14°

25°

Provincia-Emilia

La storia di Mosè Renzo Levi, vittima soragnese dell'Olocausto

La storia di Mosè Renzo Levi, vittima soragnese dell'Olocausto
Ricevi gratis le news
0

  Bruno Colombi

Il «Giorno della memoria», una data che non deve essere dimenticata per tenere vivo il ricordo dei milioni di innocenti di religione ebraica che, in nome della loro fede ed in forza di inique e vergognose leggi razziali adottate anche dal regime fascista, soffrirono e morirono nei campi di sterminio della Germania nazista.
La Comunità ebraica di Parma, e con essa il «Museo ebraico Fausto Levi» di Soragna, ha aderito all’iniziativa celebrativa del ricordo che si svolgerà in tutta Italia domenica prossima con iniziative diverse e momenti di meditazione. In programma visite guidate straordinarie al museo ed alla sinagoga, con approfondimento, alle 10,30 alle 17,30.
«E’ una data molto importante e significativa - afferma il presidente Giorgio Yehuda Giavarini - che è stata inserita nel tessuto storico affinchè la Shoah e la memoria di tante vittime non vadano perdute ma restino scolpite nella mente e nel cuore della gente,  come la testimonianza di un orrore e di una crudeltà che mai la civiltà ha provato e messo in atto». 
Anche Soragna ha pagato in quegli anni terribili il suo tributo di sangue all’Olocausto.
Ne fu vittima Mosè Renzo Levi, figlio di Abramo e Giulia Bosch, che era nato a Soragna nel 1887. 
Risiedeva in paese assieme alla moglie Elena Foà e ai figli Bruno (recentemente morto in Israele) e Fausto, fondatore del museo locale e a lungo presidente della Comunità ebraica di Parma.
Renzo Levi lo conoscevano tutti, e tutti ne stimavano la lealtà, la sua disponibilità verso il prossimo ed il suo attaccamento al paese in cui era nato e del quale conservava amabili ricordi.  
Amava la motocicletta, si univa alla gente per le feste locali, non sembrava che avesse nemici. E quando gli venne consigliato di lasciare presto il paese perchè c’era il pericolo del rastrellamento degli ebrei e della loro deportazione in Germania, rispose che «non aveva mai fatto male a nessuno e che si sentiva tranquillo».
Però nel settembre del 1943 venne arrestato, venne imprigionato nelle carceri di San Francesco a Parma, quindi nel campo di concentramento di Scipione Castello e poi in quello di Fossoli.
Da qui la deportazione ad Auschwitz il 5 aprile 1944 con il convoglio n°9, il suo trasferimento a Mauthausen e la sua morte nelle camere a gas il 20 marzo 1945.
Una dolorosa fine che accomunò in quel periodo anche altri ebrei originari di Soragna ma residenti in altre città: fu così per Alba Fausta Fano (Parma-Auschwitz 1944), Alessandro Fano (Torino-Auschwitz 1944), Bice Fano di Michele (Mantova-Auschtwitz 1944), Bice Fano di Cesare (Milano-Auschtwitz 1944), Elio Fano (Milano-Auschtwitz 1944), Enrico Fano (Parma-Carcere di Parma 1945), Ermanno Fano (Pellegrino Parmense-Auschwitz 1944), Marco Fano (Torino-Gross Rosen 1945), Olinto Fano (Milano-Ospedale cittadino 1944), Renato Fano (Milano-Auschwitz 1944), Arrigo Levi (Genova-Auschwitz 1944), Zelinda Levi (Verona-Auschwitz 1944).
La popolazione di Soragna non condivise mai la situazione venutasi a creare con le leggi razziali e, più volte, diede prove di solidarietà e di aiuto alle persone di religione ebraica. In quest’opera umanitaria e sociale si distinse l’arciprete monsignor Bruno Binini che, sia quando il paese ospitò un numeroso gruppo di ebrei provenienti dalla Jugoslavia, sia quando le persecuzioni subirono una forte impennata, nascose varie persone nei solai dell’ospedale civile, rischiando più volte le ire della polizia del regime ed il carcere di Parma. 
Per queste sue azioni il presidente Fausto Levi non mancò di esprimergli pubblicamente il suo più vivo ringraziamento per l’opera compiuta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paola Di Benedetto dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo

TELEVISIONE

Sexy Paola dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo Foto Video

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Affitti, a Parma sono ancora tanti quelli che non pagano

INCHIESTA

Affitti, a Parma sono ancora tanti quelli che non pagano

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

Lutto

Addio a Sergio Alfieri, il partigiano «Felice»

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

INTERVISTA

Andrea Carè: «Davanti a Pavarotti mi tremarono le gambe»

Intervista

Jack Savoretti: «Fiero delle origini italiane»

Hobby

Pezzali e i trattori, storia di un amore

Via Farini

Ladro di cellulari incastrato dall'app

25 APRILE

In 5mila in piazza Garibaldi. I Baustelle sul palco

tg parma

Azzannata da un pitbull e insultata per il velo: la denuncia di una donna a Parma Video

La proprietaria del cane se n'è andata dopo il violento episodio

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta sugli affitti: 2 sfratti al giorno in media a Parma e provincia Video

Inquilini abusivi: proprietario di un appartamento "accolto" con un coltello

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

politica

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

Cavandoli: "Entrambe le parti erano mosse da motivazione valide e giuste"

6commenti

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

AUTOSTRADE

Schianto in A1: due in Rianimazione. Incidente in A15 in serata

Una moto è finita a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

LA BACHECA

Ecco 20 nuovi annunci per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

CAMERINO

Dopo la condanna per abusi assume un mix farmaci: morto prof di Anatomia

TECNOLOGIA

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni in Europa

1commento

SPORT

CHAMPIONS

Il Real Madrid sbanca Monaco: 2-1 al Bayern

PARMA CALCIO

Verso Vercelli: Vacca torna in gruppo, si lavora per il recupero di Scavone Video

SOCIETA'

COPENHAGEN

Ergastolo all'inventore del Nautilus per l'uccisione della reporter

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel