Zibello

Censi anticipa tutti: «Sono indagato»

Andrea Censi

Andrea Censi

Ricevi gratis le news
1

Andrea Censi, già sindaco di Polesine prima e di Zibello poi, oggi candidato per la medesima carica nel nuovo Comune rivierasco, alla guida della lista civica «Polesine Zibello, il domani è per tutti» è finito sul registro degli indagati. Questa la conseguenza delle attività portate avanti in questi giorni dai carabinieri, disposte dalla Procura della Repubblica di Parma, nei municipi di Polesine e Zibello. L’avviso di garanzia gli è stato consegnato mercoledì e lui stesso, con chiarezza, ha deciso di comunicarlo ai cittadini. Lo ha fatto giovedì sera, a Polesine, aprendo la prima delle quattro serate sul tema «Le cose che contano». Ai presenti è stato consegnato un comunicato, dal titolo «La calunnia è un venticello» in cui si precisa, immediatamente, che la verifica in corso sui documenti comunali riguarda «contributi elargiti ad associazioni non specificate, l’uso dell’automobile del Comune e i rimborsi per un paio di viaggi» e si ricorda che un avviso di garanzia è un «documento che tutela colui o coloro nei confronti dei quali è stata promossa un’indagine». «Chi possono essere i mandanti? » si legge nel volantino e la risposta è che sono «coloro che con il loro no al referendum sulla fusione dei Comuni di Zibello e di Polesine non volevano una comunità unita capace di affrontare i tempi difficili che stiamo vivendo. Sono gli sconfitti dalla volontà della maggioranza dei cittadini. Quella maggioranza che ben ha compreso che le opportunità derivanti dalla fusione avrebbero garantito un domani migliore per tutti. Sono coloro che dopo aver alimentato la divisione tra Polesine e Zibello oggi vorrebbero parlare di amore, che coraggio!, nei confronti della comunità che noi, con la maggioranza dei cittadini di Zibello e Polesine abbiamo voluta unita».
E qui ecco l’evidente riferimento alla lista «I love Polesine Zibello amore per il territorio» sottolineando che «sono coloro che vorrebbero parlare d’amore ma nascondono la parola “amore” dietro un “I love” che non è la loro lingua, che non è la nostra lingua e che con il logo della loro lista travisano la parola amore con uno scopiazzato simbolo, di origine americana, vecchio di quarant’anni. Coloro che invece di confrontarsi, sul piano amministrativo, per le cose fatte nell’interesse dei cittadini e sui programmi per le cose da fare per il domani dei cittadini, spargono calunnie e veleno nei confronti delle singole persone con insinuazioni che sono ignobili non per coloro che ne sono vittime ma per coloro che le diffondono. I mandanti - attacca - sono coloro che non credono nell’intelligenza e nella saggezza dei cittadini e che avendo poca stima di se stessi e delle proprie capacità amano praticare il sotterfugio. Sono coloro - si conclude nel foglio - che temendo di non meritarsi la fiducia della maggioranza dei cittadini, perché questa è la democrazia, diffondono la discordia: quella discordia che è esattamente il contrario dell’amore».
Andrea Censi, a margine, si è detto «preoccupato e dispiaciuto rispetto a questo clima, così velenoso e cruento che sta assumendo la campagna elettorale. Personalmente - ha aggiunto - sono tranquillo e mi metto a totale disposizione della magistratura, pronto a collaborare e ad essere sentito su tutto quello che sarà necessario chiarire. Non entro oggi nella questione del merito perché ritengo che in questa fase sia giusto lasciar lavorare la magistratura in un clima di assoluta tranquillità. Rispetto invece alle vicende che si stanno susseguendo, e sentito il parere di molti cittadini - ha concluso - dico che è molto triste assistere ai veleni, e ai personalismi, che si stanno spargendo. Una competizione elettorale, tutto sommato, dovrebbe essere qualcosa di piacevole, e soprattutto interessante, in cui i “competitori” si confrontano su idee e programmi, lasciando decidere liberamente alla gente quali proposte preferiscono: questa è la democrazia che ci è stata consegnata da gente che ha sacrificato, direi immolato, la propria gioventù nemmeno troppi anni fa». Con insistenza, Censi, ha chiesto di «riportare la discussione su temi di interesse per i cittadini, recuperando, tutti insieme, quella serenità che la gente stessa ci chiede di mantenere».
Proprio per parlare di progetti realizzati, e da realizzare in futuro ha chiesto, in vista della imminente campagna elettorale, un pubblico confronto fra tutte le parti che saranno «in campo». r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    30 Aprile @ 23.02

    Ancora??? Prima per una cosa, poi per un'altra il Sig. Censi è spesso iscritto nel registro degli indagati ( cronaca nota). Ma anche qui pare impossibile, sicuramente ci sarà un'errore oppure sarà vittima di un accanimento giudiziario.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande