-2°

grave incidente

Noceto: esplosione alla polveriera: due feriti gravi

Il titolare: "Hanno riportato fratture"

La polveriera di Noceto: esplosione con due feriti
0

Grave incidente, nelle prime ore di oggi, alla polveriera di Noceto.

Questa mattina intorno alle 7.30 due artificieri che stavano lavorando per l’alienazione di materiale esplosivo al reparto 64 sono stati investiti da un’esplosione. È intervenuto l’elisoccorso insieme ad un’ambulanza e i due operai sono stati trasportati all’ospedale di Parma dove sono arrivati coscienti. Il più grave, R.F., 42 anni è ricoverato nel reparto di rianimazione e non sembra in pericolo di vita; il secondo verrà operato nel pomeriggio.

Un terzo operaio che si era appena allontanato pare sia stato scaraventato a terra dall'onda d’urto senza riportare gravi conseguenze. I vigili del fuoco arrivati sul posto hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area.
 

Il comunicato dell'AID - Sulle cause e le dinamiche dell’incidente sono in corso accertamenti da parte delle autorità competenti» e anche «la Direzione dello Stabilimento Militare ha avviato proprie indagini mettendosi a disposizione della magistratura». Lo afferma in una nota l’Agenzia Industrie Difesa, a proposito dell’esplosione avvenuta stamani presso lo Stabilimento Militare Ripristini e Recuperi del Munizionamento di Noceto.
L’Aid sottolinea che l’esplosione si è verificata alle 7.30, "mentre erano in corso operazioni di inertizzazione di materiali esplodenti da parte di una società esterna. Due operai della ditta "Esplodenti Sabino" sono rimasti feriti. Entrambi sono stati immediatamente trasportati all'ospedale Maggiore di Parma". 

IL TITOLARE: "FRATTURE PER I DUE OPERAI, ATTENDO DI POTER PARLARE CON LORO". «Sono in attesa di poter parlare con i miei due operai per capire cosa è successo. Sono meno preoccupato rispetto alle prime notizie di questa mattina perché, ringraziando Dio, un operaio di San Salvo (Chieti) ha riportato delle fratture agli arti superiori, mentre l'altro una frattura alla gamba, che è stata subito ricomposta».
A dichiararlo è Gianluca Salvatore, legale rappresentante della Esplodenti Sabino, azienda di Casalbordino che si occupa della distruzione di esplosivi e ordigni bellici per conto del Ministero della Difesa, per la quale lavorano i due operai rimasti feriti questa mattina in un’esplosione nello stabilimento militare di ripristini e recuperi del munizionamento di Noceto.  
«E' un incidente che può capitare durante la lavorazione che facciamo da due anni a Noceto all’interno dello stabilimento militare. Stavano lavorando dei residui bellici, in particolare dei blocchi di cemento che contengono delle munizioni che vengono liberate con un sistema di acqua ad alta pressione, per poi subire il trattamento di demilitarizzazione. Opera di bonifica perché altrimenti, come nel passato, erano destinati a essere affondati in mare con tutti i rischi all'inquinamento ambientale».
L’incidente sarebbe avvenuto durante la fase d’imballaggio delle munizioni recuperate, esplosione che ha investito i due tecnici della Esplodenti Sabino che stavano operando in maniera remota. «Compatibilmente con il tipo di attività svolta i due ragazzi stanno tutto sommato bene - ribadisce Salvatore - purtroppo l’incidente è avvenuto durante la movimentazione. In questo momento ci interessava sapere che non sono in pericolo di vita, tutto il resto si sistemerà».

 

Video
La cronaca del TgParma

La Procura militare di Verona aprirà un'inchiesta

 

Che cos'è la "Polveriera" di Noceto (dal sito del Ministero della Difesa):

Noceto - Stabilimento Militare Ripristini e Recuperi del Munizionamento

Lo stabilimento di Noceto, sorto nel 1937 come reparto Staccato del Laboratorio Caricamento Proietti di Piacenza, dagli anni '80 in poi è attivo nel settore del ripristino e demilitarizzazione di munizionamento di artiglieria, costruzione di munizioni per l'addestramento; revisione e manutenzione programmata dei missili Hawk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Contro il Teramo (domani al Tardini: ore 14.30): non ci saranno Lucarelli e Calaiò

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

9commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

1commento

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti