×
×
☰ MENU

nuove povertà

L’Unione Pedemontana entra nel progetto di solidarietà circolare SpesaSospesa.org

L’Unione Pedemontana entra nel progetto di solidarietà circolare SpesaSospesa.org

15 Febbraio 2022,11:09

L’iniziativa permette di fornire un supporto concreto alle persone in difficoltà economica e sociale anche temporanea, attraverso una campagna di raccolta fondi e distribuzione gratuita di beni alimentari e di prima necessità.

Collecchio, 15 febbraio 2022 - I Comuni dell’Unione Pedemontana Parmense (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo) hanno deliberato l’adesione, per mezzo di una convenzione che coinvolge anche i Comuni dell’Unione Montana Parma Est, al progetto Spesasospesa.org, la virtuosa iniziativa ideata e promossa dal Comitato Lab00 Onlus che consente di aiutare aziende e persone in difficoltà, innescando una forma di economia circolare sul territorio.

L’innovativa piattaforma Regusto, cuore tecnologico del progetto, consente l’acquisto, la vendita e la donazione di beni di prima necessità (alimentari e non), garantendo la massima tracciabilità e trasparenza dei flussi, grazie all’utilizzo della tecnologia blockchain. Attraverso il sito www.spesasospesa.org anche i privati possono contribuire con donazioni in denaro da utilizzare per l’acquisto dei beni da destinare gratuitamente alle persone in difficoltà, mentre le imprese agro-alimentari, le catene di distribuzione e i produttori locali possono donare o vendere i propri prodotti a prezzi scontati da distribuire a coloro che ne hanno bisogno. Le donazioni in denaro vengono invece consegnate alle associazioni presenti sul territorio e utilizzate per l’acquisto di beni di prima necessità dalle imprese aderenti all’iniziativa. A chiudere il cerchio virtuoso del progetto sono i volontari del network delle associazioni no-profit, che si occupano di distribuire i prodotti alle famiglie.

I fondi raccolti grazie all’iniziativa solidale come deciso dal Comitato di Distretto secondo una visione di sistema vengono, in particolare, gestiti da ASP Sociale Sud-Est, l’azienda dei Servizi alla persona dei Comuni dell’Unione Montana Appennino Parma Est, e sono utilizzati per l’acquisto di prodotti attraverso l’Emporio Sud-Est, che opera in nome e per conto dei 13 comuni del distretto in collaborazione con Pedemontana Sociale, l’azienda dei Servizi alla persona dell’Unione Pedemontana.

«Il progetto SpesaSospesa.org, già attivo nei comuni dell’Unione Montana, ha permesso di distribuire 37.246 pasti equivalenti, contribuendo a risparmiare 2.685 kg di CO2 immessa nell’atmosfera – sottolinea Davide Devenuto, presidente di Lab00 Onlus e fondatore del progetto SpesaSospesa.org –. L’estensione del progetto a favore dei comuni dell’Unione Pedemontana Parmense contribuirà a incrementare la quantità di beni di prima necessità

destinati alle famiglie più fragili, allargando la rete di solidarietà grazie al contributo di cittadini, enti non profit e aziende».

Con l’ingresso dei cinque comuni dell’Unione Pedemontana SpesaSospesa.org è, quindi, attivo in tutto il territorio del distretto che comprende anche i Comuni di Calestano, Corniglio, Langhirano, Lesignano de’ Bagni, Monchio delle Corti, Neviano degli Arduini, Palanzano e Tizzano Val Parma.

«SpesaSospesa.org è un progetto innovativo, sia dal punto di vista tecnologico, sia da quello sociale – afferma Daniele Friggeri, presidente dell’Unione Pedemontana Parmense –. Un progetto nato nel segno della solidarietà, che permette di sostenere le famiglie in difficoltà, ma che riveste anche una valenza ambientale ed economica, evitando sprechi nella filiera alimentare rendendola più virtuosa. Per queste ragioni, ringrazio le aziende e i privati cittadini che vorranno dare il loro contributo a questa importante iniziativa a livello distrettuale».

La scheda del progetto

SpesaSospesa.org è un progetto di solidarietà circolare nato nel 2020 per sostenere persone in difficoltà. Un modello virtuoso e sostenibile, ideato da Lab00 Onlus che, grazie alla piattaforma digitale Regusto, permette di gestire le transazioni di beni di prima necessità garantendo la massima trasparenza e tracciabilità dei flussi. Attraverso la piattaforma Regusto, partner tecnologico e co-fondatore del progetto, le aziende possono donare o vendere ad un prezzo sociale beni di prima necessità. I privati possono contribuire con donazioni in denaro destinate all’acquisto dei beni. Nei territori gli enti non profit, le associazioni e i volontari sono coinvolti come hub logistici per la raccolta e distribuzione alle famiglie dei beni di prima necessità. Ad oggi l’iniziativa ha coinvolto partner istituzionali come le amministrazioni di 25 comuni italiani che hanno conferito il patrocinio al progetto. A gennaio 2022 sono stati raccolti oltre 1.000.000 di euro. I pasti distribuiti sono stati oltre 1.100.000. Sono state transate 739 tonnellate tra alimenti e beni di prima necessità consegnati direttamente a chi ne ha più bisogno e sono state risparmiate oltre 112 tonnellate di CO2. Main partner del progetto Sorgenia e CNH Industrial.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI