11°

17°

blog

Gemellaggio Lesignano-Chaponost

Gemellaggio Lesignano-Chaponost
Ricevi gratis le news
0

Non è stata un'amichevole, perché ce le siamo date di santa ragione: è sempre un Francia-Italia. Ma è stata una di quelle partite in cui per magia vincono entrambe le squadre. Nei giorni scorsi, a Chaponost, due passi da Lione, il gemellaggio con il paese parmense Lesignano de' Bagni, è stato rinnovato con un torneo e una sfida all'ultimo fiato di pallavolo, ben assortito di altrettante "battaglie" a tavola e visite alle bellezze paesaggistiche, storiche e culturali di quella zona di Francia.

Capeggiata da Bruno Maggiali, la formazione parmense annovera: Jessica Montali, Raul Perry, Francesca Trombi, Luca Cattani, Benedetta Calugi, Lea Marinelli, Giacomo Mendogni e il sottoscritto. Venerdì sera, un torneo simpatico con formazioni miste, ha scaldato i motori. Squadre miste davvero: per età, sesso, provenienza geografica e preparazione tecnica. Qualcuno gioca in serie C, qualcun'altro ha più dimestichezza con i banconi dei bar.

Accoglienza dei francesi meravigliosa: divisi in gruppetti, ognuno del comitato ci ha portato nella propria bella casa. Tutte abitazioni calde, non certo solo nella temperatura, e arredate con la finezza che i cugini hanno da vendere. Prima tappa, appena arrivati, l'acquedotto romano, ancora in buono stato e pieno di fascino; lo troviamo spazzato dal vento continentale.

Sabato ci porta a Perouges, con un bel sole: un antico borgo fondato da gente di Perugia, dove apprezziamo le bellezze architettoniche, fra cui una chiesa quattrocentesca costruita in elevazione verso l'altare; a veniamo ristorati con un buon pranzo francese. Ospitalità senza fine, nelle case francesi: il pomeriggio siamo tutti a casa loro come fosse casa nostra, bevendo the caldi, mangiando crespelle a volontà e segretamente preparando il match, guardando la serie A in tv spaparanzati sui divani. Fuori il tempo schitarra sole, vento e acqua a stretto arpeggio.

In serata poesia pura. Questi francesi, quanto di più lontano dai miseri pregiudizi italiani su di loro, ci hanno generosamente riservato una sorpresa quasi commovente: un autobus adibito a ristorante in giro per Lione illuminata con le luci della sera, con freschissime bottiglie di bianco lì per la nostra sete e la nostra felicità. Ricambiamo da italiani veri, intonando cori irripetibili per il nostro capitano Bruno. Quando ormai a tarda sera arrivano piatti prelibati dopo ore di antipasti, capiamo la sottile strategia avversaria: prenderci per la gola per batterci in campo. Innaffiano volentieri di Beaujolais i nostri bicchieri, noi rispondiamo da eterni ragazzi di provincia: moriremo, ma non di sete.

Eccoci schierati in campo. Il dream team iniziale straccia i francesi. Primo set vinto. Pareggiano. Torniamo in vantaggio e di nuovo, punto a punto, ci facciamo recuperare. Siamo sul 2-2. Di nuovo avanti, ci recuperano, ci superano, torniamo sopra noi, ed eccoci a 11-11. E' il punto, che di fatto, decide la gara. Ci fischiano una rete che non esiste. Sotto di un punto, accusiamo psicologicamente e crolliamo, sbagliando palle facili. Perdiamo 15-13. Subito sfilza di "cinque", scambio delle magliette sudate e partita amichevole, senza più tensione agonistica, a squadre miste.

Quanti tesori sepolti sono da scoprire dietro i nomi strampalati sui cartelli stradali? I gemellaggi sono una cosa meravigliosa e insieme utile. Si ha paura solo di chi non si conosce. L'Europa non si fa solo con le leggi su quanto dev'esser lungo un cetriolo, si fa conoscendo e conoscendosi. E allora, anche se tutti i giorni ci si confronta con le buche nelle strade e i buchi nei bilanci, perché non dedicare più attenzione al bello di essere comune e comunità, andando a scoprire, con un aereo un pulmino, che realtà e che problemi esistono nella propria anima amministrativa gemella? La provincia europea come la provincia italiana vive di sogni e disagi, con gente piena di cose da dire e da dare. E allora assessori, pro loco, associazioni, scatenatevi, organizzando divertenti e necessarie occasioni di conoscenza: le buche nelle persone sono più pericolose delle buche nelle strade.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va