sarà espulso dal partito

scuola

Studenti oggi in 30 piazze contro la nuova maturità

SPORT

PARMA

Azzurre del rugby, il ct Di Giandomenico: "Dovremo essere molto concentrati con l'Irlanda" Video

presentazione

Schiappacasse: "Parma una scelta: è un club storico, mi aiuterà" Video

SOCIETA'

india

Sta per acquistare l'auto ma la distrugge dentro il concessionario Video

feste pgn

Gli auguri di Len con aperitivo Ecco chi c'era: foto

MOTORI

IL TEST

Nuova Mazda3. Ecco come va in 5 mosse

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv