19°

Tg Parma

Al via "Progetto Paradigna" nuova linfa per lo Csac e la Certosa

3

Nuova vita per lo Csac.

L'annuncio ufficiale è venuto nel pomeriggio, dopo una visita a quella che comunemente (sbagliando) \ si definisce la "Certosa" di Paradigna.

Nel servizio del Tg Parma le immagini e le dichiarazioni dei rappresentanti dell'Università.

.............................................

Più di 1.700 dipinti, 300 sculture, 2 milioni e 500mila disegni di architettura e design, 7.000 bozzetti di manifesti, 2.000 manifesti cinematografici, oltre 4 milioni e 700mila negativi su lastra e su pellicola, 1 milione e 700mila stampe. Sono solo alcuni dei numeri del Centro Studi e Archivio della Comunicazione (CSAC) dell’Università di Parma, che sabato 4 ottobre all’Abbazia di Valserena ha presentato il suo piano di sviluppo. Un piano di ampio respiro e di grandi ambizioni, intitolato “Progetto Paradigna”, nel quale l’Ateneo crede molto, come ha confermato nella sua introduzione il Rettore Loris Borghi.

All’appuntamento hanno presenziato oltre un centinaio di invitati, tra i quali autorità istituzionali e realtà imprenditoriali del territorio. Oltre al Rettore Loris Borghi sono intervenuti il Presidente dello Csac Luigi Allegri e i professori Carlo Quintelli, Francesca Zanella e Isabella Mozzoni, componenti del Consiglio dello CSAC. 

L’Archivio, che non ha eguali al mondo in ambito accademico ma che teme pochi confronti anche in ambito extra accademico, vive oggi un’innovativa fase del proprio percorso. Creato da Arturo Carlo Quintavalle e gestito per venticinque anni da Gloria Bianchino, lo CSAC ha oggi nuovi organi di governo e di gestione, recentemente nominati, cui è stato assegnato il compito di riordinare e promuovere le collezioni, di ristrutturare gli spazi dotandoli di servizi adeguati e alla fine di aprire la splendida Abbazia di Valserena anche a una fruizione pubblica.

Il “Progetto Paradigna” prevede un intervento architettonico articolato e volto alla valorizzazione sia del complesso storico dell’Abbazia cistercense e del paesaggio agricolo circostante sia delle attrezzature dedicate alle funzioni dello CSAC. È prevista una generale riorganizzazione degli spazi di archivio e in futuro di una nuova ala di deposito, adeguati spazi per attività di laboratorio, didattica, restauro, atelier e workshop, l’attrezzamento museale della chiesa e delle sale colonnate, la valorizzazione della corte delle sculture, il completamento e la piena attivazione della stalla-caffetteria con piccola ristorazione e della foresteria nelle ex celle monacali. Sarà un sistema di ambienti e attrezzature in grado di reinterpretare in chiave scientifica e culturale la dimensione laboratoriale dell’antica abbazia, rispondente ai più avanzati criteri di accoglienza del pubblico e di fruizione culturale. 

Un nuovo progetto espositivo, pensato per gli spazi della chiesa e di altri luoghi nevralgici della Abbazia di Paradigna, si propone di offrire al pubblico dei visitatori e degli studiosi un saggio emblematico delle straordinarie collezioni dell’Archivio, il senso di un pluridecennale lavoro di raccolta e di studio, e un percorso che intende essere complementare e propedeutico alla consultazione dei documenti. 

Tra i nuovi servizi a disposizione degli utenti ci sarà anche il sito web totalmente rinnovato, con tutte le informazioni sulle attività del centro e con l'accesso al catalogo online dei fondi.

Il progetto intende trasformare lo CSAC in un elemento qualificante sia per l’Ateneo sia per il contesto locale. In questo senso l’idea è quella di intensificare la relazione tra il Centro e gli stakeholders attraverso la creazione di un’Associazione di sostenitori, lo sviluppo di una rete di relazioni a supporto delle diverse attività e la definizione di partnership specifiche con i soggetti istituzionali. 

I numeri dello CSAC

· 5 Sezioni (Arte, Media, Progetto, Fotografia, Spettacolo)

· più di 1700 dipinti

· 300 sculture

· 17.000 disegni di oltre 100 artisti

· 7.000 bozzetti di manifesti e 2.000 manifesti cinematografici oltre ad archivi (circa 100.000 pezzi) di grafici

· 11.000 disegni di satira e fumetto

· oltre 3.000 disegni per illustrazione e di satira

· 2.500.000 disegni di architettura e design

· 800 maquettes

· 2.000 oggetti

· 70.000 disegni designer di moda italiani

· 2.500.000 di negativi su lastre

· oltre 2.200.000 negativi su pellicola

· 1.700.000 stampe

· 150 apparecchi fotografici

· 100 film originali

· 4.000 video-tape e numerosi apparecchi antichi.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    05 Ottobre @ 18.50

    Una collezione d'arte immensa e semi-sconosciuta alla maggioranza dei Parmigiani. Luogo favoloso ma totalmente inadatto data la lontananza dal centro. Invece di restituire San Francesco al demanio era meglio usare quella per esporre.

    Rispondi

  • Annalisa

    04 Ottobre @ 23.21

    Ottima idea, ma non si possono più tollerare gli spacciatori di droga di colore fissi sotto la Pilotta davanti all'ingresso dell'università'!!! Speriamo che il rettore faccia pressioni sul sindaco!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

Lavoro

Agricoltori contro l'abolizione dei voucher

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Personaggi

Francesco Canali, messaggio di speranza ai malati di Sla

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Fontanellato

L'ultimo saluto a Fernando Virgili, decano dei geometri

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017