×
×
☰ MENU

Fede (ai diomiciliari) va a Napoli per il funerale della moglie: blitz in hotel della polizia

Fede (ai diomiciliari) va a Napoli per il funerale della moglie: blitz in hotel della polizia

26 Giugno 2021,04:48

Blitz in albergo alle 4 della notte di venerdì 25 giugno per Emilio Fede, recatosi a Napoli per partecipare al funerale della moglie Diana de Feo, scomparsa a 84 anni martedì scorso. La notizia è stata confermata dallo stesso Fede. Due agenti della questura hanno controllato che fosse in regola con le autorizzazioni del tribunale di Sorveglianza di Milano, in quanto sottoposto agli arresti domiciliari. "Nel momento in cui è venuto a mancare l’amore della mia vita - l'unico scopo che poteva ancora darmi la voglia di vivere in un mondo pieno di assurdità, pieno di malinconia e in cui la giustizia sempre troppo spesso viene mortificata - io sono arrivato a Napoli e secondo una legge, efficiente, che io rispetto, sono venuti i poliziotti alle 4 del mattino...", dice all’Italpress l’ex direttore del TG4.
 "Mi hanno detto che lì non potevo stare - racconta Fede - che io dovevo andare a Villa Lucia, la villa di mia moglie e mangiare, invece, all’hotel Santa Lucia. Non erano d’accordo carabinieri e polizia su quale doveva essere il percorso autorizzato. Ma il percorso che io ho scelto - ha sottolineato, commosso, l’ex direttore del Tg4 - è quello dell’amore, del perdono, dell’affetto per tutti, del rispetto per le forze dell’ordine. Ho vissuto quest’altra esperienza, purtroppo, dopo i funerali di mia moglie, alle quattro del mattino. E’ stato un momento difficile, è stato qualcosa di cui neanche mi sono reso conto perchè troppo addolorato. Alla fine si è trovato un accordo che mi permette di mangiare al Santa Lucia e dormire a Villa Lucia. Sono degli aspetti curiosi, ma la legge vuole così..." "A una persona che non c'è più, un magistrato di alta professionalità una volta ho detto - ha concluso Fede -: pazienza, va rispettata la legge. Ma io mi chiedo quante volte sotto la toga c'è un codice penale e quante volte c'è un cuore, è molto difficile..."

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI