×
×
☰ MENU

Le nostre iniziative

La «Gazzetta nelle scuole», il nostro quotidiano vola in classe

La «Gazzetta nelle scuole», il nostro quotidiano vola in classe

06 Maggio 2022,06:58

Che emozione «La Gazzetta nelle scuole». Un progetto che in queste settimane ha mosso i primi passi, in attesa dell'autunno quando finalmente prenderà il volo. Ma che già da ora ha dato i suoi frutti.
La direzione del Gruppo Gazzetta di Parma ha messo a punto un progetto dedicato a studenti e professori sulla storia e sull'attualità del quotidiano più antico d'Italia, fondato nel 1728: un motivo di orgoglio, che stimola un grande senso di appartenenza tra i lettori e il giornale.

Il progetto ha visto in aprile due momenti di incontro con le classi degli istituti comprensivi Ettore Guatelli di Collecchio, Micheli e Albertelli Newton. Sette classi di seconda media che hanno prima incontrato un cronista della redazione di via Mantova e successivamente il direttore Claudio Rinaldi e il vice direttore Stefano Pileri. L'incontro si è avvalorato di un video per far entrare i ragazzi nel mondo dell'informazione di qualità: con il giornale, il sito, Radio Parma e 12 Tv Parma. E per far conoscere la grande famiglia della «Gazzetta».

Perché Parma è la «Gazzetta»: la città, la provincia con cronaca, spettacoli, cultura, economia, sport, con i personaggi e gli inserti, che impreziosiscono la lettura del quotidiano. E un giornale di provincia per il territorio rappresenta una vera ricchezza: pagine in cui i cittadini possono trovare tutte le informazioni che li riguardano. Ma cosa è accaduto in classe in questi primi incontri? Tante mani alzate e tante domande al direttore Rinaldi e al vice Pileri: come si fa un giornale? Come si fa un articolo? Come si verificano le notizie? Oltre alle tante curiosità degli studenti sul mestiere e sulla carriera del giornalista. E alla fine, i ragazzi hanno elaborato un articolo sul progetto, che saranno pubblicati in una pagina speciale della Gazzetta di Parma e su gazzettadiparma.it. Non mancheranno le foto di classe insieme alla prof referente. «L'obiettivo dell'iniziativa è quello di andare a raccontare come nasce una notizia e come viene trattata dai professionisti - ha spiegato l'amministratore delegato del Gruppo Gazzetta di Parma Pierluigi Spagoni -. Proprio per far scoprire alle nuove generazioni l'informazione di qualità e l'attento lavoro del giornalista. Mai come oggi ci si è resi conto del bombardamento delle varie piattaforme per informazioni non verificate: le cosiddette fake news. Anche l'attualità, con la pandemia e non solo, mostra l’importanza di questo tema ed evidenzia il ruolo che svolgono gli operatori del mondo dell’informazione. Senza dimenticare che come giornale locale ci teniamo ad avere un rapporto diretto anche con i giovani, per coltivare ed arricchire il legame che hanno con il giornale, il sito, la radio e la televisione della città. Un progetto formativo e di educazione civica, per il momento pilota ma che con il nuovo anno scolastico si allargherà a più classi delle scuole di Parma e provincia».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI