ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Scopri i centri commerciali aperti oggi
consumi-offerte

Scopri i centri commerciali aperti oggi

 
Ai piedi del ghiacciaio più grande d'Europa: i 5 buoni motivi
"la domenica"

Ai piedi del ghiacciaio più grande d'Europa: i 5 buoni motivi

 
Figlia di Whitney Houston trovata senza conoscenza
USA

Figlia di Whitney Houston trovata senza conoscenza

 
Platinette: il Festival visto da dentro
sanremo

Platinette: il Festival visto da dentro

 
Cabo is back
concerto

Cabo is back Video

 
Elda Lanza porta a Parma gli intrighi della "sua" Napoli
video

Elda Lanza porta a Parma gli intrighi della "sua" Napoli

 
Ricetta del giorno - Crema di zucca e broccoli
Gusto

Ricetta del giorno: Crema di zucca e broccoli

 
Cappelletti, ciaspole e maschere: cosa fare domenica
l'agenda

Cappelletti, ciaspole e maschere: cosa fare oggi

 
Sostegno disabili, presidio in piazza
tg parma

Sostegno disabili, presidio in piazza Video

 
Un cane e gli amici cavalli: lo spot che  incanta il web
VIDEO DAL MONDO

"Lost dog": gli animali incantano il web Video

 
Addio a Mondin, missionario a pedali
Personaggi

Addio a Mondin, missionario a pedali

 
Lamborghini alla conquista dell'Europa con Dallara
COMPETIZIONI

Lamborghini alla conquista dell'Europa con Dallara

 
Il vetro nell'edilizia: una risorsa che sta cambiando i progetti
Ricerca

Il vetro nell'edilizia: una risorsa che sta cambiando i progetti

 
La maglietta del «Frambo» per i bimbi malati
Tifosi

La maglietta del «Frambo» per i bimbi malati

 
L'Islam e noi: tre domande all'on. Chaouki
Intervista

L'Islam e noi: 3 domande all'on. Chaouki

 
L'attuale foto copertina di Facebook
lettori

Foto copertina di Facebook: e se fosse la vostra?

 
ROYAL OPERA HOUSE: ANDREA CHÉNIER

ROYAL OPERA HOUSE: ANDREA CHÉNIER

 
Gazzetta  lavoro
publiedi

Gazzetta lavoro

 
Posto di blocco 19: "E la musica va..."
musica

Posto di blocco 19: "E la musica va..."

 
Un'ode di Orazio tradotta in dialetto
dialetto

Un'ode di Orazio tradotta in dialetto

 
Google translate, una app per le traduzioni instantanee
Utilità

Google translate, una app per le traduzioni instantanee

 
Sport e Università, presentato il progetto "Camminare Insieme": ne parla il medico parmigiano Gianfranco Beltrami
Salute

Presentato il progetto Camminare Insieme Video

 
Antichi Sapori

Antichi Sapori

 
Offerte Kauppa
Kauppa

Offerte Kauppa

 
Donne: tutte le news al femminile
la città rosa

Donne: tutte le news al femminile

 

C inema

UNBROKEN

UNBROKEN

Genere Drammatico

Durata 130

 
TURNER

TURNER

Genere Biografico

Durata 149

 

Sport

Tardini: sì in Italia, no in Europa

Tardini: sì in Italia, no in Europa
2

Lo stadio Tardini è in regola con le normative italiane, ma non lo è più con quelle europee e di conseguenza non può ospitare incontri organizzati diretti dall'Uefa   La questione è emersa qualche settimana fa, quando l'Uefa  ha ufficializzato la non concessione al Parma calcio della cosiddetta «licenza Uefa» che consente di ospitare partite (sia di nazionali che di squadre di club) organizzate direttamente dalla federazione continentale e  di conseguenza ha comportato anche l'impossibilità di poter ospitare Italia-Estonia.

Seggiolini non a norma per Uefa
In realtà, la questione che riguarda il Tardini non riguarda direttamente la sicurezza. campo nel quale le normative italiane sono anche più severe di quelle europee. Il problema è invece collegato alla tipologia dei seggiolini richiesti dall'Uefa, che alcuni mesi fa ha deciso di standardizzare per tutto il continente. In soldoni, per poter essere in regola, uno stadio, oltre ad avere tutti i posti a sedere e numerati, deve possedere seggiolini con uno schienale di almeno 30 centimetri di altezza. E al Tardini queste caratteristiche non esistono né nelle curve, dove l'altezza è di 15 centimetri, ma neppure in tribuna, dove i centimetri che mancano sono soltanto 2, ma sufficienti per non rendere omologabili i seggiolini.
 
La scelta di non sostituirli
La sostituzione di tutti i seggiolini, ovviamente, comporta una spesa considerevole (stimata nell'ordine di diverse centinaia di migliaia di euro) e dunque, considerato che per il momento non c'erano emergenze nei tempi brevi, visto che il Parma non si è qualificato per nessuna coppa europea, sia il Parma calcio che il Comune hanno scelto di non effettuare nessun intervento.   Va ricordato, infatti, che la non omologazione Uefa non comporta nessun altro tipo di conseguenza, tanto che il Comune è in trattativa con la Figc per ospitare in autunno una partita amichevole della Nazionale che, essendo organizzata dalla federazione stessa, non incontrerebbe alcun tipo di veto per l'organizzazione al Tardini.
 
Cosa è previsto per il futuro
E' comunque chiaro che, anche in prospettiva futura, la sostituzione deve comunque essere programmata per poter tornare a far eventualmente rivivere sul prato del Tardini incontri ufficiali di valore europeo.  E a questo riguardo il Comune, che è proprietario dell'impianto si confronterà nei prossimi mesi con il Parma, che è il gestore per stabilire  a chi, e in quale misura, toccherà sostenere il costo dell'intervento e in quali tempi. Quel che è certo è che comunque i tempi non saranno brevi, ma i nuovi seggiolini arriveranno, forse per la stagione 2012-2013.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 2
  • filippo milano

    06 June @ 12.10

    OMOLOGARE LO STADIO PER INCONTRI UEFA????CI SI POTRà PENSARE CON ESTREMA CALMA......CON GRANDISSIMA CALMA.......

    Rispondi

  • CLAUDIO

    05 June @ 22.57

    Quando andremo in Europa affronteremo il problema. Per ora dobbiamo affronare il Cesena che ci vuole fregare mezza squadra.Ma i soldi,dove li trovano?

    Rispondi