19°

29°

riciclaggio

Parma calcio: arrestato il presidente Manenti

Il suo ex consulente Alborghetti: "Ce lo siamo tolti di mezzo"

Parma calcio: arrestato il presidente Manenti
Ricevi gratis le news
49

Arrestato Manenti. 

La notizia si è diffusa nelle prime ore della mattinata ed è stata riferita poco fa dal Tg 3 regione. Il presidente del Parma calcio sarebbe stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell'ambito di una inchiesta condotta dalla procura di Roma: l'accusa sarebbe quella di autoriciclaggio di denaro illecito.

Era da 41 giorni che Manenti era presidente del Parma. tanti quanti durò la sua avventura (e i suoi "pagherò") con il Brescia.

 

I dettagli dell'operazione -

22 arresti, 65 perquisizioni, oltre 200 uomini utilizzati: così la Polizia Tributaria della Guardia di Finanza ha smontato una rete di riciclaggio con l’accusa di frode informatica, riciclaggio e auto riciclaggio (il primo caso dopo la legge dello scorso dicembre). E a finirci dentro c'è anche Giampietro Manenti, il Presidente del Parma, arrestato questa mattina con l’accusa di concorso in reimpiego di capitali illeciti. Le indagini della Guardia di Finanza sono riuscite a bloccare l’organizzazione giusto in tempo: "C'è stata la necessità di interrompere subito dei reati assolutamente gravi in atto che sarebbero stati portati a compimento se non ci fossero stati gli arresti odierni" ha dichiarato Michele Prestipino, Procuratore aggiunto di Roma, nella conferenza stampa con la quale ha illustrato i dettagli dell’operazione.

L’organizzazione si divideva in due gruppi: il primo era formato da hacker che accedevano sulle piattaforme bancarie degli istituti di credito per trasferire il denaro, il secondo era invece costituito dai veri e propri riciclatori, che reinserivano in circolazione questi fondi. L’attività si divideva in tre fasi. Prima c'era l'acquisizione della moneta elettronica da parte degli hacker attraverso i server degli istituti di credito: sia con meccanismi di trasferimento, sia con carte di credito clonate che venivano poi scaricate attraverso delle donazioni anonime ad alcune fondazioni. 


In un caso particolare, una fondazione del gruppo aveva creato un portale online, usufruibile solo attraverso un nome utente ed una password, attraverso il quale potevano essere fatte donazioni e trasferite poi sui conti correnti. La terza fase era quella del rientro del denaro, con la fondazione che si tratteneva un 30/40%, mentre i riciclatori ricevevano il 10%. Giampietro Manenti era il terminale di tutto questo processo: doveva infatti essere il beneficiario di questi fondi che sarebbero stati veicolati attraverso il Parma calcio con contratti di sponsorizzazione. Fino all’arresto, avvenuto dopo che tra il 10 ed il 13 del febbraio scorso era stata mobilitata dall’organizzazione una cifra di circa 35 milioni di euro: è stato proprio questo a motivare gli arresti, dopo soli tre mesi d’indagine. "E anche chi doveva controllare e non lo ha fatto è stato arrestato", ha assicurato la Guardia di Finanza.

Manenti ha dei precedenti  Lesioni, possesso illegale di armi, bancarotta semplice, violazione degli obblighi di assistenza familiare e tentata estorsione: sono i precedenti penali del patron del Parma Giampietro Manenti come risultano dall’ordinanza di custodia cautelare del Gip di Roma che stamani ha portato nel carcere milanese di Opera il 45enne imprenditore, accusato di reimpiego illecito di capitali. Manenti è stato arrestato dalla Finanza nella sua casa di Limbiate (Monza).

Per quanto riguarda il Parma Fc, "attraverso le intercettazioni è emerso un accordo in base al quale il gruppo avrebbe - attraverso l'utilizzazione delle provviste finanziarie caricate su carte di credito clonate - messo a disposizione di Manenti la somma di circa 4 milioni e mezzo di euro per acquistare il Parma."

"Lo avrebbe fatto - raccontano gli investigatori - attraverso un meccanismo banale: attraverso la spendita delle somme caricate sulle carte di credito in operazioni commerciali varie, da acquisti di gadget  a sponsorizzazione e acquisti abbonamenti, per far arrivare la somma nella disponibilità di Manenti . Ci sono state difficoltà tecniche a effettuare operazionei di riciclaggio e fino a questo momento non si era creata la disponibilità finanziaria per Manenti. Fino ad ora. Poi questa mattina siamo entrati in azione".

L'autoriciclaggio è un reato introdotto dal 1° gennaio e prevede pene da 1 a 8 anni di carcere.

Perquisizioni anche nella sede della Ragioneria generale dello Stato a Roma. Tra gli arrestati, secondo quanto si apprende, ci sarebbero anche dipendenti della Ragioneria

I 4,5 milioni per comprare il Parma? Da conti hackerati (leggi) 

L'ex consulente Alborghetti su Manenti: "Ce lo siamo tolti di mezzo"

"Non me l’aspettavo". Così il manager Fiorenzo Alborghetti, che all’inizio dell’avventura aveva affiancato Giampietro Manenti, commenta l’arresto del presidente del Parma. "Avevo la sensazione che si trattasse di una persona che al massimo millantasse di avere dei capitali senza però avere niente in mano - ha detto Alborghetti - ma da quello che traspare non è così. La moglie fa la badante, vivono con la pensione della madre... Però meglio così: ce lo siamo tolti di mezzo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabiopaio

    18 Marzo @ 18.04

    È ora sotto con IL GATTO E LA VOLPE!!!!!!!

    Rispondi

  • allucinante

    18 Marzo @ 17.54

    come avevo detto in precedenza si era innescata una bomba incredibile ora è esplosa......

    Rispondi

  • Vercingetorige

    18 Marzo @ 16.24

    CHI SA cosa ci trovava di affidabile Donadoni !

    Rispondi

  • Anna

    18 Marzo @ 16.00

    Ecco, Alborghetti, si tolga di mezzo anche lei che di fiducia non è che ne ispiri poi tanta....

    Rispondi

    • momama

      18 Marzo @ 17.14

      concordo

      Rispondi

  • calico

    18 Marzo @ 13.27

    "UN GIORNO I PARMIGIANI MI RINGRAZIERANNO", beh Tommaso non oggi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti