12°

tg parma

Violenta lite nel piazzale della stazione, autista malmenato sul bus Il video

Ricevi gratis le news
32

Aggressione ad un bus e ad un autista della Tep lunedì pomeriggio alla stazione, nel piazzale dal quale partono le corse extraurbane. Un mezzo diretto a Mezzani è stato circondato da un gruppo di extracomunitari e preso a calci. Alcuni di loro sono poi riusciti a salire sul mezzo e c'è stata una colluttazione con l'autista, finito al pronto soccorso con una prognosi di sette giorni.

Guarda anche il servizio del Tg Parma. 

Le reazioni

“Una violenza intollerabile verso un lavoratore che voleva svolgere solo la sua attività lavorativa. Questi soggetti che non vogliono accettare le nostre regole di educazione e civiltà ma vogliono fare a casa nostra quello che gli pare, con violenza e prepotenza, non meritano di stare in una società civile ma vanno immediatamente rispediti da dove sono venuti”. Con queste parole commenta  il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega Nord, Fabio Rainieri.
“Esprimo tutta la mia solidarietà all’autista che ha subito questa inaccettabile aggressione e sono disponibile ad incontrare i lavoratori di TEP per affrontare insieme il problema delle purtroppo sempre più frequenti violenze nei loro confronti – ha quindi proseguito il Consigliere regionale del Carroccio – Sul punto presenterò anche una interrogazione che voglio far sottoscrivere da tutti i componenti del Gruppo Lega Nord in Assemblea perché la Giunta regionale dell’Emilia-Romagna è praticamente immobile sul problema nonostante sia stata più volte sollecitata. Lo stesso si può dire anche per il Comune e la Provincia di Parma che di TEP sono i proprietari. Per questo, come Lega Nord di Parma ci troveremo domani mattina alle 11 per un presidio proprio lì dove quest’ultimo fattaccio è accaduto, la stazione dei bus presso la stazione ferroviaria di Parma”.

"La segreteria provinciale FILT, il sindacato trasporti CGIL, venuta a conoscenza dell'aggressione avvenuta ieri ai danni di un autista Tep impegnato nello svolgimento del proprio lavoro, desidera innanzitutto esprimere la propria solidarietà al lavoratore coinvolto ed augurare allo stesso una pronta guarigione.
Nel merito di quanto accaduto, non avendo conoscenza diretta e precisa di fatti sui quali faranno luce i soggetti competenti, non è possibile esprimersi compiutamente. Il sindacato di categoria rinnova tuttavia la forte preoccupazione, come già fatto in azienda oltre che negli incontri specifici tenutisi in prefettura, per una situazione di insicurezza e di degrado che si acuisce ogni giorno e che ogni giorno rende il lavoro degli autisti più difficile e pericoloso. Auspica inoltre che l'azienda, la proprietà e gli organismi preposti pongano la doverosa attenzione al tema ed ascoltino anche i consigli di chi sui bus ci lavora, a partire dalla richiesta di collaborazione con le forze dell'ordine presenti sul territorio".

"Le immagini dell'aggressione, avvenuta a Parma, a un'autista da parte di un ragazzo extracomunitario sono raccapriccianti. L'autista del bus, che stava semplicemente facendo il suo lavoro, è stato preso a calci e pugni senza motivo. Aggressioni di questo tipo a chi lavora sono sempre più frequenti e davvero ormai non si può più prendere un mezzo pubblico tranquilli perché può capitare qualsiasi cosa. L'autore dell'aggressione deve essere rintracciato, arrestato e processato in fretta e se condannato scontare la pena al suo Paese. È anche ora di un giro di vite sulla sicurezza perché davvero continuando così non si potrà più uscire di casa senza timore". Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza commenta l'aggressione avvenuta a Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PETRONIO

    31 Agosto @ 15.47

    Tanto tuonò che ...piovve! Era evidente che sarebbe successo ed è andata bene che sia finita così! Tanti Ragazzotti pieni di energia e di strafottenza 'pieni di diritti e senza nessun dovere e con una marea di tempo da perdere. Cosa altro poteva succedere se non ciò che è avvenuto. Credo che siamo solo all'inizio del cambiamento dei nostri modi di vivere .Una giustizia che si preoccupa più di "recuperare" i delinquenti che di punirli.Auguri a tutti!

    Rispondi

  • Marco

    31 Agosto @ 15.12

    A Roma ci hanno giá pensato alcuni cittadini a prendere in mano la situazione. Cosí non é piú tollerabile. A prescindere da questo episodio e di chi sia la colpa. É sotto gli occhi di tutti la non integrabilitá di queste persone con i nostri usi e costumi, diciamo proprio con la nostra civiltá. L'impero romano é caduto perché é stato incapace di gestire l'immigrazione a partire dall'epidemia di vaiolo che lo decimó. Via, dentro tutti gli stranieri...sembra il film di oggi. Peccato che poi il flusso immigratorio diventó oneroso, i politici corrotti, inizio delle rivolte, guerre e infine invasioni barbariche. É storia e la stiamo rivivendo. Ci aspettano rivolte e guerra civile. L'Italia era il paese piú bello del mondo e lo hanno rovinato. Indietro non si torna perché politici e italiani ciechi continuano a predicare accoglienza (e a tollerare illegalitá) per questi immigrati. Gli italiani vengono sempre dopo. Queste persone dovranno rendere conto alla storia. Speriamo che questa benedetta rivolta civica inizi presto.

    Rispondi

  • Angelo

    31 Agosto @ 10.11

    Il giorno in cui la Gazzetta ha pubblicato in prima pagina l'articolo "Un'altra rissa in stazione..."ho scritto che Parma aveva bisogno di uno scatto di orgoglio per cacciare dalla città quelle persone che a Parma non meritano di starci.(Va da se': quelli che delinquono, non tutti gli extracomunitari :ma questo non l'ho scritto).Lo stesso scatto che alcuni decenni or sono spinse i parmigiani a cacciare da Parma quelli che non meritavano di starci(i fascisti che delinquevano e poi i tedeschi che ci invasero). Non avete pubblicato il mio commento.Perche' razzista(rassista come ha scritto un certo Filipppo,se ben ricordo) ?? Ora Fabio Ranieri Lega Nord oggi e il vostro Francesco Bandini nell'ultima parte dell'editoriale del 22 agosto dicono più o meno le stesse cose(senza ovviamente riferimento al periodo fascista, perché ora i problemi vengono da altre parti. Mah.......

    Rispondi

    • 31 Agosto @ 10.15

      Da Redazione: probabilmente i termini di allora non erano gli stessi di oggi

      Rispondi

  • paolo

    31 Agosto @ 08.51

    In questo filmato vedo un uomo (non alcuni) che cerca di salire e viene respinto a calci. Poi l'uomo riesce a salire e la collutazione continua sull'autobus. Vedo male?

    Rispondi

  • ale

    30 Agosto @ 21.40

    La scelta politica e' stata fatta ora si cominciano a vedere i primi frutti, per consolazione pensate che lo stato investe circa 25.000 euro x ogni ragazzone, più o meno il costo di un poliziotto.auguri!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS