×
×
☰ MENU

Si dimette il consigliere allo Sport e al Volontariato

Tornolo, anche Ansaldo lascia la giunta di Lusardi

Il consigliere: «Non mantenute le promesse fatte in campagna elettorale»

Tornolo, anche Ansaldo  lascia la giunta di Lusardi

di Giorgio Camisa

21 Gennaio 2022,11:49

Con un lettera inviata ieri al sindaco Renzo Lusardi e per conoscenza alla segreteria e a tutti i consiglieri comunali, il consigliere con delega allo Sport e al Volontariato Francesco Ansaldo ha rassegnato le sue dimissioni e quindi non farà più parte della squadra del sindaco Lusardi che aveva vinto le elezioni del 2019.
Acque agitate dunque ai piani alti del palazzo municipale del Comune di Tornolo dove già a fine anno si era dimesso l’assessore esterno al Turismo, alla Scuola e referente per la frazione di Tarsogno Simona Cardinali, motivando la sua scelta con «incomprensione da parte dei colleghi consiglieri del Comune». Una decisione che non aveva cambiato i numeri della maggioranza in quanto la Cardinali non aveva diritto di voto.
Ora è la volta del giovane Francesco Ansaldo di Santa Maria del Taro: «E’ con rammarico che con questa lettera, dopo giusta riflessione, vi comunico che dalla data odierna e con effetto immediato ho deciso di dimettermi dalla carica di consigliere comunale – scrive nella missiva protocollata ieri -. Tre anni fa circa, con i miei amici, gli attuali consiglieri, abbiamo deciso di provare questa esperienza amministrativa: quella di creare una lista civica, condizione alla quale credevo e ancora credo fermamente in quanto sono convinto che comuni piccoli come il nostro non debbano rappresentare l’espressione diretta di un partito politico. Ma questo purtroppo non è potuto accadere. Nonostante tutto ho sempre portato avanti con fiducia questo progetto amministrativo che però vedo svanire. Alcune promesse fatte in campagna elettorale già ora, dopo quasi tre anni di mandato, non sono state mantenute. Mi riferisco a Montagna 2000 dove si prometteva di uscire addirittura dalla società stessa per gestire in maniera autonoma la nostra acqua, all’ex panificio Pan di Montagna dove si raccontava che sarebbe stato riaperto, magari avviando altre produzioni».
Per il consigliere Ansaldo l’esperienza amministrativa è stata deludente e nella lettera esprime tutto il suo rammarico: «E’ vero, mancano due anni per mantenere fede a queste ed altre promesse ma sinceramente ci credo molto poco – scrive Ansaldo -. Mi sono bastati questi pochi mesi per capire di non essere in grado di fare politica: non riuscirò mai ad adeguarmi alle meschinità e falsità che sono comune denominatore della politica in generale e che purtroppo, date alcune recenti ed evidenti situazioni, stanno diventando anche comune denominatore di questa maggioranza. Credo fermamente nel valore e nell’importanza di essere consigliere e avendo soprattutto grande rispetto verso quei cittadini che mi hanno votato preferisco fare un passo indietro e lasciare spazio a qualcuno che spero abbia più stimoli del sottoscritto. Ringrazio comunque l’intero consiglio comunale - conclude -, il sindaco e la segretaria per questa esperienza amministrativa e vi auguro un buon lavoro».

Il sindaco: «Sono dispiaciuto»  Il sindaco Renzo Lusardi ha letto la missiva del consigliere Francesco Ansaldo: «Sì, sono a conoscenza delle dimissioni di Francesco – ha detto il primo cittadino di Tornolo -. Sono dispiaciuto, in giornata (ieri, ndr) sentirò tutti gli altri miei collaboratori per avere le loro opinioni e poi risponderò all’interessato e anche a voi». Se le dimissioni diverranno effettive potrebbe entrare a far parte del consiglio comunale il primo dei non eletti della lista civica «Renzo Lusardi sindaco. Competenza-impegno-trasparenza», Cristian Zannini oppure Gianpietro Parmigiani.
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI